V170- Valle Stura – Safari fotografico i grandi avvoltoi 24-26 settembre 202

V170

Safari fotografico i grandi avvoltoi 24-26 settembre 2021

Giorni

3

Periodo

Settembre

Località

Attività

iconfinder_deer_animal_nature_wildlife_wild_forest_antler_5296651
Safari Alpino

Programma

1 Giorno Arrivo in Valle Stura

Se ti appassiona la fotografia naturalistica a vuoi cogliere i momenti più emozionanti che la natura sa offrire, le nostre proposte fanno al caso tuo.
Arrivo con i propri mezzi. In base al vostro orario di arrivo in Valle sarò lieta di consigliarvi alcune visite da effettuare risalendo la Valle fino a destinazione.
Il Forte Albertino di Vinadio, imponete costruzione dell’800, fatta erigere da Carlo Alberto di Savoia per sbarrare il passaggio di truppe francesi provenienti dal Colle della Maddalena. Fortemente consigliata è la visita al percorso multimediale “Montagna in Movimento” e racconta la storia delle Alpi Marittime che sono state, nel tempo, un luogo di continuo e fecondo andirivieni, punto di partenza e di arrivo di popoli, idee, arti, mestieri, merci, innovazioni. Non mancheranno i miei consigli su caseifici e produttori dove assaggiare ed acquistare i prodotti locali.
Sistemazione presso l’Hotel Regina delle Alpi, cena nel ristornate dell’Hotel (bevande escluse)
Pernottamento

Giorno 2 – Safari fotografico con l’ornitologo

Colazione e incontro con la vostra guida, esperto ornitologo, con il quale si programmerà il week-end. Luca Giraudo, esperto faunista e guida naturalistica, saprà condurti nei luoghi più adatti per osservare la fauna, dove potrai realizzare scatti indimenticabili e vivere attimi di emozione a contatto con la natura. L’alta Valle Stura ha una grande attrattiva per i grandi avvoltoi, dovuta sia all’orografia del territorio, alla fauna selvatica presente e alla forte presenza estiva di animali in alpeggio.
Per questo motivo è possibile, con i dovuti accorgimenti, favorire l’incontro con i rapaci, in particolare per poter ottenere delle fotografie ravvicinate e di qualità.
Partenza per l’escursione di avvicinamento alle aree adatte alla fotografia, appostamento e attività di osservazione.
Pranzo al sacco preparato dalla struttura con prodotti locali. Rientro in struttura tempo per il relax. Potrete godere del moderno centro benessere dell’hotel
Cena (bevande escluse) e pernottamento.

 

3 Giorno – Safari Fotografico con l’ornitologo
Colazione e partenza per l’escursione di avvicinamento alle aree adatte alla fotografia, appostamento e attività di osservazione.
Pranzo al sacco preparato dalla struttura
Rientro nel primo pomeriggio, partenza per le proprie destinazioni.

 

Sistemazione e Prezzi

Edit

Albergo Regina delle Alpi

L’hotel si trova a Pietraporzio, Valle Stura. Pietraporzio sorge addossata ad uno sbarramento artificiale sul fiume Stura protetto da un grande masso. Caratteristica è la parte più antica del paese dove si possono trovare i resti di archi e pietre angolari in tufo risalenti all’epoca medievale.

A pochi chilometri merita una visita l’Ecomuseo della Pastorizia in frazione Pontebernardo con i suoi laboratori destinati alla lavorazione dei derivati della famosa pecora sambucana.

L’albergo dispone di 24 posti letto e un ristorante con 80 posti a tavola.
La conduzione familiare garantisce un ottimo servizio di ristorazione e degustazione dei più importanti piatti tipici della cucina locale, le specialità della casa sono:  “i cruset con la bagna cauda” la salsa di porri e l’agnello con le erbette provenzali.
Di nuova realizzazione la gelateria artigianale di produzione propria.

L’hotel inoltre mette a disposizione degli ospiti un piccolo e accogliente centro benessere con piscina coperta riscaldata, palestra, sauna, idromassaggio (aperto tutti i giorni dalle 16:30 alle 19:30).

Presso la struttura è possibile trovare MTB mountain bike gratuite (fino ad esaurimento) – noleggio di e-bike e di ciaspole da neve a pagamento.

NB: I Prezzi si intendono con sistemazione in camera doppia. Sarà possibile valutare tipologie diverse di sistemazione contattandoci. Trattamento come da programma.

Edit
Click here to add content.
  • Prenotazione

    Se sei interessato alle nostre proposte contattaci compilando il seguente modulo o chiamandoci al 348.314.98.37. Puoi usare anche WhatsApp.

  • Contattaci usando WhatsApp

    oppure
    inquadra il QR-CODE a lato con il tuo smartphone
    • Indica quanti siete. In caso di numero disparo indicalo nelle informazioni aggiuntive
    • Indica una data di partenza anche indicativa se vuoi.
  • Spuntando la casella dichiari di accettare la nostra policy sul trattamento dei dati personali.
  •  

V169- Valle Pesio – Weekend Fotografico il Bramito del Cervo 07-10 ottobre 2021

V169

Safari fotografico il Bramito del Cervo 07-10 ottobre 2021S

https://commons.wikimedia.org/wiki/User:Nem80

Giorni

4

Periodo

Ottobre

Località

Attività

iconfinder_deer_animal_nature_wildlife_wild_forest_antler_5296651
Safari Alpino

Programma

1 Giorno Arrivo e primo safari fotografico serale

La fine dell’estate è un momento particolare per i cervi. I maschi adulti divengono irrequieti e iniziano a “bramire”, per poter dimostrare la loro prestanza fisica senza combattere. Il loro canto d’amore predispone le femmine all’accoppiamento, ma solo pochi pretendenti potranno conquistare il loro harem: il corteggiamento è appena iniziato.
Con assoluta indiscrezione ci avvicineremo alle aree di maggiore attività e lo faremo con largo anticipo, per poter ottimizzare la poca luce e non disturbare gli animali.
Il programma prevede ogni giorno due momenti distinti: uno pomeridiano e uno mattutino, centrati sulle ore di massima attività dei cervi, l’imbrunire e l’alba.
Ci alzeremo prima che nasca il sole, per essere alle prime luci dell’alba in una zona idonea a osservare i cervi in amore, prima che l’attività degli animali si interrompa, il pomeriggio arriveremo con largo anticipo per sistemarci e attendere l’imbrunire.
Gli orari di colazione e cena saranno adattati alle esigenze legate alla fotografia e all’osservazione degli animali. Durante il giorno ci sarà un momento di relax, ma anche di osservazione dell’avifauna presente.
Arrivo in Valle Pesio in autonomia e sistemazione presso la struttura prescelta. Tempo e relax per una prima conoscenza del territorio, sarò lieta di consigliarvi e indirizzarvi.
Nel pomeriggio incontro con l’ornitologo e guida naturalistica Luca Giraudo briefing iniziale e primo contatto con il territorio. In base alle condizioni metereologiche e di luce si organizzerà l’uscita fino all’imbrunire. Uscita verso l’area del bramito, appostamento e attività fotografica ed osservazione fino al buio.
.Rientro in struttura, cena in ristorante (bevende escluse) e pernottamento.

• Escursione: serale – notturna di 4-5 ore
• Difficoltà: media – l’itinerario, scelto in base alle condizioni meteorologiche del momento, non presenta difficoltà tecniche elevate, ma richiede una minima abitudine a camminare in ambiente naturale, anche fuori sentiero.
• Dislivello positivo: massimo 100/200 m
• Tempo: 1-2 ore di cammino A/R + 1-2 ore di appostamento e/o attesa

Giorno 2 – Safari fotografico con l’ornitologo
Colazione frugale prima dell’alba, partenza per l’escursione molto presto, raggiungimento della zona di bramito se possibile prima dell’alba. Appostamento e attività di fotografia e osservazione fino a metà mattinata.
Rientro in struttura per una colazione più sostanziosa a base di prodotti locali.
Relax e pranzo, oppure breve escursione nei dintorni fino al pomeriggio.
Nel pomeriggio uscita ed escursione verso l’area di bramito, la stessa del mattino oppure altra a seconda del contesto faunistico e meteorologico, appostamento e attività di fotografia e osservazione fino a buio.
Rientro in struttura, cena in ristorante (bevande escluse) e pernottamento.

