Borgogna e Loira

 

 

1 giorno Cuneo – Macon
Partenza in autobus da Cuneo.
Autobus attrezzato di carrello abilitato al trasporto delle biciclette.
Breve sosta a Chambery, subito al di là delle Alpi, piccolo gioiello con il suo centro storico e le stradine medievali. Tempo per visitare il centro e per il pranzo. In serata arrivo a Macon.
Macon , la città più a sud della Borgogna,  tipica cittadina del sud con casette dalle facciate colorate, è un crocevia di vie di comunicazione (strada e il fiume) che hanno garantito la sua crescita nella storia, una passeggiata nel centro permetterà di capire il patrimonio storico della città.
Sistemazione e cena in hotel.
Gli hotel selezionati dispongono di ricovero per le bici, custodito.
Cena con menù studiato appositamente per i ciclisti.

2 giorno Macon – Chalon-Sur-Saone (64 Km)
Dopo la prima colazione partenza in bicicletta per la prima tappa del viaggio in bici. Città situata lungo la Saona, la città possiede un notevole patrimonio architettonico. Il cuore del centro storico è la pittoresca Place Saint-Vincent, dominata dalla cattedrale e circondata da belle e antiche case a graticcio. Dedicato al mondo della fotografia, il museo ospita circa seimila tra macchine fotografiche e strumenti ottici e più di tre milioni di immagini.
La città si distingue anche in campo ambientale. Nel 2002, Chalon è stata scelta come città pilota per impegnarsi nel privilegio del programma (Città Programma di Iniziativa per la riduzione dei gas serra) firmato con l’ADEME e l’Unione Europea. Senza contare che investe anche in piste ciclabili e spazi verdi così popolare con i turisti e Chalon.
Sistemazione e cena in hotel.
Gli hotel selezionati dispongono di ricovero per le bici, custodito.
Cena con menù studiato appositamente per i ciclisti.

3 giorno Chalon-Sur-Saone – Autun (60 km)
Dopo la prima colazione partenza in bicicletta per la seconda tappa del viaggio.
La cittadina di Autun sorge nel cuore della Borgogna e costituisce la porta di accesso al Parco Naturale Regione Morvan. Il centro storico è caratteristico e
fiore all’occhiello la Cattedrale Saint-Lazare con la sua guglia gotica.
La cattedrale 
presenta un notevole timpano romanico raffigurante il Giudizio Universale.
Sistemazione e cena in hotel.
Gli hotel selezionati dispongono di ricovero per le bici, custodito.
Cena con menù studiato appositamente per i ciclisti.

4 giorno Autun – Avallon (80 Km)
Dopo colazione partenza per la terza tappa del viaggio.
Avallon è situtata nel cuore della Borgogna, arroccata su uno sperone di granito, domina la valle. La Torre dell’Orologio (XV secolo) apre le porte al quartiere storico della città, con le sue vecchie case, torri, bastioni, torri di guardia.
Sistemazione e cena in hotel.
Gli hotel selezionati dispongono di ricovero per le bici, custodito.
Cena con menù studiato appositamente per i ciclisti.

5 giorno Avallon – Briare (110 km)
Dopo colazione partenza per la quarta tappa del viaggio.
Briare è una piccola città situata nella regione del Centro-Valle Loira.
Briare è famosa per il suo acquedotto che è il più lungo d’Europa e fu in parte costruito da Gustaf Eiffel, l’architetto della torre che porta il suo nome a Parigi. La produzione di smalto è rinomata in tutto il mondo.
Sistemazione e cena in hotel.
Gli hotel selezionati dispongono di ricovero per le bici, custodito.
Cena con menù studiato appositamente per i ciclisti.

6 giorno Briare – Orléans (78 km)
Dopo colazione partenza per la quarta tappa del viaggio.
Orléans sorge sulle sponde del fiume Loira ed è una delle città più visitate di Francia, una città dove la storia, Giovanna d’Arco e la Loira hanno un ruolo fondamentale.
Cena e pernottamento in hotel.
Gli hotel selezionati dispongono di ricovero per le bici, custodito.
Cena con menù studiato appositamente per i ciclisti.

7 giorno Orléans -Castello di  Chambord – Castello di Blois – Orléans (100 km)
Dopo colazione pronti per la quinta tappa in visita ai castelli della Loira.
Chambord è un piccolo comune conosciuto a livello internazionale per il suo Castello, il più grande tra i castelli della Loira.
Il Castello di Chambord è una delle massime espressioni dell’architettura e dell’arte rinascimentale francese. A breve distanza sorge il Castello Di Blois,
un altro castello particolarmente importante e conosciuto per la sua ricchezza architettonica. Nel 1845 fu la prima dimora storica ad esser restaurata e servì da modello per il restauro di numerosi altri castelli.
Cena e pernottamento in hotel.
Gli hotel selezionati dispongono di ricovero per le bici, custodito.
Cena con menù studiato appositamente per i ciclisti.

8 giorno Orléans – Lione (parte in autobus)
Dopo colazione pronti per l’ultima tappa del viaggio in bici.
Lione, città storica della regione Rodano-Alpi, una delle più belle città di Francia, sin dal 1998 sito UNESCO.
Cena e pernottamento in hotel.
Gli hotel selezionati dispongono di ricovero per le bici, custodito.
Cena con menù studiato appositamente per i ciclisti.

