Catalogna, Occitania e Pirenei Orientali

Catalogna - Pirenei Orientali e Occitania
dal 03 al 11 settembre 2022

Giorni

9

Periodo

settembre

Attività

icon-cycling
Cicloturismo

Programma

 Cuneo – Avignon
Trasferimento in pullman con rimorchio per le bici da Cuneo ad AVIGNON (km 360 – 7 ore).
Sistemazione presso ResidHotel Grand Avignon (3 stelle)
Pomeriggio visita della città.
Cena in ristorante e pernottamento in hotel

Avignone – Girona
Trasferimento in pullman da Avignon a GIRONA (km 336 – 6 ore).
Sistemazione presso hotel Bellavista (4 stelle).
Nel pomeriggio visita della città.
Cena e pernottamento in hotel.
Da lunedì inizieranno le tappe in bici, il pullman trasporterà i bagagli
ed eventuali partecipanti che scegliessero di accorciare o rinunciare a una tappa.

Girona – Figueres
da Girona si parte in direzione est verso le alture più settentrionali delle Gavarres. Nei primi quindici km si affrontano salite per un
dislivello totale che supera i 400 metri.
Si scende fino al km 20, in seguito la tappa punta a nord e prosegue senza ulteriori difficoltà.
Non si incontrano centri abitati importanti e quindi è meglio rifornirsi in partenza per il pranzo (supermercato Mercadona a Girona, in Carrer del Carme, prima di
attraversare il ponte sul fiume Onyar). Un bar/ristorante risulta esserci nel piccolo villaggio di Vilaur (km 42). È opportuno cercare di arrivare nel primo pomeriggio a
Figueres per avere la possibilità divisitare l’originale museo dedicato a Dalì.

Figueres – Perpignan
Da Figueres si segue la strada in direzione nord fino a Cabanes, poi si svolta verso ovest, lungo la strada che costeggia a tratti il fiume La Muga, che si lascia per
riprendere la direzione settentrionale fino ad arrivare a Agullana. Da qui inizia la salita che in 10 km, con una pendenza intorno al 6%, conduce ai 717 metri del colle di Manrella al confine tra Spagna e Francia.
Occorre affrontare un breve tratto di sterrato prima di ritrovare l’asfalto e scendere nella valle che porta a Maureillas-la-Illas. Per una decina di km si segue il percorso di Eurovelo 8 e poi si punta di nuovo a nord, seguendo strade minori della campagna, transitando vicino al lago di Villeneuve-de-la-Raho, pochi km prima di arrivare a Perpignan.
Entrando in città all’inizio si trovano corsie ciclabili segnalate ma procedendo verso l’hotel si devono percorrere con attenzione strade a maggior traffico.
Nel tratto spagnolo, prima del colle, non si incontrano centri abitati importanti e quindi è meglio rifornirsi in partenza per il pranzo (supermercato Spar a Figueres, sulla PIaca Elliptica, poco più di 1 km dopo la partenza).

La variante 2 bis prevede un percorso più impegnativo per quelli che vogliono pedalare un po’ di più sulle alture, non molto elevate, dei Pirenei Orientali.
L’itinerario coincide col precedente fino al confine tra Spagna e Francia. Poco più avanti se ne distacca e affronta alcuni colli (Col de Miralles, Col de la Brossa, Col d’en Lemosì) con un solo tratto duro di un paio di km per arrivare al Col de Miralles. Si affronta poi una ripida discesa di una decina di km per raggiungere il fondo della valle che porta a Ceret e più avanti a Maurellas-las-Illas, dove ci si innesta sul medesimo finale del percorso base.

Il pullman non può seguire il gruppo lungo la stretta stradina verso il confine, quindi chi volesse  evitare la salita (non difficile) dovrà salire a bordo fino a Maureillas-las-Illas e percorrere con gli altri gli ultimi 32 km della tappa.