• Escursione: mattutina di 4-5 ore
• Difficoltà: media – l’itinerario, scelto in base alle condizioni meteorologiche del momento, non presenta difficoltà tecniche elevate, ma richiede una minima abitudine a camminare in ambiente naturale, anche fuori sentiero.
• Dislivello positivo: massimo 100/200 m
• Tempo: 1-2 ore di cammino A/R + 1-2 ore di appostamento e/o attesa

 

3 Giorno – Safari Fotografico con l’ornitologo

2do e 3zo giorno
Colazione frugale prima dell’alba, partenza per l’escursione molto presto, raggiungimento della zona di bramito se possibile prima dell’alba. Appostamento e attività di fotografia e osservazione fino a metà mattinata.
Rientro in struttura per una colazione più sostanziosa a base di prodotti locali.
Relax e pranzo, oppure breve escursione nei dintorni fino al pomeriggio.
Nel pomeriggio uscita ed escursione verso l’area di bramito, la stessa del mattino oppure altra a seconda del contesto faunistico e meteorologico, appostamento e attività di fotografia e osservazione fino a buio.
Rientro in struttura, cena in ristorante (bevande escluse) e pernottamento.

• Escursione: mattutina di 4-5 ore
• Difficoltà: media – l’itinerario, scelto in base alle condizioni meteorologiche del momento, non presenta difficoltà tecniche elevate, ma richiede una minima abitudine a camminare in ambiente naturale, anche fuori sentiero.
• Dislivello positivo: massimo 100/200 m
• Tempo: 1-2 ore di cammino A/R + 1-2 ore di appostamento e/o attesa

• Escursione: serale – notturna di 4-5 ore
• Difficoltà: media – l’itinerario, scelto in base alle condizioni meteorologiche del momento, non presenta difficoltà tecniche elevate, ma richiede una minima abitudine a camminare in ambiente naturale, anche fuori sentiero.
• Dislivello positivo: massimo 100/200 m
• Tempo: 1-2 ore di cammino A/R + 1-2 ore di appostamento e/o attesa

 

4 Giorno – Ultima giornata di avvistamento fotografico

Colazione frugale prima dell’alba, partenza per l’escursione molto presto, raggiungimento della zona di bramito se possibile prima dell’alba. Appostamento e attività di fotografia e osservazione fino a metà mattinata.
Rientro in struttura e colazione più sostanziosa.
In alternativa escursione verso altre aree interessanti per l’osservazione della fauna, con partenza dopo l’alba.
Rientro in struttura e pranzo, nel pomeriggio commiato e partenza verso la propria residenza.

• Escursione: mattutina di 4-5 ore
• Difficoltà: media – l’itinerario, scelto in base alle condizioni meteorologiche del momento, non presenta difficoltà tecniche elevate, ma richiede una minima abitudine a camminare in ambiente naturale, anche fuori sentiero.
• Dislivello positivo: massimo 100/200 m oppure 300/400 m
• Tempo: 1-2 ore di cammino A/R + 1-2 ore di appostamento e/o attesa, oppure 3-4 ore A/R

 

 

Sistemazione e Prezzi

  • Prenotazione

    Se sei interessato alle nostre proposte contattaci compilando il seguente modulo o chiamandoci al 348.314.98.37. Puoi usare anche WhatsApp.

  • Contattaci usando WhatsApp

    oppure
    inquadra il QR-CODE a lato con il tuo smartphone
    • Indica quanti siete. In caso di numero disparo indicalo nelle informazioni aggiuntive
    • Indica una data di partenza anche indicativa se vuoi.
  • Spuntando la casella dichiari di accettare la nostra policy sul trattamento dei dati personali.
  •  

V168 – Cuneo la città tra i due fiumi 29 -31 ottobre 2021

V168

Cuneo la città tra i due fiumi 29 ottobre - 01 novembre 2021

Wikimedia Commons | Dettagli licenza

Giorni

3

Periodo

Ottobre- novembre

Località

Cuneo

Attività

iconfinder_camping_nature_tools_holidays_forest-16_5982103
Nordic Walking

Programma

1 giorno Arrivo a Cuneo

Arrivo a Cuneo in autonomia con i propri mezzi.
A seconda del vostro programma di viaggio e dell’ora di arrivo nel cuneese sarò lieta di consigliarvi  cosa visitare in questa piccola cittadina a misura d’uomo che racchiude uno scrigno storico artistico e naturale non da poco.
Cena presso  Il Ristorante Nuovo Zuavo, ristorante storico in città (bevande escluse)
Pernottamento presso la struttura prescelta

 

2 giorno Escursione giornata intera e Cuneo

Colazione in struttura e incontro con il nostro istruttore nazionale di Nordic Walking, Luca, che conosce Cuneo e il suo territorio da quando era ragazzo e saprà condurvi alla sua scoperta, sia dal punto di vista storico che naturalistico. Luca è infatti anche guida escursionistica ed è appassionato di natura sin da quando era ragazzo.
Luca sarà lieto di condurvi in qualche negozietto a conduzione familiare per “creare” il vostro pranzo al sacco dell’escursionistica con prodotti tipici a km zero.
L’itinerario proposto, di circa 10 km, parte dal centro di Cuneo e vi condurrà lungo il Parco Fluviale Gesso e Stura percorrendo il “pizzo di Cuneo”, fino alla confluenza fra il torrente Gesso e il Fiume Stura. Risalirà poi nel centro storico, dove si inoltrerà fra le vie più antiche alla ricerca dei monumenti più interessanti ed emblematici della città. Un itinerario storico e culturale, ma anche naturalistico, di grande interesse.
Nel pomeriggio il nostro istruttore potrà condurvi lungo il torrente Gesso per un itinerario più breve fino all’invaso di Tetti Lupo, piccola oasi seminaturale frequentata da molte specie di uccelli acquatici. Essendo Luca ornitologo, esperto di fauna locale, sarà possibile vivere un’esperienza molto più intensa ed istruttiva.
In alternativa ci si potrà spostare in auto a Boves per visitare la bellissima chiesa di Madonna dei Boschi, che custodisce affreschi del ‘400 di assoluto pregio artistico e storico.
Rientro in struttura e tempo per il relax.
Cena presso il Ristorante (bevande eslcuse

3 giorno  Escursione mezza giornata 

Colazione in struttura e incontro con Luca e partenza per l’itinerario di circa 12 km che ci condurrà prima al Santuario della Madonna degli Angeli, punto di riferimento della città fin dalle sue origini.
Il Santuario si raggiunge percorrendo i quasi 3 km del Viale degli Angeli, “viale alla francese” diventato ora zona pedonale, e meta delle passeggiate domenicali dei cuneesi.
La Chiesa degli Angeli si affaccia su un ampio giardino, in cui svetta la grande croce con gli strumenti della Passione di Cristo. La balconata che corre lungo il lato orientale offre una suggestiva vista sul Gesso e sulla Bisalta. Si scenderà poi lungo il Parco Fluviale fra prati, boschetti. Il percorso ad anello torna poi allo stesso punto di partenza.

Fine servizi
Pernottamento

Sistemazione e Prezzi

Edit

Hotel Principe di Piemonte

La tradizione di oltre 75 anni al servizio dell’ospitalità coniugata all’efficienza di oggi
per collocare il cliente al centro del nostro pensiero. Un elegante palazzo di inizio ‘800, completamente ristrutturato, ospita l’Hotel Principe di Piemonte che fa da cornice ad una delle più belle e grandi piazze d’Italia. L’Hotel Principe di Piemonte, inaugurato nel 1932, è l’unico albergo della città che si affaccia sulla centralissima Piazza Tancredi Galimberti, in pieno centro a Cuneo. Le dimensioni contenute dell’albergo assicurano un soggiorno tranquillo ed un servizio sempre puntuale e personalizzato.

NB: I Prezzi si intendono con sistemazione in camera doppia. Sarà possibile valutare tipologie diverse di sistemazione contattandoci. Trattamento come da programma.

  • Prenotazione

    Se sei interessato alle nostre proposte contattaci compilando il seguente modulo o chiamandoci al 348.314.98.37. Puoi usare anche WhatsApp.

  • Contattaci usando WhatsApp

    oppure
    inquadra il QR-CODE a lato con il tuo smartphone
    • Indica quanti siete. In caso di numero disparo indicalo nelle informazioni aggiuntive
    • Indica una data di partenza anche indicativa se vuoi.
  • Spuntando la casella dichiari di accettare la nostra policy sul trattamento dei dati personali.
  •  

V167 – Saluzzo Storia del suo Marchesato 01-03 ottobre 2021

V167

Saluzzo la storia del Marchesato 01-03 ottobre 2021

Wikimedia Commons | Dettagli licenza

Giorni

3

Periodo

Ottobre

Località

Valle Po

Attività

iconfinder_camping_nature_tools_holidays_forest-16_5982103
Nordic Walking

Programma

1 giorno Arrivo a Saluzzo

Arrivo a Saluzzo in autonomia.
A seconda del vostro programma di viaggio e dell’ora di arrivo nel cuneese sarò lieta di consigliarvi delle visite interessanti lungo il tragitto per raggiungere la vostra destinazione finale.
Cena presso il ristorante “Le Antiche Mura” (bevande escluse)
Pernottamento presso la struttura prescelta.