9 giorno Lione – Cuneo
Partenza in autobus da Lione per il rientro in Italia.
Autobus attrezzato di carrello abilitato al trasporto delle biciclette.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dall’Outback australiano alla Sunshine Coast.

 

 

1 -3  giorno  Adelaide
Incastonata tra colline e oceano, Adelaide sta diventando rapidamente la capitale australiana del “lifestyle”. Già celebrata per la sua cultura enogastronomica, questa elegante città sta vivendo una rapida metamorfosi, grazie ad una florida comunità di piccoli bar, festival di portata internazionale e favolose avventure all’insegna dell’ecologia.

Outback Australiano

3 – 5 giorno Ayers Rock
Esistono infiniti modi di scoprire la maestosità di Uluru e la bellezza di questo paesaggio desertico così speciale. Uluru, Patrimonio dell’Umanità, è uno dei simboli più rappresentativi dell’Australia. Situato nel cuore dell’Uluru Kata Tjuta National Park nel Red Centre australiano, Uluru è un paesaggio antico, ricco di cultura e spiritualità indigene. Esistono infiniti modi di scoprire la maestosità di Uluru e la bellezza di questo paesaggio desertico così speciale. Partecipa a una passeggiata accompagnato da una guida aborigena e scopri le antiche tradizioni e le storie del Dreamtime. Ammira il paesaggio dall’alto in elicottero o in mongolfiera. Percorri il deserto color ocra a bordo di una moto Harley Davidson o a dorso di cammello.

5 giorno Ayers Rock – Kings Canyon (km 304 )
Kings Canyon fa parte del Watarrka National Park nel Territorio del Nord australiano. Situato all’estremità occidentale della George Gill Range, Kings Canyon si trova all’incirca a metà tra strada Alice Springs e Uluru. Le ripide pareti di Kings Canyon si sono formate in milioni di anni di erosione di piccole spaccature nella roccia. Il Watarrka National Park prende il nome dal termine aborigeno che indica il bush tipico della zona (la cosiddetta acacia ligulata) ed è abitato dalla popolazione dei Luritja da oltre 20.000 anni.

4 giorno Kings Canyon – Alice Springs (km 322)
Circondata da un deserto di sabbia rossa che si estende per centinaia di chilometri in tutte le direzioni, Alice Springs è una delle città più famose dell’Outback Australiano. “The Red Centre” (come usano chiamare gli australiani questa porzione di territorio del Nord) si trova proprio qui, nella sconfinata distesa che va dal McDonnell Ranges e Alice Springs fino ad Uluru e i monti Olgas. Alice Springs occupa dunque una posizione centrale nella Stuart Highway. Il centro di Alice Springs oggi ha il vantaggio di offrire un po’ di modernità, cosa che non riscontrerete in altre cittadine del deserto australiano.
Ad Alice Springs troverete di tutto: arte, negozi, ristoranti, vita notturna.
Per avere un bel colpo d’occhio sulla cittadina salite su Anzac Hill (un’altura a fianco del Todd River) : un bellissimo panorama sul centro città e sulla distante catena dei McDonnell Ranges.
Potrete visitare poi il luogo dove Alice è stata fondata: la Stazione del Telegrafo (fondata nel 1872)  Potrete partecipare ad una lezione virtuale con i bambini che vivono in zone remote dell’Australia presso la School of Air (La trovate all’80 di Head Street) . Interessante anche una visita al Albert Namatjira Gallery, lo Strehlow Centre e la Mbantua Aboriginal Art Gallery.

5 giorno Alice Springs – Tennant Creek (km 508)
Tennant Creek, situata proprio nel cuore delle Barkly Tablelands, è un autentico spaccato dell’outback australiano. La posizione privilegiata circondata da molti dei luoghi d’interesse più famosi del Northern Territory fa di Tennant Creek un punto di sosta notturno molto sfruttato. Dispone di tantissimi alloggi e offre una miriade di escursioni e tour di un giorno per esplorare questa regione ricca di storia.

6 giorno Tennant Creek – Katherine ( km 673)
La regione di Katherine, nel Territorio del Nord, si estende da Dunmarra a sud fino alla regione del fiume Daly a nord. In totale, copre una vastissima superficie pari a 480.000 chilometri quadrati. Da est a ovest, tocca i confini del Queensland e dell’Australia Occidentale. Katherine e i suoi dintorni rappresentano il luogo ideale per vivere una vera avventura nell’outback e autentiche esperienze indigeneLa città di Katherine è il nucleo centrale della regione e vanta un’ampia scelta di musei, gallerie d’arte e siti storici. È il luogo ideale per acquistare opere e manufatti aborigeni autentici o per portare a casa un’opera personalizzata realizzata con la tradizionale tecnica della pittura a puntini.