Sistemazione presso hotel Novotel (4 stelle).
Cena e pernottamento in hotel

Perpignan – Perpignan
Variante 1
– Da Perpignan si procede in direzione sud-est verso la costa, attraversando I paesi di Saleilles, Alenya e Saint-Cyprien. Per qualche km si segue il percorso di Eurovelo 8 e poi con attenzione la strada costiera fino a Port Vendres (km 33). Dopo la sosta pranzo si ritorna di nuovo lungo la strada costiera, poi sul percorso Eurovelo 8 che corre sul litorale vicino al mare fino a Canet-Plage, da dove si rientra verso Perpignan. Durante questa tappa si alterneranno situazioni molto diverse: a volte ciclabili, a volte stradine secondarie, a volte strade più importanti che però hanno spazio ai bordi per pedalare più sicuri, a volte strade costiere più trafficate da affrontare con attenzione. Come si può notare dal profilo altimetrico (evidenziato in grigio per differenziarlo dal percorso più impegnativo), questo itinerario non presenta difficoltà altimetriche importanti e raggiunge la quota massima di 60 m. sul livello del mare.
Variante 2 – La variante più impegnativa, che aumenta la distanza e il dislivello totale arrivando a toccare la quota massima di 450 m. sul livello del mare, segue lo stesso percorso nella parte iniziale e se ne stacca dopo Le Racou (km 27) per affrontare le impegnative salite della panoramica strada D86, con bella visuale verso la Cote Vermeille. Più avanti si scende a Banyuls-sur-Mer e, seguendo la costiera, si arriva a Port-Vendres per ricongiungersi di nuovo all’itinerario base per il ritorno a Perpignan

Perpignan – Narbonne
Tappa interamente in piano. Da Perpignan si raggiunge la costa su percorso ciclabile e si segue poi il tracciato di Eurovelo 8 che
si svolge quasi sempre sul litorale, vicino al mare, e solo nell’ultimo tratto entra nell’interno per arrivare a Narbonne. Vale la pena affrontare qualche breve tratto sterrato per godere appieno della bellezza del paesaggio del Parco Naturale Regionale del
Narbonese.
Sosta pranzo su una delle spiagge tra il km 30 e il km 50

Sistemazione presso hotel Novotel Sud (4 stelle).

Cena e pernottamento in hotel

Narbonne – Beziers
Altra tappa senza particolari difficoltà altimetriche. Uscendo da Narbonne si scende a sud verso Gruissan, preferendo una strada secondaria asfaltata alla ciclabile
sterrata Eurovelo 8 che corre a fianco del canale de La Robine. Si prosegue poi su bella ciclabile che affianca la strada e corre per alcuni km vicino alla spiaggia di Narbonne-Plage.
Dopo aver attraversato il fiume Aude in prossimità della sua foce, si punta verso l’interno e si arriva nei pressi di Beziers cercando di seguire la viabilità minore. Prima di entrare in città si sosta nei pressi delle sette chiuse interconnesse di Fonséranes e del grande ponte-canale sul quale il canal du Midi attraversa il fiume Orb.
Più avanti si attraversa il suggestivo vecchio ponte sul fiume e si segue la riva sinistra per addentrarsi poi nella parte moderna della città e raggiungere l’hotel prestando attenzione al traffico.
Sosta pranzo tra Narbonne Plage e Saint-Pierre-la-Mer, sulle spiagge sempre all’interno del Parco Naturale Regionale del Narbonese.
Sistemazione presso hotel Campanile (3 stelle).