2 giorno Escursione giornata intera e visita di Saluzzo

Colazione in struttura e incontro con il nostro istruttore nazionale di Nordic Walking, Luca, che conosce questo territorio e saprà condurvi alla sua scoperta, sia dal punto di vista storico che naturalistico. Luca è infatti anche guida escursionistica ed è appassionato di natura sin da quando era ragazzo.
Prima di partire Luca sarà lieto di condurvi nei negozietti a conduzione familiare (dove potrete pagare anche con l’avveniristica app Satyspay (Creata da ragazzi cuneesi) e acquistare prodotti rigorosamente locali e a km zero.
L’itinerario proposto, di circa 12 km, parte dal centro di Saluzzo e vi condurrà sulla collina, fra viti, frutteti, boschi e ville signorili. Un itinerario storico e culturale, ma anche naturalistico, di grande interesse.
Nel pomeriggio Luca, che è anche accompagnatore turistico vi condurrà alla scoperta di Saluzzo, annoverata tra I BORGHI PIU’ BELLI D’ITALIA. Sede del Parco Naturale del Monviso e Capitale del Marchesato, piccolo borgo medievale di grande valore storico: borgo di collina tipicamente trecentesco, viuzze acciottolate, chiese ed eleganti palazzi nobiliari.

Possibilità di visitare La Castiglia con il Museo della Civiltà Cavalleresca, il Museo della Memoria Carceraria e La mostra di arte contemporanea IGAV. (biglietto 8 €) , il Museo Civico Casa Cavassa (biglietto 5 €) , Casa Pellico, casa museo (3 €), aperti fino alle 18:00
Oppure, a scelta, rientro in struttura e tempo per il relax.
Cena presso il Ristorante “Le Antiche Mura” di Saluzzo (bevande escluse)
Pernottamento

3 giorno  Escursione mezza giornata e Castello de la Manta

Colazione in struttura e incontro con Luca, tappa presso i negozietti a conduzione familiare per il pranzo al sacco di prodotti tipici e partenza per l’itinerario di circa 12 km che ci condurrà prima a Manta e poi a Verzuolo. La storia di questi due paesi è testimoniata dai castelli e dalle ville signorili, mentre la posizione geografica invidiabile è caratterizzata da un clima mite anche d’inverno, come è possibile notare dalla vegetazione e dalle coltivazioni lungo il cammino.
Lungo questa escursione di Nordic Walking visiteremo anche il famoso Castello della Manta ,Donato al FAI da Elisabetta De Rege Provana, nel 1985 antica fortezza medievale dal fascino severo che nel suo salone baronale custodisce una delle più stupefacenti testimonianze della pittura tardogotica profana, ispirata ai romanzi cavallereschi, tra leggende e fontana della giovinezza.
Effettueremo la visita guidata della durata di 50 minuti  (Biglietto di ingresso a La Manta incluso)
Rientro a Saluzzo e partenza.

 

Sistemazione e Prezzi

  • Prenotazione

    Se sei interessato alle nostre proposte contattaci compilando il seguente modulo o chiamandoci al 348.314.98.37. Puoi usare anche WhatsApp.

  • Contattaci usando WhatsApp

    oppure
    inquadra il QR-CODE a lato con il tuo smartphone
    • Indica quanti siete. In caso di numero disparo indicalo nelle informazioni aggiuntive
    • Indica una data di partenza anche indicativa se vuoi.
  • Spuntando la casella dichiari di accettare la nostra policy sul trattamento dei dati personali.
  •  

V166- Mondovì tra storia e architettura 13-16 maggio 2021

V166

Mondovì tra storia e architettura 13-16 maggio 2021

Giorni

4

Periodo

Maggio

Località

Valle Tanaro

Attività

iconfinder_camping_nature_tools_holidays_forest-16_5982103
Nordic Walking

Programma

1 giorno Arrivo a Mondovì 

Arrivo a Mondovì in autonomia.
A seconda del vostro programma di viaggio e dell’ora di arrivo nel cuneese sarò lieta di consigliarvi delle visite interessanti lungo il tragitto per raggiungere la vostra destinazione finale.
Cena in ristorante (bevande escluse)
Pernottamento presso la struttura prescelta

2 giorno Escursione giornata intera  e Santuario di Vicoforte
Colazione in struttura e incontro con il nostro istruttore nazionale di Nordic Walking SINW Luca Giraudo per l’uscita di NW.
Luca conosce questi luoghi da molto tempo, la sua passione è quella di condividere con voi l’esperienza del Nordic Walking portandovi nel contempo a conoscere la realtà locale, i monumenti storici e i paesaggi agricoli e naturali ancora in equilibrio.
Prima di partire Luca vi condurrà nei negozietti locali per “creare” insieme il vostro “pranzo al sacco dell’escursionista” con i prodotti tipici del territorio.
L’uscita di oggi è organizzata su un itinerario di circa 12 km che parte da Mondovì Piazza, il rione più caratteristico della città. Ci dirigeremo verso Vicoforte Mondovì e arriveremo al Santuario di Vicoforte, dove sarà possibile visitare la cupola ellittica più grande al mondo progettata da Francesco Gallo : una salita di 60 metri fino alla sommità del Santuario di Vicoforte. (ingresso incluso)
Magnificat è il nome che l’associazione Kalatà a dato a questa emozionante esperienza di vista, che permette di rivivere l’eccezionale storia del Santuario di Vicoforte capolavoro Barocco piemontese e ammirare da vicino gli affreschi e la maestosa cupola.
Un percorso coinvolgente, attraverso spazia mai aperti prima al pubblico, per scoprire gradino dopo gradino le tante curiosità di questo santuario costruito a partire dalla fine del XVI secolo con l’idea di ospitare le tombe dei Savoia e oggi monitorato da sofisticate tecnologia di precisione.
Ad attendere i visitatori in cima, lo splendido panorama sulle Langhe e sull’arco alpino che circonda questo monumento di arte e fede.
Dopo il pranzo rientro a Mondovì risalendo al borgo di Vicoforte e raggiungendo prima Carassone, frazione di Mondovì e poi il rione Breo, edificato alla base della collina. Qui potremo prendere la funicolare che ci condurrà, lungo il suo tragitto molto panoramico, a Mondovì Piazza.
Luca, che è anche guida naturalistica ed escursionistica, vi racconterà la storia dei luoghi che attraverserete e vi farà scorgere un pettirosso o un cinciallegra gorgheggianti tra le fronde. Naturalmente, se vi potrà far piacere, Luca vi condurrà a migliorare la tecnica di base che vi permetterà di approfittare appieno delle escursioni nel cuore dei nostri boschi.
Rientro in struttura e tempo per il relax.
Cena in ristorante (bevande escluse)
Pernottamento.

3 giorno Escurisone giornata intera Briaglia
Colazione in struttura a base di prodotti locali.
Dopo colazione Luca vi condurrà nei negozietti locali per “creare” insieme il vostro “pranzo al sacco dell’escursionista” con i prodotti tipici del territorio.
Trasferimento a Briaglia (per gruppetti da 6/8 persone trasferimento organizzati su richiesta)e par-tenza per l’itinerario adatto al Nordic Walking, di lunghezza circa 15 km.
Anche oggi Luca sarà lieto di raccontarvi un po’ di storia del luogo, immersi fra le colline di Briaglia e di farvi scorgere la fauna locale in mezzo ad alberi, sottobosco e prati.
Transiterete accanto all’ipogeo della Casnea, una galleria artificiale che ha una particolarità: all’alba del solstizio d’inverno il sole rischiara il fondo di questa galleria e si ritiene quindi che la cavità fosse utilizzata dai popoli antichi a fini astronomici. l’itinerario ci condurrà fra prati, boschi e campi fino alla chiesetta di San Teobaldo, per poi chiudersi su Briaglia.
Pomeriggio libero (su richiesta con accompagnamento di Luca), si consiglia di andare a visitare la suggestiva Grotta dei Dossi a Villanova Mondovì , il labirinto sotterraneo più colorato d’Italia (prezzo di ingresso 8 €) Oppure una breve camminata fino al Monastero di Santa Lucia incastonato nella roccia del Monte Calvario ad un centinaio dalla strada. Un luogo di ricco di storia e spiritualità offre una splendida vista su tutta la valle.(visitabile al suo interno solo da giugno a settembre).