7 giorno Katherine – Kakadu National Park ( km 150)
Nel più grande parco nazionale d’Australia, potrete ammirare scarpate frastagliate, una lussureggiante foresta pluviale e gallerie di arte rupestre di 20.000 anni fa.
Kakadu vanta testimonianze di arte rupestre aborigena di 20.000 anni fa, una delle vestigia più antiche di qualunque comunità del mondo. Queste pitture possono essere ammirate nelle antiche gallerie d’arte rupestre come Ubirr e Nourlangie. I siti rupestri di Ubirr, a 39 km dalla cittadina di Jabiru a Kakadu, possono essere percorsi mediante un  sentiero circolare di circa un chilometro. Le gallerie conservano alcuni tra i più raffinati esempi al mondo di quella che definiremmo “arte ai raggi X”.
Un altro consiglio è quello,  A Ubirr , di intraprendere la salita di 250 metri  verso il Nadab Lookout, che ti regalerà favolose viste tra le golene, in particolare al tramonto. 

08 giorno Kakadu N.P. – Darwin ( km 150)
Benvenuti nella tranquilla capitale del Northern Territory: Darwin, con le sue serate miti, i personaggi caratteristici e le proposte di avventura all’aria aperta. Oltre a mercati, coccodrilli e crociere, c’è anche una grande cultura aborigena, come dimostrano le diverse lingue parlate per le strade e la vivace arte aborigena che riempie le  gallerie  e i  musei della città. La vicinanza della città al continente asiatico si traduce anche in forti influenze asiatiche specialmente nella gastronomia e nei mercatini serali.

9 giorno Darwin – Brisbane (Sunshine Coast)
Volo in mattinata per la Costa Occidentale.
Arte e avventura all’aperto si sposano a Brisbane, soleggiata e raffinata capitale del Queensland, dove spazi creativi, musica e ristoranti nuovissimi si affacciano su deliziosi giardini lungo il fiume e su spiagge artificiali. Potrai esplorare l’assolata città in un paio di giorni o in qualche settimana, grazie ai nostri consigli su cosa fare e cosa vedere assolutamente.

10-12  giorno Brisbane – Sunshine Coast (km 100)
Noleggio auto e partenza per la Sunshine Coast.
La sua estensione va dalla città costiera di Caloundra, vicino Brisbane, fino al parco nazionale di Great Sandy, a nord: la Sunshine Coast ospita villaggi deliziosi, rinomate aree per il surf e una zona interna rurale davvero spettacolare. Circondata dalla spiaggia, Noosa è una meta di vacanza vicino al centro della Sunshine Coast, con numerose boutique di alta moda e raffinati caffè disseminati lungo Hastings Street. Gli amanti del surf e del golf apprezzeranno la città di Coolum, mentre la verde Eumundi, nel cuore dell’hinterland, sarà la gioia dei fan di mercatini e arte, grazie al suo famosissimo Eumundi Markets. Maroochydore è la capitale culturale della regione, ma è tutt’altro che caotica. Da Tewantin, sulla Sunshine Coast puoi prendere un traghetto ed esplorare la Noosa North Shore, il parco nazionale Great Sandy e la mitica Fraser Island, patrimonio dell’umanità.

12 giorno Fraser Island
Fraser Island si trova a circa 300 chilometri (186 miglia) a nord di Brisbane e 15 chilometri (9 miglia) al largo della costa di Hervey Bay e Maryborough.
Quindi è possibile prendere il traghetto per un’escursione di 50 minuti di Fraser Island.
Fraser Island delle isole più originali al mondo. Non solo è l’isola più grande del pianeta con i suoi 123 chilometri di lunghezza e 22 chilometri di larghezza, ma è l’unico luogo della Terra in cui le foreste pluviali crescono sulle dune di sabbia a un’altezza di oltre 200 metri (656 piedi). Inoltre, possiede metà del patrimonio lacustre arroccato mondiale, specchi d’acqua formatisi quando le depressioni comprese tra le dune sono state riempite dall’acqua piovana
Dimora della varietà più pura di dingo rimasta in Australia orientale e uno dei luoghi migliori per osservare i piccoli delle megattere e le loro mamme, Fraser Island possiede scenari straordinari, con imponenti dune mobili, siti sensazionali dove fare il bagno ed eccitanti percorsi fuoristrada. Sito naturale Patrimonio dell’umanità con molte strutture in stile resort, Fraser Island è il posto perfetto per immergersi nella natura.

13 giorno Sunshine Coast – Brisbane – Sydney (km 100)
Rientro in auto verso Brisbane in tempo utile per la coincidenza volo
interno per Sydney.

13-17 giorno Sydney
Capitale del New South Wales, sulla costa sud orientale del paese, Sydney è sicuramente la città simbolo più famosa dell’Australia con i suoi altissimi grattacieli, l’affascinante baia e le famose spiagge dorate. L’enorme mole di turisti che affolla questa metropoli durante tutto l’anno rende le sue strade pullulanti di vita e movimento in ogni ora del giorno e della notte, inoltre le migliaia di viaggiatori zaino in spalla che la scelgono come meta iniziale, grazie alla sua fama, la rende un perfetto punto di incontro e di scambio di esperienze con persone provenienti da ogni nazionalità. La più antica di questo grande paese, fu infatti la prima ad essere fondata ( nel 1788) tra le colonie di prigionieri da cui sarebbero sorte le odierne città, si sviluppa con un reticolo di strade perpendicolari tra loro rendendone l’esplorazione estremamente semplice.