Cena e pernottamento in hotel

Beziers – Montpellier

Ultima tappa interamente in piano, quasi sempre pedalando a bordo acqua, tra canali, fiumi, stagni e mare.
Lasciando Montpellier verso sud, si incontra la ciclabile asfaltata lungo il canal du Midi che si segue fino al km 11. Si prosegue poi su strade minori fino al fiume L’Herault che si costeggia per un paio di km, prima di attraversarlo ed entrare in Agde (km 23). Siamo sul percorso
di Eurovelo 8 che ci accompagna per quasi tutta la tappa. Si prosegue su pista ciclabile, dapprima a fianco della strada e poi vicino alle piccole dune e alla spiaggia sabbiosa, sulla stretta striscia di terra che separa il mare dal Bassin de Thau (da cui parte il canal du Midi), tra Agde e Sète (km 45).
Prima di entrare in Sète si trovano spiagge adatte per la sosta pranzo. Dopo la città si percorre di nuovo una stretta striscia di terra che separa il mare dall’Etang d’Ingril. Si punta verso l’interno transitando a monte dell’Etang de Vic e del paese di Villeneuve-Le-Maguelon. Si alternano piste ciclabili a strade minori ad altre con più traffico fino a raggiungere il fiume Lez (km 78) con ciclabile sulla riva sinistra che conduce fino al centro a Montpellier.
Si entra in città e si transita prima da Place de l’Europe, poi si prende la sopraelevata percorsa dai tram che ha passaggio ciclabile a fianco, si scende più avanti da una scalinata e si arriva a Place de la Comedie e infine all’hotel Campanile (3 stelle).
Cena in ristorante e pernottamento

Montpellier – Cuneo

Prima colazione in hotel.
Breve visita della città e rientro in autopullman gran turismo.

Pranzo libero durante il viaggio.

Sistemazione e Prezzi

    Indica il numero di partecipanti


    Dati del primo partecipante








    Numero:

    Emissione:
    Scadenza:

    Dati del secondo partecipante








    Numero:

    Emissione:
    Scadenza:


    Opzioni di sistemazione



    Informativa Privacy



    Puglia 2022

    Puglia 20 -28 agosto

    Giorni

    9

    Periodo

    giugno

    Attività

    icon-cycling
    Cicloturismo

    Programma

     Cuneo – Bari

    Trasferimento in bus dedicato da Cuneo all’aeroporto di Caselle, destinazione Bari.
    Trasferimento in Hotel, Nicolaus (4 stelle).
    Scarico bici e bagagli, visita della città,
    Cena e pernottamento. in hotel. 
     Per tutta la vacanza avremo un furgone al seguito, guidato da personale   qualificato che ci consegnerà bici e bagagli a Bari e le riporterà a Cuneo a fine vacanza.
    Le bici e i bagagli dovranno essere consegnati nella giornata di Venerdì 19 Agosto, potranno essere ritirati nella giornata di Lunedì 30 Agosto con orari e modalità da definire.      

    Bari – Matera
    Dopo un’abbondante colazione e consegna bagagli alla reception, partenza in bici per Matera.
    Attraverseremo la bella campagna delle Murge incontrando Sannicandro (Castello), Cassano, Altamura (Centro).
    Arrivo nel pomeriggio a Matera, sistemazione presso MH hotel (4 stelle)
    Transfer con bus per visita della città.
    Ritorno in Hotel cena e pernottamento.

    Matera – Alberobello

    Partenza da Matera e sempre nelle campagne delle Murge tra muri a secco e ulivi centenari seguiremo il “percorso dei latticini”, Gioia del Colle (Castello), Noci e arrivo ad Alberobello. Visita della città.
    Sistemazione in Hotel Cuor di Puglia (3 stelle)
    Cena e pernottamento.

    Alberobello – Manduria

    Da Locorotondo in località Figazzano, imboccheremo la Ciclovia dell’Acquedotto Pugliese (confidiamo in una percorribilità accettabile…), Grottaglie (Quartiere ceramiche), San Giuseppe, Manduria (Centro storico e museo del Primitivo).
    Sistemazione in Hotel BHB (4 stelle)
    Cena e pernottamento.

    Manduria – Santa Maria di Leuca

    Seguendo la bellissima costa sul Mar Ionio, le “Maldive del Salento”, si arriva a Santa Maria di Leuca dove il Mar Ionio incontra con il Mar Adriatico con un disegno di correnti e colori da vedere sicuramente.
    Durante il percorso si può visitare  Gallipoli. Sistemazione presso Messapia Hotel e Resort (4 stelle). 
    Possibilità di balneazione e di escursioni in barca per la visita  delle grotte.
    Cena e pernottamento.