Oppure rientro in struttura per il relax.
Cena in ristorante (bevande escluse) e pernottamento

 

 

4 Giorno Escursione di mezza giornata

Colazione in struttura a base di prodotti locali.
Incontro con Luca e partenza per l’itinerario conclusivo, che ci condurrà sulle alture intorno a Mondovì. In base alle vostre preferenze sarà possibile percorrere un itinerario più panoramico ma più impegnativo, fino alla chiesa di San Lorenzo di Monastero Vasco, oppure più pianeggiante, godendo dei paesaggi agricoli che offre l’altopiano fra le frazioni Merlo e Madonna del Pasco.

Nel pomeriggio è possibile la visita alla cappella di San Fiorenzo a Bastia su prenotazione.
La cappella di San Fiorenzo sorge a Bastia Mondovì lungo l’antica Via del Sale ed era luogo di accoglienza e preghiere per i viaggiatori dell’epoca.
La struttura è stata costruita a partire dal XII secolo e ampliata nel XV secolo, stessa epoca in cui sono stati dipinti gli affreschi.
Rientro in struttura e tempo per il relax.
Cena in ristorante (bevande escluse)
Pernottamento.
Rientro a casa, fine servizi

Sistemazione e Prezzi

Edit

Residence Le Mongolfiere

Protetti dalle mura cinquecentesche, come nella fiaba di una torre antica, un balcone sulla Langa, sulla collina monregalese e sulle Alpi Liguri nel cuore storico di Piazza.
Stanze e mini alloggi con tutti i moderni comfort per godere al meglio un paesaggio antico eppure sempre nuovo, stagione dopo stagione. Nella città delle mongolfiere, scrigno architettonico e artistico che fu protagonista della storia del Piemonte e dell’Italia, per gustare itinerari enogastronomici unici al mondo fra Langhe e vallate, per scoprire tesori artistici e paesaggistici, dalle grotte alle nevi perenni, dalle terme ai castelli, dai boschi ai vigneti.

E, a pochi passi dalla struttura, l’incanto del catino medievale di piazza Maggiore con il ciclo degli affreschi di Andrea Pozzo, i musei, l’antica torre del Belvedere, il Vescovado, la Sinagoga, la Cittadella, i graziosi caffè. E, infine, la funicolare (disegnata da Giugiaro) che, in un percorso spettacolare lungo la collina, porta al rione storico e commerciale di Breo dove, magari, gustare un gelato nella scenografica piazza San Pietro o lungo le sponde dell’Ellero.

NB: I Prezzi si intendono con sistemazione in camera doppia. Sarà possibile valutare tipologie diverse di sistemazione contattandoci. Trattamento come da programma

Prezzo per 2 persone

998 ,00

Prezzo per 6 persone

2.540 ,00

Prezzo per 4 persone

1.490 ,00

Edit
Click here to add content.
  • Prenotazione

    Se sei interessato alle nostre proposte contattaci compilando il seguente modulo o chiamandoci al 348.314.98.37. Puoi usare anche WhatsApp.

  • Contattaci usando WhatsApp

    oppure
    inquadra il QR-CODE a lato con il tuo smartphone
    • Indica quanti siete. In caso di numero disparo indicalo nelle informazioni aggiuntive
    • Indica una data di partenza anche indicativa se vuoi.
  • Spuntando la casella dichiari di accettare la nostra policy sul trattamento dei dati personali.
  •  

V111 – Valle Stura – La Valle Fortificata 02/04 luglio 2021

V111

La Valle Fortificata 02/04 luglio 2021

Giorni

3

Periodo

luglio

Località

Attività

icon-trekking
Escursione

Programma

1 Giorno
Arrivo in Valle Stura con i propri mezzi e sistemazione presso l’Albergo Fungo Reale di Valloriate.
In base al vostro orario di arrivo, saremo lieti di consigliarvi alcune visite o magari una discesa di rafting presso Valle Stura Outdoor.
In serata potrete godere di un po’ di relax con la sauna finlandese e l’idromassaggio del Fungo Reale. Manuel sarà lieto di portarvi l’aperitivo della casa direttamente nell’area benessere.
Cena in hotel  a base di piatti tipici stagionali e prodotti del territorio (vino e birra esclusi).
Pernottamento.

2 giorno DAL FORTE DI VINADIO AL FORTE NEGHINO
Colazione presso l’hotel o l’appartamento. Pranzo al sacco dell’escursionista compreso per chi pernotta in hotel.
Incontro con una guida escursionistica professionista del gruppo “Sport and Mountain Spirit” breve breefing.
Partenza dunque per un tour a 360° che coniuga gli aspetti naturalistici del luogo e l’impatto dell’uomo con le sue imponenti fortificazioni, strutture che hanno segnato l’intera Valle percorsa nel tempo da popolazioni e guerre.
Visiterete il bellissimo Forte di Vinadio che avvolge come in una culla il paese omonimo.
Risalendo dunque le viuzze del Borgo ci porteremo ci troveremo nella valletta sovrastante che con panorami stupendi conduce al Forte Neghino. Il Neghino non è un forte grande ma strategico e con una struttura caratteristica. Da qui si potrà godere della vista sull’opposto Forte Serzera per chiudere il triangolo di un pezzetto di Vallo Alpino.
Rientro in struttura e tempo per il relax.
Avvolto dall’accogliente abbraccio del forte troverete il lago di Vinadio, balneabile, poco profondo e adatto ai bambini. Consigliamo di concedersi un attimo di relax in questa oasi di pace, un modo per rilassarsi, prendere il sole e fare un tuffo nelle giornate più calde
cena in hotel o su richiesta in appartamento.

Quota min/max 900mt – 1250 mt
Dislivello 580 metri
Lunghezza 8 km
Difficoltà: Facile
NB: La quota comprende assicurazione RC e tutela legale della guida

 

3 giorno ESCURSIONE ALLE FORTIFICAZIONI ALPINO BECCO ROSSO
Dopo la colazione incontro con la guida escursionistica professionista a Bersezio per il breve breefing. (pranzo al sacco in cluso per chi pernotta in hotel)
Se necessario spostamento con i propri mezzi
(per gruppi 6/8 persone trasporto organizzato su richiesta)
In quale occasione un’escursione di montagna si fonde con un tuffo nella storia?
Quando si sale alle incredibili fortificazioni del Becco Rosso!
Un massiccio calcareo imponente dall’esterno, ma “lavorata” al suo interno, scavata, ricca di sale, cunicoli e feritoie.
Rientro in struttura. Possibilità di assaggiare la tipica “Merenda Sinoira Piemontese” nonna dell’aperitivo e zia del più moderno apericena. (prezzo dai 10 ai 20 € per persona)
Fine servizi

Quota min. 1.550 mt – 2250 mt
Dislivello 700 metri
Km 8
Difficoltà. Facile
La quota comprende assicurazione RC e tutela legale della guida
inclusa.

Sistemazione e Prezzi

Edit

Albergo il Fungo Reale

Fedeli alla filosofia di non guardare soltanto al blasone dei locali ma alla qualità della loro cucina, eccoci in un ristorante di paese “alla vecchia maniera”, con la vasta sala da pranzo predisposta per i grandi numeri nei giorni di festa ed il menu recitato a voce: un posto senza fronzoli, ma ben conosciuto ai buongustai.
Inoltre il Fungo Reale è ristorante all’avanguardia, Manuel prepara con maestria piatti vegani, senza glutine e nel rispetto di ogni intolleranza alimentare. (meglio se dietro prenotazione)
Il Fungo Reale, è anche Albergo, rappresenta una realtà ben conosciuta ed apprezzata in Valle Stura e nel cuneese, immersa in un bel paesaggio caratterizzato dai boschi di castagno in cui si trovano funghi pregiati in abbondanza. 

Manuel Odestri,  gestisce sapientemente ristorante e struttura collaborando con  papà Mauro e mamma –

Gli esterni sono semplici e lindi, valorizzati da un curato giardino a prato inglese con ampia zona bar, area barbecue , area slackline , area benessere con la nuovissima Sauna Finlandese, la vasca idromassaggio e il percorso sensoriale montano. Manuel sarà lieto di offrirvi i suoi migliori aperitivi direttamente in vasca.

Edit
  • Prenotazione

    Se sei interessato alle nostre proposte contattaci compilando il seguente modulo o chiamandoci al 348.314.98.37. Puoi usare anche WhatsApp.