NB: Alcuni nostri clienti hanno abbinato il loro viaggio in Australia ad un 
soggiorno alle isole Cook o in Polinesia

I nostri viaggi sono sempre studiati su misura per individuali o piccoli gruppi. Possiamo personalizzare tutti i servizi.
Richiedici un preventivo.

 

 

 

 

 

 

 

 

Great Ocean Road. Da Melbourne a Sydney passando per Kangaroo Island e Ayers Rock.

 

 


1-3 giorno Melbourne
Non avrete il tempo di dormire a Melbourne, una città dove gli amanti della cultura, gli appassionati di sport e moda e gli esperti di gastronomia troveranno tutti eventi di loro interesse. Scoprite caffè, bar e boutique nei vicoli della città che si diramano dalle strade principali. Immergetevi nella vivace atmosfera di Southbank e visitate Federation Square dove la scena creativa si sposa con la cultura dei caffè. Attraversate in barca lo Yarra e passeggiate tra i prati e i laghi dei Royal Botanic Gardens. Immergetevi nella speciale energia dei vari quartieri della città, dall’elegante South Yarra a St Kilda, sulla spiaggia, fino all’alternativo Fitzroy. Fate quindi una escursione di un giorno fino alle spiagge, le aziende vinicole, le gallerie e i campi da golf della penisola di Mornington.

GREAT OCEAN ROAD
3 giorno Melbourne – Lorne- 12 Apostoli  – Port Fairy (330 km)
Noleggio auto di buona mattina e partenza per la costa. Ci si dirige verso Torquay, punto di inizio della suggestiva Great Ocean Road che si snoda lungo le scogliere.  Torquay è inoltre porta di accesso alla Surf Coast del Victoria (volendo si può visitare il museo del surf) si prosegue verso la località di villeggiatura di Lorne. Si consiglia una tappa sulle sabbie di dorate di Loutit Bay e di fare una bella camminata fino alle castcate Erskine Falls (camminata verso i pendii degli Otway Ranges) oppure si può fare un giro tra caffé e boutique del centro di Lorne. Oltre Lorne lungo la strada verso Apollo Bay potrete ammirare le frastagliate scogliere che si immergono a picco nell’oceano da un lato e il parco nazionale dall’altro. Man mano che proseguirete attorno alla costa, scorgerete le frastagliate torri di pietra calcarea dei Dodici Apostoli svettare dalle acque dell’oceano Australe.
Per arrivare in tardo pomeriggio a Port Fairy,cittadina punteggiata di candidi cottage e residenze georgiane.
Qui potrete ammirarela più grande colonia di otarie dell’Australia e osservate da vicino i delfini, le balene e gli squali da una barca oppure immergervi nella storia navale di questa cittadina. (magari dedicare la mattina seguente un’escursione per lo squalo balena)

4 giorno  Port Fairy – Robe (278 km)
Il giorno dopo si parte lungo la Great Ocean Road, prima tappa Portland (primo insediamento europeo di questa regione chiamata Victoria), si segue poi la strada panoramica fino al frastagliato paesaggio del parco naturale di Cape Nelson e alle torreggianti scogliere di Cape Bridgewater. Qui vale la pena fermarsi vedere le acque blu della baia di Bridgwater,  vedere la foresta pietrificata nella sabbia e passeggiare fin dopo il capo per cercare di avvistare le colonie di otarie. Si continua a nord verso Penola e Coonawarra dove potreste visitare i porti di pesca della Limestone Coast per infine arrivare a Robe dove si consiglia di cenare con l’aragosta e concedersi una passeggiata a Long Beach.

5 giorno  Robe – Victor Harbor (360 km)
Ultimo giorno lungo la Great Ocean Road verso nord. Prima di lasciare la regione consiglio una visita alle imponenti grotte di Naracoorte dichiarate Patrimonio dell’umanità. Potrete ammirare, in 26 grotte calcaree, gli scheletri fossilizzati di enormi marsupiali. 42 Km a nord di Robe si trova Kingston South East dove si può pasteggiare a pesce fresco e visitare lo storico
faro di Cape Jaffa. Guidando a nord si consiglia di attraversare il Murray a Wellington di visitare il centro antiquario di Strathalbyn nella penisola di Fleurieu.

05-08 giorno  Kangaroo Island
(traghettando l’auto a noleggio)

Victor Harbon si trova a 60 km dal porto di Cape Jerwis da dove potrete imbarcarvi (praticamente a qualsiasi ora) per giungere in tre quarti d’ora a Kangaroo Island e dedicare a questa bellissima isola 2 giorni (oppure volendo anche tre a seconda di cosa poi si decide).
Come ogni parte del mondo anche quest’isola offre tantissime cose da visitare e vedere, in questo contesto, in sintesi possiamo dire che la prima attrazione dell’isola è la fauna selvatica:
foche, ornitorinchi, koala, wallabi e canguri. Potrete dare da mangiare ai pellicani, vedere seppie giganti, cavallucci marini e pinguini minori al Kingscote Wharf. In loco gli hotel organizzano anche tour notturni. Nella Cape Gantheaume Conservation Park potrete fare un’escursione tra cigni e trampolieri della Murray Lagoon. A Seal Bay potrete osservare i leoni marini e ad Admirals Arch nel Flinders Chase national Park potrete ammirare l’iterazione tra oltre 7000 leoni marini della Nuova Zelanda e vedere anche molti docili canguri. I Koala li trovate praticamente ovunque .