     

    Santa Maria di Leuca – Lecce

    Risalendo la costa adriatica da Santa Maria di Leuca si incontrano la Grotta della Zinzulusa, la Grotta Verde (possibilità di un bagno veloce), Castro e Otranto (visita). Proseguiremo quindi per Lecce, città vivace e piena di attrazioni.
    Sistemazione presso Hotel Tiziano (4 stelle).
    Visita della città.
    Cena e pernottamento.

     

    Lecce – Ostuni

    Da Lecce andremo a raggiungere Ostuni, bellissimo borgo arroccato su una collina, attraversando Santa Maria di Cerrate (Abbazia), Cellino, Mesagne, San Vito dei Normanni (Castello), Carovigno, Ostuni.
    Sistemazione presso il Relais Sant’Egidio.
    Cena e pernottamento.

    Ostuni – Bari

    Da Ostuni verso Cisternino e lungo il percorso interno della Valle d’Itria raggiungeremo Castellana Grotte (visita grotte), per poi scendere verso il mare ed arrivare a Polignano a Mare (visita), Mola ed infine a Bari. Sistemazione presso Hotel Nicolaus (4 stelle). Carico bici.
    Cena e pernottamento.

     

    Prima colazione in hotel.
    Trasferimento all’aeroporto di Bari per il volo Ryanair per Cuneo in partenza alle 09:55 con arrivo alle 11:35

    Sistemazione e Prezzi

      Indica il numero di partecipanti


      Dati del primo partecipante








      Numero:

      Emissione:
      Scadenza:

      Dati del secondo partecipante








      Numero:

      Emissione:
      Scadenza:


      Opzioni di sistemazione



      Informativa Privacy



      Sardegna 2022

      V192

      Sardegna 05 - 12 giugno 2022

      Giorni

      8

      Periodo

      giugno

      Attività

      icon-cycling
      Cicloturismo

      Programma

       Cuneo – Livorno – Olbia
      Ore 2,00 partenza in pullman con carrello portabici (caricate la sera prima) da Cuneo
      piazzale Ipercoop per il porto di Livorno, arrivo previsto verso le ore 7,00
      Imbarco per Olbia, arrivo ore 16,00.
      Sistemazione presso hotel President (4 stelle)
      Cena e pernottamento in hotel

       

      Olbia – Palau
      Si esce dal porto su ciclabile per proseguire sulla costa con vista sull’isola Gabbia.
      Al km15 ci fermiamo ad ammirare il belvedere sul Golfo Aranci e più avanti un altro
      belvedere sul Golfo di Marinella. Al km 22 arriviamo a Porto Rotondo. Proseguendo
      si arriva al km 38 alla spiaggia della Costa Smeralda. Al km 48 attraversiamo Porto
      Cervo. Dopo 66 km pausa pranzo a Cannigione e la sua relativa spiaggia.
      Proseguendo si arriva in un altro punto panoramico dove si può ammirare la
      spiaggia dei Coralli. Infine, si arriva a Palau.
      Sistemazione presso  Park Hotel Cala di Lepre (4 stelle) o similare 
      Cena e pernottamento

       

      Palau – Isole de La Maddalena e Capraia- Palau
      Dall’hotel si raggiunge in bici il posto di imbarco per l’isola della Maddalena ( 15
      minuti di traghetto).Il giro delle isole inizia passando nei pressi della struttura che
      avrebbe dovuto ospitare il G8 e attraverso una linea di terra all’isola di Caprera, poi
      verso sud al porto di Stagnali dove si trova l’Italia in miniatura. Più avanti ad una
      ventina di metri sul livello del mare si ammira” Cala Degli Inglesi” e poco più avanti
      “Cala Masca”.
      Si inverte il senso di marcia verso nord arrivando al sito storico di Poggio Rasu,
      memoriale di Giuseppe Garibaldi, e si ritorna lungo il lembo di terra che divide le
      due isole. Sull’isola della Maddalena il percorso va verso nord passando nel parco
      nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena dove troviamo la spiaggia di Cala Lunga e
      del Cardellino.
      Si ritorna costeggiando la parte ovest.
      Al km 41 arriviamo in due punti panoramici con vista dell’isola di Spargi.
      Al km 44 a Punta Tegge potremmo
      fermarci per pausa pranzo.
      Proseguendo prima dell’imbarco per il ritorno si può visitare la
      cittadina di La Maddalena.
      Si torna nello stesso hotel dove avevamo dormito la notte precedente