  • Contattaci usando WhatsApp

    oppure
    inquadra il QR-CODE a lato con il tuo smartphone
    • Indica quanti siete. In caso di numero disparo indicalo nelle informazioni aggiuntive
    • Indica una data di partenza anche indicativa se vuoi.
  • Spuntando la casella dichiari di accettare la nostra policy sul trattamento dei dati personali.
  •  

V156- Valle Stura – Weekend tra le cattedrali di pietra 05/07 febbraio 2021

V156

Weekend tra le cattedrali di pietra 05/07 febbraio 2021

https://commons.wikimedia.org/wiki/User:Nem80

Giorni

3

Periodo

febbraio

Località

Attività

icon-snowshoes
Racchette da neve

Programma

La Valle Stura eccezionale durante tutto l’anno, offre d’inverno numerose escursioni con le racchette da neve. Valle di passaggio, battuta da eserciti e mercanti, partigiani e contrabbandieri, è caratterizzata da ambienti molto differenti a poca distanza gli uni dagli altri. Le ultime propaggini del massiccio cristallino dell’Argentera lasciano il posto alle coperture sedimentarie che testimoniano di un antico oceano ormai scomparso.
Grandi rapaci, grandi ungulati e l’elusivo lupo. Incontri che sono possibili, anche solo come traccia nella neve, e che ci raccontano di una vita discreta ma tenace e diversificata.

Giorno 1 Escursione Notturna i Cervi d’inverno
Arrivo in Valle Stura in autonomia e sistemazione nella struttura prescelta.
Sarò lieta di consigliarvi visite lungo la strada che vi porterà a destinazione e di prenotare un ristorante per il pranzo in base all’orario di arrivo.
Sistemazione nella struttura prescelta.
Chi preferirà gli appartamenti effettuerà la colazione in autonomia nel proprio appartamento ma cenerà presso l’Hotel Regina delle Alpi (tutto modificabile su richiesta)
Incontro con la nostra guida escursionistica professionista Luca Giraudo alle 14:30 a Pietraporzio.
Luca inizia a interessarsi di natura sin da quando era ragazzo, appassionandosi all’avifauna oltre trent’anni fa. Dal 2015 sceglie di dedicarsi all’attività di guida escursionistica e ornitologo, organizzando viaggi naturalistici in Italia e all’estero, trekking ed escursioni nella natura.
La Cima del Gias sovrasta Pietraporzio con i suoi ripidi pendii assolati dove, fra pini e rocce affioranti, i cervi cercano riparo dal duro inverno. Dalla frazione Castello potremo percorrere la pista che ci porterà su antichi terrazzamenti coltivati a segale e lenticchie. Ormai il bosco di pini sta invadendo i prati, ma proprio qui possiamo scorgere le tracce degli abitanti del bosco, oppure osservare il volo delle aquile lungo le pareti rocciose.
Rientro  in struttura cena presso l’Hotel Regina delle Alpi (bevande escluse)
pernottamento.

Quota min 1258 mt / Quota max 1552 mt
Dislivello 300 mt
Tempo di percorrenza stimato 2 ore e 30 minuti
Difficoltà: T – bassa – L’itinerario non presenta difficoltà tecniche, ma per essere percorso nei tempi indicati richiede una media abitudine all’attività fisica per poter raggiungere la meta.
Polizza Rc e tutela legale della guida inclusa.

Giorno 3 Affaccio su una cattedrale di Pietra
Colazione in struttura ed incontro con Luca alle ore 09:30 a Pietraporzio.
Pietraporzio, pietra del porco, prende il nome da una roccia che richiama la figura del cinghiale, ed è un piccolo paesino dell’alta valle. Intorno boschi pascoli, un tempo coltivati intensamente. Il nostro itinerario ci porterà proprio a scoprire i segni dell’uomo di montagna, ma ancor di più ad ammirare panorami eccezionali sul Bersasio, la cattedrale di roccia che sovrasta Sambuco. L’incontro con gli animali, nascosti nel folto del bosco, sarà possibile attraverso le loro tracce lasciate nella neve. Ma, forse, gli uccelli alpini si lasceranno osservare, tenaci abitatori di queste montagne. (pranzo al sacco dell’escursionista incluso)
Al ritorno potremo fare una visita all’interessante Museo della Pastorizia, una delle attività caratterizzanti questa valle. Tempo per il relax, cena e pernottamento.

Quota min 1258 mt / Quota max 1913 mt
Dislivello 660 mt
Tempo di percorrenza stimato 4 ore e 30 minuti
Difficoltà: E – bassa – L’itinerario non presenta difficoltà tecniche, ma per essere percorso nei tempi indicati richiede una media abitudine all’attività fisica per poter raggiungere la meta.

Giorno 3 Un Oceano Fossile
Colazione in struttura ed incontro con Luca alle 09:00 al Colle della Maddalena (i trasferimenti in Valle possono esser organizzati su richiesta)
Pranzo al sacco dell’escursionista incluso.
Dal Col della Maddalena, Col de Larche per i Francesi, scenderemo in territorio transalpino. Risaliremo la valle dell’Oronaye tra Bec il de Lièvre e la Tête de Blaves. Il primo tratto del percorso, un po’ più ripido, ci porterà poi nella parte alta del vallone, più ampio e arrotondato. Di fronte a noi le falesie che dividono la Valle dell’Ubaye dalla Val Maira, bancate di calcari che ci parlano di un oceano antico. Raggiungeremo la conca del lago Oronaye, immersi in un paesaggio alpino di rara bellezza. Riusciremo a scorgere il volo radente le rocce del gipeto? O dell’aquila in caccia di giovani camosci?
Prima di mettervi in viaggio vi consigliamo un po’ di relax e di gustare la tipica “Merenda Sinoira” zia del più moderno “apericena” rigorosamente a base di prodotti locali (possibile prenotazione)

Quota min 1996 mt / Quota max 2413 mt
Dislivello 420 mt
Tempo di percorrenza stimato 4 ore e 30 minuti
Difficoltà: T – bassa – L’itinerario non presenta difficoltà tecniche, ma per essere percorso nei tempi indicati richiede una media abitudine all’attività fisica per poter raggiungere la meta.
Polizza Rc e tutela legale della guida inclusa. (ITINERARIO PERCORRIBILE SOLO IN CONDIZIONI DI NEVE STABILE)

 

Sistemazione e Prezzi

Edit

Albergo Regina delle Alpi

L’hotel si trova a Pietraporzio, Valle Stura. Pietraporzio sorge addossata ad uno sbarramento artificiale sul fiume Stura protetto da un grande masso. Caratteristica è la parte più antica del paese dove si possono trovare i resti di archi e pietre angolari in tufo risalenti all’epoca medievale.

A pochi chilometri merita una visita l’Ecomuseo della Pastorizia in frazione Pontebernardo con i suoi laboratori destinati alla lavorazione dei derivati della famosa pecora sambucana.

L’albergo dispone di 24 posti letto e un ristorante con 80 posti a tavola.
La conduzione familiare garantisce un ottimo servizio di ristorazione e degustazione dei più importanti piatti tipici della cucina locale, le specialità della casa sono:  “i cruset con la bagna cauda” la salsa di porri e l’agnello con le erbette provenzali.
Di nuova realizzazione la gelateria artigianale di produzione propria.

L’hotel inoltre mette a disposizione degli ospiti un piccolo e accogliente centro benessere con piscina coperta riscaldata, palestra, sauna, idromassaggio (aperto tutti i giorni dalle 16:30 alle 19:30).

Presso la struttura è possibile trovare MTB mountain bike gratuite (fino ad esaurimento) – noleggio di e-bike e di ciaspole da neve a pagamento.

NB: I Prezzi si intendono con sistemazione in camera doppia. Sarà possibile valutare tipologie diverse di sistemazione contattandoci. Trattamento come da programma.

Prezzo per 6 persone

1.690 ,00

Prezzo per 4 persone

1.350 ,00

Prezzo per 2 persone

930 ,00

Edit

Casa Arpaouza

Dalle finestre di Casa Arpaouza si possono seguire con lo sguardo gli itinerari delle greggi, che possono diventare passeggiate sulla via dei pastori, tra i pascoli, i boschi e le cime che li sovrastano, con soste tra le mura di antichi paesi ancora abitati.
Oppure guardando verso valle, l’occhio può incontrare il sentiero che scende verso Pietraporzio, il comune più vicino a Castello, con negozi e ristoranti di qualità, dove degustare la cucina tradizionale e seguire le tante occasioni di feste e incontri organizzate nel corso dell’anno.
Quattro residenze arredate con gusto e con dotate di ogni comfort

La Campaneto è un grazioso monolocale con 3 posti letto.
Il monolocale è spazioso e il tavolo di legno giallo domina la stanza, richiamando le deliziose finiture del soffitto.
Accessibilità e movimento interno sono adatti anche a persone con disabilità motoria.
Avete a disposizione un angolo cottura ben attrezzato: piano ad induzione e lavastoviglie.
Il bagno è ampio e con doccia. C’è una cabina armadio.

Lou Serpoul, Un accogliente trilocale su due piani, con 4 posti.