08 giorno  Kangaroo  – Adelaide (107 km)
Questa è una giornata da gestire come si vuole. Dopo 3 notti a Kangaroo e due giorni pieni sull’isola si può scegliere di lasciarla in mattinata, guidare fino ad Adelaide e poter fare un giro e una cena anche in questa città.

09 giorno  Ayers Rock.
Informazioni su Uluru. I tradizionali custodi di Uluru, gli Anangu, credono che questo paesaggio sia stato creato dai loro antenati nella notte dei tempi e che da allora essi continuino a proteggere questa terra sacra. L’Uluru-Kata Tjuta Cultural Centre è un ottimo punto di partenza per i visitatori. Scopri cos’è la Tjukurpa, la legge tradizionale osservata dalla popolazione Anangu. Partecipa a un workshop sulla tecnica della pittura a puntini, in cui gli artisti aborigeni ti mostreranno come esprimono la loro cultura attraverso l’arte. Al termine del corso avrai un manufatto originale che potrai portare a casa come ricordo di quest’esperienza. Partecipa a una passeggiata accompagnato da una guida aborigena e scopri le antiche tradizioni e le storie del Dreamtime.

10-14 giorno  Sydney
Capitale del New South Wales, sulla costa sud orientale del paese, Sydney è sicuramente la città simbolo più famosa dell’Australia con i suoi altissimi grattacieli, l’affascinante baia e le famose spiagge dorate. L’enorme mole di turisti che affolla questa metropoli durante tutto l’anno rende le sue strade pullulanti di vita e movimento in ogni ora del giorno e della notte, inoltre le migliaia di viaggiatori zaino in spalla che la scelgono come meta iniziale, grazie alla sua fama, la rende un perfetto punto di incontro e di scambio di esperienze con persone provenienti da ogni nazionalità. La più antica di questo grande paese, fu infatti la prima ad essere fondata ( nel 1788) tra le colonie di prigionieri da cui sarebbero sorte le odierne città, si sviluppa con un reticolo di strade perpendicolari tra loro rendendone l’esplorazione estremamente semplice.

NB: Alcuni nostri clienti hanno abbinato il loro viaggio in Australia ad un 
soggiorno alle isole Cook o in Polinesia

I nostri viaggi sono sempre studiati su misura per individuali o piccoli gruppi. Possiamo personalizzare tutti i servizi.
Richiedici un preventivo.

Ocean Indian Drive. Da Perth a Sydney, passando per Kangaroo Island e il Red Centre

 

 

OCEAN INDIAN DRIVE

1 giorno  Perth a Geraldton (417 km)
Un percorso di cinque ore lungo la Brand Highway, a metà strada trovate il Parco nazionale di Badgingarra, non lontano dalla strada principale. Percorrete il Badgingarra Nature Trail  , circondati da zampe di canguro gialle e nere, dai fiori di banksia, dai petali stellati del Caltryx e dal più grande fiore d’eucalipto a mondo, l’Eucalyptus macrocarpa. Proseguite verso nord fino alle cittadine costiere gemellate di Dongara – Denison, dove potrete degustare vini locali e assaggiare freschi frutti di mare, oppure nuotare nella riparata spiaggia dalle sabbie candide. Seguite il percorso storico-culturale lungo il fiume Irwin che collega le due cittadine, sostando per ammirare il Russ Cottage, risalente agli anni Sessanta del 1800, e l’antico commissariato di polizia, ora museo. Osservate le curve quasi impossibili degli eucalipti e le rovine di case, chiese e scuole nella storica cittadina di Greenough Hamlet. Arrivati a Geraldton, a Champion Bay, avrete tempo per una nuotata e una deliziosa cenetta a base di aragosta locale.

2 giorno Geraldton a Carnarvon (477 km)
Visitate l’HMAS Sydney Memorial, monumento commemorativo affacciato sull’oceano dove persero la vita 645 marinai,iniziate quindi il viaggio di cinque ore verso nord, attraversando il fiume Murchison, costeggiando il Parco nazionale di Kalbarri a est e la Riserva naturale di Toolonga a ovest. Proseguite oltre la riserva per delfini di Monkey Mia fino a Carnarvon, dove crescono rigogliose le piantagioni di banane, mango e papaya sulle fertili rive del fiume Gascoyne. Fate un tour di una piantagione o acquistate prodotti appena colti nei Carnarvon Growers Market. Passeggiate all’ombra delle palme lungo la baia di Fascine e fate un picnic in spiaggia con un bel cestello di gamberi del posto. Visitate lo storico molo detto One Mile Jetty, parte del patrimonio storico della cittadina. Nuotate nelle vicine piscine naturali di Rocky Pool e Chinaman’s Pool o percorrete i 70 km in direzione nord che vi separano dai soffioni di Carnarvon, dove l’acqua dell’oceano sprizza fino a 20 metri d’altezza.