      Palau – Santa Teresa di Gallura
      Si parte dall’hotel seguendo una strada panoramica su Palau che ci porta sulla
      statale dove esiste una ciclabile in sede propria, e si attraversa il rio Surrau.
      Saliamo e raggiungiamo la fortezza di monte Altura, con una leggera deviazione andiamo a
      vedere il punto panoramico di Punta Sardegna.
      Tornando sulla nostra strada passiamo a Costa Serena e un’altra deviazione ci porta all’isola dei Gabbiani che si raggiunge tramite una lingua di terra.
      Tornando si arriva a Porto Pozzo. Si prosegue prendendo verso val di Mela e si sale a 150 m tra muretti a secco e ulivi.
      Al km 45 si arriva alla penisola di Capo Testa con pausa pranzo nella zona del faro
      marittimo.
      Si riparte per, con possibilità di visitare il sito archeologico Lu Brandali.
      Nel pomeriggiosi arriva a Santa Teresa Gallura.
      sistemazione presso Hotel Corallo (4 stelle) – Cena e pernottamento

      Santa Teresa di Gallura – Castelsardo
      Si esce dalla città e dopo 7 km raggiungiamo la costa, costeggiando la pineta Riu Li
      Sardi. Si sale a 200 m slm con vista su Isola Rossa.
      Al km 50 si arriva a Badesi per pausa pranzo. Si riprende per Valledoria e al km 66 arriviamo al Nuraghe Paddaggiu immerso nelle colline con fantastica vista. Prima di Castelsardo arriviamo al punto
      panoramico sulla città e si prosegue per l’hotel Nantis Nantis (4 stelle)
      Cena e pernottamento.

       

       

       

      Castelsardo – Tempio Pausania
      Si parte in leggera salita e dopo 7km la strada passa accanto ad una attrazione
      turistica naturale chiamata Roccia dell’Elefante e subito dopo il nuraghe di Eni.
      Si attraversano i paesini di Sedini e Bulzi e Perfugas. Si continua su strade secondarie
      e si attraversa il fiume Coghinas su un ex ponte ferroviario. Sul percorso passiamo
      vicino a due chiesette campestri. Si fa una deviazione per Aggius nota per la
      conservazione del borgo medioevale e riconosciuto tra i Borghi Autentici d’Italia
      dove possiamo pranzare e visitare il museo Etnologico più grande della Sardegna e
      poi il museo del Banditismo. Si riparte e si arriva a Tempio Pausan

       

      Tempio Pausania – Olbia
      Si esce da Tempio Pausania attraversando la città, e dopo un breve tratto di statale
      si prende una strada più tranquilla che ci porta a Nuchis e poi verso Luras conosciuta
      per i monumenti preistorici chiamati Dolmen,ne vedremo 3: Alzoledda, Ladas,
      Ciuledda. Si consiglia di procurarsi il pranzo perché più avanti non si trova.
      Si continua costeggiando il lago Liscia e si arriva agli Olivastri Millenari molto visitati
      e considerati i più vecchi d’Europa, tra i 3000 e i 4000 anni.
      Si riparte percorrendo strade poco trafficate e si attraversano Priatu e Paule Laca e
      si arriva a Olbia nell’hotel vicino al porto dove avevamo pernottato il 1°giorno.
      Sistemazione presso hotel President (4 stelle).
      Cena e pernottamento

      Imbarco sul traghetto Moby ore 11,00.
      Arrivo alle 19,00 al porto di Livorno, sbarco e si prosegue in pullman per Cuneo con
      arrivo previsto ore 23,30

      Sistemazione e Prezzi

        Indica il numero di partecipanti


        Dati del primo partecipante








        Numero:

        Emissione:
        Scadenza:

        Dati del secondo partecipante








        Numero:

        Emissione:
        Scadenza:


        Opzioni di sistemazione



        Informativa Privacy