Lou Brouas con 2 letti matrimoniali e 4 singoli

Lou Chardoun spaziosa residenza su due piani per 8 persone.

NB: I Prezzi si intendono con sistemazione nell’appartamento con disponibilità di posti letto. Chiamandoci valuteremo insieme la sistemazione ideale in base alla composizione del gruppo di viaggiatori

Prezzo per 2 persone

930 ,00

Prezzo per 6 persone

1.485 ,00

Prezzo per 4 persone

1.200 ,00

Prezzo per 8 persone

1.650 ,00

Edit
  • Prenotazione

    Se sei interessato alle nostre proposte contattaci compilando il seguente modulo o chiamandoci al 348.314.98.37. Puoi usare anche WhatsApp.

  • Contattaci usando WhatsApp

    oppure
    inquadra il QR-CODE a lato con il tuo smartphone
    • Indica quanti siete. In caso di numero disparo indicalo nelle informazioni aggiuntive
    • Indica una data di partenza anche indicativa se vuoi.
  • Spuntando la casella dichiari di accettare la nostra policy sul trattamento dei dati personali.
  •  

V155 – Valle Maira – I Laghi della Valle Maira 8/12 settembre 2021

V155

I Laghi della Valle Maira 8/12 settembre 2021

Giorni

5

Periodo

settembre

Località

Attività

icon-trekking
Escursione

Programma

Giorno 1 Arrivo
Cosa c’è di meglio del vivere un weekend lungo in pieno relax, nel vivere la quiete dei laghi
alpini e per conoscere la montagna in modo più attento e curioso?
Ecco un breve tour alla scoperta dei più bei laghi della Valle Maira, incastonati in ambienti unici. Arrivo in modo autonomo in Valle Maira.
In base al vostro orario di arrivo sarò lieta di indicarvi alcune attrazioni interessanti da visitare per approfondire la conoscenza del territorio.
Arrivo a Chiappera, ultimo borgo abitato in cima alla Valle Maira.
Tempo per il relax, magari per una breve passeggiata o relax nell’area benessere.
Cena e pernottamento

Giorno 2 Lago Nero (2653 mt)
Colazione in struttura a base di prodotti locali.
Per le 09:00 incontro con la nostra guida naturalistica professionista Fulvia Girardi a Ponte Marmora.
(pranzo al sacco dell’escursionista incluso).
Buongiorno e ben arrivati! Oggi ci addentriamo nel vallone di Canosio alla scoperta di questo bellissimo lago che di Nero ha solo il nome! Infatti questo specchio d’acqua ci regala bellissimi riflessi e fa da cornice al rinomato Re delle Alpi Cozie: il Monviso che spesso ama riflettersi nell’acqua.
Raggiungerete il lago partendo dalle Grange Selvest (1661 m) e salendo il sentiero ci regalerà panorami da mozzare il fiato ed ampie vedute. Si chiuderà l’anello facendo ritorno alle grange Selvest passando per un altro sentiero.
Rientro in struttura, tempo per relax o per conoscere il territorio.
Cena e pernottamento.

Quota min 1661 / Quota max 2304 mt
Dislivello 750 mt
Tempo di cammino indicativo 4 ore
Polizza RC e tutela della guida incluse

Giorno 3 – Lago Visaisa (1900) e Lago Apzoi (2296 m) – Sentiero Pier Giorgio Frassati
Dopo la colazione incontro con Fulvia e partenza per uno dei giri ad anello più belli che la Valle Maira ci possa offrire. (pranzo al sacco dell’escursionista incluso) Partenza direttamente da Chiappera.
Un percorso unico sotto molteplici aspetti: dal punto di vista panoramico per la vista dei laghi e degli spazi immensi che li circondano, dal punto di vista storico-culturale perché fu parte del Vallo Alpino del Littorio, storica linea difensiva voluta da Mussolini, dal punto di vista naturalistico perché qui si possono trovare innumerevoli specie botaniche anche rare e, a seconda della stagione, l’incontro con la fauna selvatica come marmotte, camosci, ermellini o grifoni non è una rarità. Scoprire questo tesoro facendoci guidare e scoprirne tutti i segreti sarà lo scopo della nostra giornata.
Rientro in struttura, tempo per relax
Cena e pernottamento

Quota min 1628 / Quota max 2539 mt
Dislivello 900 mt
Tempo di cammino indicativo 6 ore
Il percorso non presenta particolari difficoltà, ma adatto a chi è abituato a camminare.
Polizza RC e tutela della guida incluse

 

Giorno 4 – Laghi di Roure (2653 mt)
Colazione in struttura ed incontro con Fulvia. (pranzo dell’escursionista incluso)
Partenza da Grance Ciarviera, trasferimento con i propri mezzi o organizzato su richiesta.
Escursione lungo un sentiero con pendenza abbastanza regolare e che regala un panorama davvero sorprendente: ampie praterie alpine, imponenti picchi ed una vista eccezionale sul simbolo per eccellenza della Valle Maira: la Rocca Provenzale. Lungo la salita avremo la possibilità di vedere moltissime marmotte che proprio in questo luogo trovano rifugio, mandrie al pascolo e con buona fortuna, forse, anche qualche stambecco. L’unicità di questo posto lo fa anche un antico ghiacciaio, ormai praticamente scomparso, ma che uno scrutatore attento può percepire. Questi laghi sono nel territorio francese dell’Ubaye, in una zona molto minerale ed a tratti quasi severa
Rientro in struttura cena e pernottamento.

Quota min 1904 / Quota max 2821 mt
Dislivello 920 mt
Tempo di cammino indicativo 6 ore
Il percorso non presenta particolari difficoltà, ma adatto a chi è abituato a camminare.
Polizza RC e tutela della guida incluse



Giorno 5 – Lago Camoscere
Colazione in struttura e check-out. Incontro dunque con la nostra Fulvia e partenza per un itinerario estremamente panoramico, con una vista che può spaziare su tutta la Valle Maira, la vicina Valle Varaita e fino al Monviso. (pranzo al sacco dell’escursionista incluso).
Partenza dal Colle di Sampeyre, trasferimento con la propria auto (dovendo poi rientrare a casa).
Il lago Camoscere si trova al cospetto del piccolo Cervino della Valle Maira, ovvero il Monte Chersogno ed il suo dirimpettaio: il Pelvo d’Elva. Due monti di 3000 metri che incantano per la loro maestosità. Elva è sicuramente il fiore all’occhiello della Valle Maira. Proprio in questa frazione si erge la chiesa Parrocchiale dedicata a Santa Maria Assunta che cela al suo interno un vero gioiello: il ciclo di affreschi di Hans Klemer, pittore itinerante fiammingo, in attività alla fine del 1400 e che regalò alla nostra valle questa piccola Cappella Sistina. La parrocchiale sarà visitabile a fine escursione come il “Museo dei Pelassier”i Raccoglitori di Capelli (ingresso incluso)antico mestiere itinerante che fece conoscere Elva in tutta Europa e che rappresenta una delle storie più affascinanti dell’arco alpino.
Prima di mettervi in viaggio vi consigliamo un attimo di relax gustandovi la tipica “merenda Sinoira” piemontese, zia del più moderno “apericena” rigorosamente a base di prodotti locali (prenotazione su richiesta).


Quota min 2283/ Quota max 2644 mt
Dislivello 600 mt
Tempo di cammino indicativo 4 ore e 30 minuti
Il percorso non presenta particolari difficoltà, ma adatto a chi è abituato a camminare.
Polizza RC e tutela della guida incluse

Sistemazione e Prezzi

Edit

Scuola di Chiappera

La scuola di Chiappera, un edificio di grande valore storico, l’architettura è tipica della vecchia scuola elementare rivisitata in chiave moderna ed emotiva.

L’ex scuola di Chiappera è diventata oggi  un’offerta turistica innovativa e di alto livello, il concetto di ospitalità diffusa dove il turista diventa  residente temporaneo di un’intera borgata, quella di Chiappera. La scuola offre la possibilità di soggiornare in case della Borgata sapientemente ristrutturate che permettono un’esperienza autentica, oppure  nelle stanze della scuola con balcone vista montagna, piccolo salotto e angolo relax con tisane. Una proposta di turismo ecosostenibile, la sauna finlandese ricavata dalla stalla in pietra del 1700 (a pagamento) e con  una cucina fedele alla tradizione locale.

Ogni prodotto usato in cucina è rigorosamente del territorio, ad esempio  il nostrale, la toma di alpeggio, i caprini, le ricotte locali e il miele di alta montagna.

Edit
  • Prenotazione

    Se sei interessato alle nostre proposte contattaci compilando il seguente modulo o chiamandoci al 348.314.98.37. Puoi usare anche WhatsApp.