3 giorno Carnarvon – Coral Bay (240 km)
Dal 3 al 06 giorno  Coral Bay
Estendendosi per 260 chilometri al largo della fascia costiera centro-settentrionale dell’Australia Occidentale (Western Australia), Ningaloo è una delle barriere coralline più lunghe del mondo. Il punto della barriera corallina più vicino alla spiaggia è a 100 metri, il che vi permetterà di ammirare la ricca e colorata vita marina a pochi passi dalla spiaggia. Ammirate le rare specie di tartarughe che nidificano qui, durante percorsi ecologici guidati e interattivi a gennaio e febbraio. Andate in kayak da  A pochi metri dalla spiaggia di Coral Bay potrete vedere i pesci pagliaccio che si nascondono dietro i tentacoli degli anemoni, i pesci leone, le murene predatrici e centinaia di altre specie di pesci tropicali. Con maschera e pinne : Praticate lo snorkeling attraverso lagune e giardini corallini protetti da Coral Bay e incontrate le leggiadre razze manta, i delfini e i coloratissimi pesci. Se ve la sentite, provate a fare immersioni in acque più profonde, fate un’escursione su una barca dal fondo traparente!

6 giorno Coral Bay – Shark Bay Monkey Mia (579 km)
Dal 6 al 9 giorno  Monkey Mia
Visitate il centro dei delfini di Denham, dove potrete incontrare questi simpatici mammiferi. La zona è famosa per i tursiopi, delfini che dopo anni di contatti con i pescatori locali che davano loro da mangiare, hanno preso l’abitudine di nuotare fino a riva per interagire con gli esseri umani. Potrete dare da mangiare ai delfini o nuotare con loro nelle trasparenti acque color acquamarina della baia. Oltre ai delfini, Shark Bay offre rifugio a balene, mante, tartarughe, squali, una vasta rosa di pesci e un decimo della popolazione mondiale di dugonghi. Venite a tu per tu con alcuni di questi animali marini con un kayak o attraverso il fondo in vetro di un’imbarcazione. Fate snorkeling, imparate a fare immersioni subacquee o passeggiate a dorso di cammello lungo Dolphin Beach. Osservate l’applicazione stagionale delle etichette sugli squali, o l’alimentazione quotidiana dei pellicani durante una gita in barca. Pescate merlani, merluzzi, snapper, maccarelli e tonni e scoprite il bush tucker, i cibi selvatici prodotti da Madre Natura, con una guida locale Malgana. La sera ascoltate le parole di un ricercatore locale specializzato negli animali o imbarcatevi in una gita in barca a vela al tramonto. Partecipate poi a un tour in fuoristrada nel Parco nazionale di Francois Peron, dove il rosso delle dune di sabbia crea un sorprendente contrasto con l’abbagliante candore delle spiagge e il blu scintillante dell’oceano. Avvistate mante, tartarughe e squali a Skipjack Point, pescate a Bottle Bay e andate in canoa o kayak nella Big Lagoon. Rilassatevi nelle acque calde della piscina artesiana o percorrete lo storico sentiero “Station Life” nella Peron Homestead. Immergetevi nella vastità e infinita bellezza della zona con un volo panoramico o attraversate in quad le dune di sabbia e le distese di arbusti. Spingetevi più a sud fino alla zona di riproduzione dei dugonghi di Eagle Buff, che prende il nome dalle aquile di mare che fanno il nido sull’isolotto di roccia appena al largo della costa.

9 giorno Shark Bay – Cervantes (653 km)
Potreste raggiungere in circa quattro ore e mezza Kalbarri, dove l’Oceano Indiano si congiunge al sinuoso fiume Murchison, rilassatevi e ammirate i pellicani ricevere la loro razione quotidiana sul lungomare. Guardate i delfini giocare nella baia e le balene migrare coi balenotteri nei mesi invernali. Potreste pranzare  in un grazioso caffè o baracchino in spiaggia. Altre 4 ore dopo pranzo per arrivare a Cervantes. Se avete voglia potreste fare ancora una tappa a Leeman, cittadina dedita alla pesca degli astici.

10 giorno Pinnacles Nambung National Park – Perth (192 km)
Troverete puro deserto nel Nambung National Park, dove le colonne di roccia erose dal tempo dei Pinnacles svettano da dune di sabbia dorata. Una volta arrivati potrete esplorare le antiche colonne di pietra calcarea dei Pinnacles percorrendo uno scenografico sentiero a piedi o serpeggiando lungo il percorso per fuoristrada. I pilastri di roccia sono sparsi nel deserto a migliaia e creano un paesaggio misterioso e quasi extraterrestre. Alcune colonne raggiungono i tre metri e mezzo d’altezza, alcune terminano con una punta frastagliata, mentre altre presentano cupole tondeggianti simili a lapidi. Formati da conchiglie, i Pinnacles risalgono a milioni di anni fa, quando la sabbia si trovava sotto il mare. Ammirate emù, galah e altri animali selvatici muoversi tra le colonne di pietra e osservate il paesaggio accendersi in spettacolari colori al tramonto dal punto di osservazione panoramica. Visitate il centro informazioni per scoprire come i Pinnacles si sono evoluti e conoscere la biodiversità della regione.

KANGAROO ISLAND

11-14 giorno a   Kangaroo Island (155 km x 55 km)
Kangaroo Island è una riserva ecologica dove potrete ammirare la fauna endemica nel suo habitat naturale.Canguri, koala, wallaby, pinguini, echidna e uccelli sono tutti di casa su quest’isola.
L’isola offre inoltre panorami mozzafiato. Aspre scogliere, baie riparate strette tra ripidi promontori, il vasto bush endemico e le dolci colline delle coltivazioni sono solo alcuni dei magnifici paesaggi offerti.

ADELAIDE
14-16 giorno Adelaide
Incastonata tra colline e oceano, Adelaide sta diventando rapidamente la capitale australiana del “lifestyle”. Già celebrata per la sua cultura enogastronomica, questa elegante città sta vivendo una rapida metamorfosi, grazie ad una florida comunità di piccoli bar, festival di portata internazionale e favolose avventure all’insegna dell’ecologia.
BAROSSA VALLEY
La Barossa Valley nell’Australia Meridionale è una delle regioni produttrici di vino più antiche dell’Australia e migliori del mondo. Occupata nel 1842 da immigrati europei, conserva ancora il suo fascino antico. La Barossa Valley conta circa 150 aziende vinicole e cantine. La Barossa Valley è anche famosa per i suoi prodotti di stagione, i produttori gastronomici artigianali e i ristoranti pluripremiati. Visita in auto gli itinerari enogastronomici o esplora la campagna in bicicletta. Puoi inoltre visitare la regione in moto, auto d’epoca, mongolfiera o elicottero. Quindi riposati in un centro benessere o gioca a golf su uno dei campi regolamentari della zona. La Barossa Valley dell’Australia Meridionale è una delle regioni vinicole migliori del mondo. Occupata nel 1842 da immigrati europei, conserva ancora il suo fascino antico. La regione comprende 150 aziende vinicole e più di 70 cantine. Metà delle cantine sono aperte al pubblico, ma la maggior parte delle rimanenti sarà lieta di aprirti le porte su appuntamento. Molte, inoltre, offrono visite guidate dei loro terreni e degli impianti di vinificazione.

RED CENTRE – OUTBACK AUSTRALIANO
MAI VIAGGIARE SPROVVISTI D’ACQUA

16 giorno Alice Springs
Circondata da un deserto di sabbia rossa che si estende per centinaia di chilometri in tutte le direzioni, Alice Springs è una delle città più famose dell’Outback Australiano.
“The Red Centre” (come usano chiamare gli australiani questa porzione di territorio del Nord) si trova proprio qui, nella sconfinata distesa che va dal McDonnell Ranges e Alice Springs fino ad Uluru e i monti Olgas. Alice Springs occupa dunque una posizione centrale nella Stuart Highway.
Il centro di Alice Springs oggi ha il vantaggio di offrire un po’ di modernità, cosa che non riscontrerete in altre cittadine del deserto australiano.
Ad Alice Springs troverete di tutto: arte, negozi, ristoranti, vita notturna.
Per avere un bel colpo d’occhio sulla cittadina salite su Anzac Hill (un’altura a fianco del Todd River) : un bellissimo panorama sul centro città e sulla distante catena dei McDonnell Ranges.
Potrete visitare poi il luogo dove Alice è stata fondata: la Stazione del Telegrafo (fondata nel 1872)  Potrete partecipare ad una lezione virtuale con i bambini che vivono in zone remote dell’Australia presso la School of Air (La trovate all’80 di Head Street) . Interessante anche una visita al Albert Namatjira Gallery, lo Strehlow Centre e la Mbantua Aboriginal Art Gallery.

17 giorno Kings Canyon
La Red Centre Way che si estende da Alice Springs a Kings Canyon, è uno dei modi migliori per esplorare le meraviglie naturali di questo vasto e antico paesaggio rosso. In estate, occhiali da sole e protezione solare sono fondamentali quando ci si trova all’aria aperta.
Kings Canyon fa parte del Watarrka National Park nel Territorio del Nord australiano. Situato all’estremità occidentale della George Gill Range, Kings Canyon si trova all’incirca a metà tra strada Alice Springs e Uluru.
Le ripide pareti di Kings Canyon si sono formate in milioni di anni di erosione di piccole spaccature nella roccia. Il Watarrka National Park prende il nome dal termine aborigeno che indica il bush tipico della zona (la cosiddetta acacia ligulata) ed è abitato dalla popolazione dei Luritja da oltre 20.000 anni.
Gli impegnativi 6 chilometri del Kings Canyon Rim Walk richiedono circa 3-4 ore. Il percorso offre vedute spettacolari delle gole sottostanti e dei paesaggi circostanti. Partecipa a una passeggiata guidata con un esperto aborigeno e scopri il significato della zona per i proprietari tradizionali.Oppure se si riesce vale la pena scendere nel Canyon e ammirare il  Giardino dell’Eden, una piscina naturale permanente circondata da una vegetazione rigogliosa. Esplora le insolite formazioni di roccia erose dal tempo di Lost City, la città perduta.