  • Contattaci usando WhatsApp

    oppure
    inquadra il QR-CODE a lato con il tuo smartphone
    • Indica quanti siete. In caso di numero disparo indicalo nelle informazioni aggiuntive
    • Indica una data di partenza anche indicativa se vuoi.
  • Spuntando la casella dichiari di accettare la nostra policy sul trattamento dei dati personali.
  •  

V151-Val Varaita – Weekend lungo intorno al Pelvo 12/14 febbraio 2021

V151

Weekend lungo intorno al Pelvo 12/14 febbraio 2021

Giorni

3

Periodo

febbraio

Località

Attività

icon-snowshoes
Racchette da neve

Programma

Giorno 1
Arrivo in autonomia in Valle Varaita, 
la valle più lunga delle Alpi cuneesi, ai confini con il Queyras e affacciata sul Monviso, accoglie una delle più estese cembrete delle Alpi. Ambienti selvaggi e cime elevate la arricchiscono con panorami indimenticabili, paesi dall’architettura tradizionale veramente unica ed eccezionale vi accoglieranno fra le loro mura costruite con perizia, i loro abitanti vi accoglieranno per offrirvi le loro tradizioni storiche e gastronomiche. Sarò lieta di consigliare alcune visite in base all’orario di arrivo.
Sistemazione in struttura, cena e pernottamento.

Giorno 2-  Nel Vallone di Bellino, Bric Rutund
Colazione in struttura e incontro con la nostra guida escursionistica professionista Luca Giraudo alle ore 09:00 a Casteldelfino. (qualunque trasferimento in Valle può esser organizzato su richiesta). Luca inizia a interessarsi di natura sin da quando era ragazzo, appassionandosi all’avifauna oltre trent’anni fa. Dal 2015 sceglie di dedicarsi all’attività di guida escursionistica e ornitologo, organizzando viaggi naturalistici in Italia e all’estero, trekking ed escursioni nella natura
Poco a monte di Chiazale, frazione di Bellino, Blins in occitano, entreremo in un vallone selvaggio e silenzioso e lungo un pendio boscoso saliremo fino al panoramico Bric Rutund, affacciato sulla valle. Di fronte a noi il Monviso svetta sulle altre cime. Camosci e stambecchi potranno essere scorti qui è là, lungo i pendii più ripidi o le creste battute dal vento, lungo un itinerario selvaggio e silenzioso. Rientrando verso valle ci fermeremo in una delle bellissime borgate di Chiazale, Celle e Chiesa, esempi mirabili di architettura in equilibrio con le risorse e le necessità della montagna. (pranzo al sacco dell’escursionista incluso). Rientro in struttura e tempo per il relax o per visitare il territorio.
Cena e pernottamento.

Quota min. 1756 / Quota max 2.488 mt
Dislivello 730 mt
Tempo di percorrenza 4 ore e 30 minuti
Difficoltà: E – media – L’itinerario non presenta difficoltà tecniche, ma per essere percorso nei tempi indicati richiede una media abitudine all’attività fisica per poter raggiungere la meta.
Polizza RC e tutela legale della guida inclusa.

Giorno 3 – Rifugio Bagnour
Dopo la colazione in struttura incontro con Luca alle 09:30 a Casteldelfino per l’ultima giornata del nostro weekend. (pranzo al sacco dell’escursionista incluso)
Un itinerario che ci porterà nel Parco Naturale del Monviso, nel cuore del magnifico bosco dell’Alevè,la riserva di pini cembri più estesa delle Alpi Occidentali, unica nel suo genere nelle valli cuneesi. Un vero e proprio tesoro naturale, una distesa di antichissimi pini dai lunghi aghi e dalle possenti radici che li ancorano saldamente al terreno. A poche decine di metri dal rifugio Bagnour potremo incontrare un patriarca, un maestoso pino cembro monumentale: con i suoi 18 metri di altezza, ha più di 550 anni. Lungo la salita alcune grange testimoniano di un recente abbandono, ma i segni della cultura occitana sono dappertutto intorno: muri a secco, terrazzamenti, mulattiere. Qui si coltivavano segale, patate e lenticchie, ma oggi il bosco ha ripreso i suoi ancestrali spazi.
Prima di mettervi in viaggio vi consigliamo un attimo di relax gustandovi la tipica “merenda Sinoira” piemontese, zia del più moderno “apericena” rigorosamente a base di prodotti locali (prenotazione su richiesta)
Fine servizi


Quota min. 1494 / Quota max 2019 mt
Dislivello 530 mt
Tempo di percorrenza 4 ore e 30 minuti
Difficoltà: E – media – L’itinerario non presenta difficoltà tecniche, ma per essere percorso nei tempi indicati richiede una media abitudine all’attività fisica per poter raggiungere la meta.
Polizza RC e tutela legale della guida inclusa.

 

Sistemazione e Prezzi

  • Prenotazione

    Se sei interessato alle nostre proposte contattaci compilando il seguente modulo o chiamandoci al 348.314.98.37. Puoi usare anche WhatsApp.

  • Contattaci usando WhatsApp

    oppure
    inquadra il QR-CODE a lato con il tuo smartphone
    • Indica quanti siete. In caso di numero disparo indicalo nelle informazioni aggiuntive
    • Indica una data di partenza anche indicativa se vuoi.
  • Spuntando la casella dichiari di accettare la nostra policy sul trattamento dei dati personali.
  •  

V143 – Valle Maira – La dolce scoperta della Valle Maira 03/10 luglio 2021

V143

La dolce scoperta della Valle Maira 03/11 luglio 2021

Giorni

7

Periodo

luglio

Località

Attività

icon-trekking
Escursione

Programma

Una settimana che vi porterà alla vera scoperta della Valle Maira con la nostra guida escursionistica professionista Fulvia Girardi.  Fulvia vi svelerà i  segreti di questo territorio,  Quali sono le esperienze uniche che potrete fare? Fermarvi a degustare e scoprire i segreti dei mieli biologici alpini, cosa sono e come fare le Raviolos piatto tipico della cucina popolare Occitana, assaporare il vero gusto del Nostrale d’Alpe prodotto a 1600 m, conoscere cappelle con affreschi della fine del ‘400 ed antichi mestieri come quello dei “Pelassiers” (Raccoglitori di Capelli), essere allietati dalla musica tipica Occitana dal vivo.

Giorno 1 
Arrivo in Valle Maira  in automonomia e sistemazione presso l’agriturismo il Chersogno Sistemazione alberghiera: Agriturismo Il Chersogno a San Michele di Prazzo. Incontro con Fulvia in agriturismo verso le 19:00, per potersi conoscere meglio davanti ad un aperitivo di benvenuto e per la presentazione della settimana che vi attende!
Cena inclusa e pernottamento

Giorno 2 – Da Castiglione (1477 mt) ad Ussolo (1337 mt)
Dopo la colazione incontro con la guida Fulvia (pranzo al sacco dell’escursionista incluso).
Transfer incluso alla borgata di Castiglione (1477 m) affascinante borgata che ci dà il benvenuto con passaggi coperti, colonne rotonde (tipiche dell’architettura della Valle Maira) e la vista di un antico mulino abbandonato. Prenderemo il sentiero boscoso che si inerpica, a tratti ripido, verso la Punta Albeno (1796 m) punto più alto della nostra giornata, che ci regalerà una vista spettacolare su tutto il Vallone di San Michele di Prazzo e l’alta Valle Maira. Scenderemo, poi, lungo questo panoramico viottolo di montagna verso la frazione di Ussolo (1337 m) celebre per essere stata più volte soggetto dei quadri di Matteo Olivero, famoso pittore di inizio ‘900, nato in una frazione di Acceglio ed uno dei maggiori esponenti del divisionismo italiano. Dopo aver preso il tempo di visitare questa piccola frazione, godere di un buon picnic all’aria aperta rientreremo con il pulmino al nostro agriturismo dove ci attenderà una degustazione di mieli tipici alpini, con spiegazione della loro produzione e di come poter aiutare le api nel loro lavoro.
Cena (bevande escluse) e pernottamento.
Quota min. 1.377 mt –1796 mt
Dislivello 320 metri
tempo di percorrenza circa 4 ore
Difficoltà. Facile
La quota comprende assicurazione RC e tutela legale della guida

Giorno 3 – Lou Viol dal Genestier (il Sentiero delle Ginestre)
Colazione in struttura e incontro con Fulvia (pranzo al sacco dell’escursionista incluso).
Oggi partiremo direttamente dal nostro agriturismo ad Allemandi (1545 m) alla scoperta di questo bellissimo giro ad anello. Questo sentiero è celebre per via della rara Genista cinerea che fiorisce in particolare a maggio. Questa specie di Ginestra è diffusissima in Provenza, ma è rara in Italia e presente solo in Liguria nelle Alpi Marittime e nelle Cozie meridionali. Questa è la stazione più a Nord del Piemonte e dell’Italia e con la superficie più estesa. Il cammino di oggi si snoda per la maggior parte di tempo su strada sterrata, con una piccola salita alla Charjia d’Ase (1650 m) che ci regalerà una vista unica sull’Orrido di Elva e tutta la media valle. Continueremo il nostro giro affrontando la discesa un po’ più ripida e su sentiero fino alla Punta Ruvera (1400 m), un’altro punto estremamente panoramico dove rincontreremouna dolce strada sterrata che ci condurrà a San Michele, per una visita della sua imponente chiesa ed al centro abitato per poi risalire ad Allemandi. Pronti a diventare cuochi? Questa sera si cucina! La nonna di casa Allemandi ci darà dimostrazione pratica di come si cucinano le “Raviolos”, tipici gnocchi di patate delle Valli Occitane. Quindi, tenetevi pronti ad appuntare la ricetta ed a mettere le mani in pasta! Si cucina!
Cena inclusa (bevande escluse) e pernottamento

Quota min. 1.545 mt – quota max 1650 mt
Dislivello 300 metri
tempo di percorrenza circa 2,30
Difficoltà. Facile
La quota comprende assicurazione RC e tutela legale della guida

 

Giorno 4 – Grange Murlone (2013 m)
Colazione in struttura ed incontro con Fulvia e partenza con il nostro pranzo al sacco incluso.
Transfer incluso da Allemandi Marmora borg. Superiore e viceversa 17 km – 40 min.
Uno dei punti più panoramici e facilmente raggiungibili della Valle Maira è quello delle Grange Murlone (2013 m), un vero compasso della valle, dove la vista si perde a 360° fino a vedere il Re delle Alpi Cozie: il Monviso e, se si ha voglia di Salire fino al Monte Buch (2111m), su tutta la Valle Maira da Dronero fino ad Acceglio. Il percorso è semplice: buona parte su strada sterrata, all’interno di un bosco di larici, per poi salire su un dolce crinale fino alle baite (grange in Occitano). Il rientro si farà lungo lo stesso percorso fino a ritornare alla frazione Superiore (1524 m), dove faremo visita al caseificio di Serra Sergio, allevatore di vacche di razza Piemontese ed ottimo produttore del formaggio tipico della Valle Maira: il Nostrale d’Alpe. Sergio ci attenderà per offrirci un’ottima merenda alla montanara a base dei suoi prodotti: pane e burro e marmellata oppure yogurt o un assaggio dei suoi formaggi. Transfer di ritorno ad Allemandi (17 km – 40 min)
Cena inclusa (bevande escluse) e pernottamento
Quota min. 1.545 mt – quota max 2.111 mt
Dislivello 460 metri
tempo di percorrenza circa 4 ore
Difficoltà. Facile
La quota comprende assicurazione RC e tutela legale della guida

Giorno 5 – Elva (1639 m) passando per il Colle di San Michele (1932 m)
Dopo colazione incontro con Fulvia e partenza direttamente dal nostro agriturismo andremo verso il Colle di San Michele (1932 m) su un comodo sentiero in salita, celebre perché zona abitata da masche (streghe in Occitano)! – pranzo al sacco incluso.
Il Colle di San Michele sarà il nostro punto più alto, con una superlativa panoramica. Da qui prenderemo il sentiero che scende e che ripercorre l’antica via medievale che collegava tutti i centri abitati della Valle Maira. Con una lunga discesa nel fresco bosco raggiungeremo Chiosso (1523 m) piccola frazione del comune di Elva, per poi prendere la strada asfaltata che ci porterà a Serre (1639 m), cuore di Elva e fiore all’occhiello della Valle Maira. Proprio in questa frazione si erge la chiesa Parrocchiale dedicata a Santa Maria Assunta che cela al suo interno un vero gioiello: il ciclo di affreschi di Hans Klemer, pittore itinerante fiammingo, in attività alla fine del 1400 presso il Marchesato di Saluzzo e che regalò alla nostra valle questa piccola Cappella Sistina. Completeremo poi la giornata con la visita del Museo dei Pelassier (raccoglitori di capelli) antico mestiere che fece conoscere Elva in tutta Europa.
Entrata al museo: inclusa Visita agli affreschi di Hans Klemer: gratuita Transfer: incluso (da Elva ad Allemandi 32 km – 70 min)
Quota min. 1.545 mt – quota max 1932 mt
Dislivello 550 metri
tempo di percorrenza circa 5 ore
Difficoltà. Facile / media
La quota comprende assicurazione RC e tutela legale della guida

Giorno 6 – Monte Russet (2089 m)
Dopo colazione incontro con Fulvia con il pranzo al sacco dell’escursionista preparato dal nostro agriturismo. Quella di oggi è una delle mete più suggestive della Valle Maira. Infatti oggi partiremo da Chiappera (1650 m) ultimo paese della Valle, al confine con la Francia, che da sempre colpisce per il suo charm fatto di case perfettamente ristrutturate secondo i dettami dell’architettura alpina e la Rocca Provenzale che la sovrasta imponente con la sua forma unica. Da qui, seguendo una comoda strada sterrata prima ed un sentiero poi, raggiungeremo il Monte Russet (2089 m) patria di marmotte che qui trovano cibo, rifugio e tanta libertà! Oltre ad essere un alpeggio di vacche Piemontesi. Sempre seguendo una comoda strada sterrata faremo ritorno a Chiappera per visitarla con la giusta calma e scoprire i suoi affascinanti angoli. Transfer di ritorno ad Allemandi (20 km – 25 min). Questa è la nostra ultima sera e qual è  il modo migliore per salutarci se non quello di farlo in musica? I “Giari” (topi in Occitano) della casa Allemandi ci faranno conoscere la musica Occitana e rallegreranno l’atmosfera con canti e suoni tipici e, se lo vorremo, potremo buttarci nelle danze! Concerto di musica occitana: incluso Transfer: incluso (da Allemandi a Chiappera e viceversa 20 km – 45 min
Quota min. 1.545 mt – quota max 2.089 mt
Dislivello 450 metri
tempo di percorrenza circa 4 ore
Difficoltà. Facile
La quota comprende assicurazione RC e tutela legale della guida

Giorno 7 – Riserva Naturale dei Ciuciu del Villar
Colazione in struttura e check-out.
Incontro con Fulvia e partenza per questa ultima giornata con il pranzo al sacco dell’agriturismo incluso.
Transfer: incluso (da Allemandi a Villar San Costano 40 km – 50 min) Questo è il giorno che chiuderà la nostra settimana, dopo aver salutato il nostro agriturismo, scenderemo a Villar San Costanzo (644 m) per addentrarci nel magico mondo de “I Ciciu del Vilar” (Ciciu in piemontese signidi querce, roverelle e castagni, spuntano curiosi e pittoreschi questi funghi di pietra davvero particolari ed unici. Sono molte le ipotesi e le leggende che ci aleggiano intorno, ma la storia geologica di questo posto ne svelerà il mistero. Finita la passeggiata in questo posto incantato potremo salutarci e dirci “Arrivederci ed alla prossima!” Fine dell’escursione previsto per le ore 14,00 I fica fantocci). In questa Riserva Naturale, all’interno di un bosco di querce, roverelle e castagni, spuntano curiosi e pittoreschi questi funghi di pietra davvero particolari ed unici. Sono molte le ipotesi e le leggende che ci aleggiano intorno, ma la storia geologica di questo posto ne svelerà il mistero. Finita la passeggiata in questo posto incantato potremo salutarci e dirci “Arrivederci ed alla prossima!” Fine dell’escursione previsto per le ore 14,00
Quota min. 644 mt – quota max 1545 mt
Dislivello 300 metri
tempo di percorrenza circa 2,30 ore
Difficoltà. Facile
La quota comprende assicurazione RC e tutela legale della guida

Sistemazione e Prezzi

Edit

Agriturismo Al Chersogno

arriva

Edit
  • Prenotazione

    Se sei interessato alle nostre proposte contattaci compilando il seguente modulo o chiamandoci al 348.314.98.37. Puoi usare anche WhatsApp.

  • Contattaci usando WhatsApp

    oppure
    inquadra il QR-CODE a lato con il tuo smartphone
    • Indica quanti siete. In caso di numero disparo indicalo nelle informazioni aggiuntive
    • Indica una data di partenza anche indicativa se vuoi.
  • Spuntando la casella dichiari di accettare la nostra policy sul trattamento dei dati personali.
  •