17-19 giorno Ayers Rock
Esistono infiniti modi di scoprire la maestosità di Uluru e la bellezza di questo paesaggio desertico così speciale. Uluru, Patrimonio dell’Umanità, è uno dei simboli più rappresentativi dell’Australia. Situato nel cuore dell’Uluru Kata Tjuta National Park nel Red Centre australiano, Uluru è un paesaggio antico, ricco di cultura e spiritualità indigene. Esistono infiniti modi di scoprire la maestosità di Uluru e la bellezza di questo paesaggio desertico così speciale. Partecipa a una passeggiata accompagnato da una guida aborigena e scopri le antiche tradizioni e le storie del Dreamtime. Ammira il paesaggio dall’alto in elicottero o in mongolfiera. Percorri il deserto color ocra a bordo di una moto Harley Davidson o a dorso di cammello.

19-22 giorno Sydney
Capitale del New South Wales, sulla costa sud orientale del paese, Sydney è sicuramente la città simbolo più famosa dell’Australia con i suoi altissimi grattacieli, l’affascinante baia e le famose spiagge dorate. L’enorme mole di turisti che affolla questa metropoli durante tutto l’anno rende le sue strade pullulanti di vita e movimento in ogni ora del giorno e della notte, inoltre le migliaia di viaggiatori zaino in spalla che la scelgono come meta iniziale, grazie alla sua fama, la rende un perfetto punto di incontro e di scambio di esperienze con persone provenienti da ogni nazionalità. La più antica di questo grande paese, fu infatti la prima ad essere fondata ( nel 1788) tra le colonie di prigionieri da cui sarebbero sorte le odierne città, si sviluppa con un reticolo di strade perpendicolari tra loro rendendone l’esplorazione estremamente semplice.

NB: Alcuni nostri clienti hanno abbinato il loro viaggio in Australia ad un 
soggiorno alle isole Cook o in Polinesia.

I nostri viaggi sono sempre studiati su misura per individuali o piccoli gruppi. Possiamo personalizzare tutti i servizi.
Richiedici un preventivo.

 

 

 

Vietnam classico

 

 

1 giorno Hanoi
Arrivo all’aeroporto di Hanoi, incontro con l’assistente e trasferimento in
hotel. Giornata dedicata alla visita individuale della città

2 giorno  Ha Noi Visita (Colazione Inclusa)
Dopo la colazione, incontro con la guida parlante italiano. Iniziamo la giornata dedicata alla visita dell’attuale capitale del Vietnam: il Tempio della Letteratura dedicato a Confucio ed ai Letterati, poi il mausoleo di Ho Chi Minh (chiuso tutti i lunedì e venerdì), la sua casa su palafitta e pagoda su una colonna.
Pomeriggio libero senza la Guida. Pernottamento in hotel.

3 giorno  Hanoi – Hoa-Lu – Tam Coc (colazione inclusa)
Dopo la prima colazione presso casa dell’abitante, partenza a Tam Coc Ninh Binh per prendere il sampano a visitare Tam Coc – “le tre lagune” nominata come “baia di Halong terrestre”. L’escursione dura circa un’ora e mezzo che vi porta lungo il fiume, tra le risaie verdi e la natura selvatica. Una piacevole escursione in bicicletta passando le belle vie tra le montagne calcaree vi permetterà una scoperta delle attività degli abitanti locali e poi visita la pagoda di Bich Dong (Grotta di Giada) del XV secolo. In fine pomeriggio, una visita di mezz’ora Thung Nham, una valle di uccelli (la casa di tanti uccelli, gru, martin pescatore,…). La piccola barca a remi vi porterà al “Giardino dell’Eden”. Nella natura incantevole, potete sentire il bisbiglio di vento fra le fronde e i canti degli uccelli. Pernottamento in hotel.

4 giorno Tam Coc  – Ha Long (Colazione, pranzo e cena inclusi)
Dopo la colazione, partenza per la Baia di Halong. Avrete occasione di ammirare lo splendido  panorama della campagna. Arrivo a Vinh Halong in fine mattinata. Imbarco sulla giunca per la crociera nella Baia di Halong. Visita delle grotte rese misteriose per le leggende e l’immaginazione dei locali. Pranzo e cena a base di pesce e frutti di mare sulla giunca. Pernottamento a bordo della giunca cabina privata comfort. (Sulla giunca la guida parlante italiano non sale e avrete per l’escursione e la nottata guide parlanti francesi e inglese)

5 giorno Ha Long /Ha Noi/Hue (colazione inclusa)
Al Mattino, dopo un tè o caffè, si lascia la  nostra giunca e ci si imbarca sul Sampano  per la visita delle grotte famose (anche qui guide internazionali). A mattinata ritorno a Hanoi. Trasferimento all’aeroporto di Hanoi per il volo verso Hue. Sulla strada visita il villaggio di ceramica Phu Lang. Arrivo ad Hue. Pernottamento in hotel 

6 giorno Hue visita (Colazione e pranzo incluso)
Dopo colazione accoglienza al vostro hotel della guida parlante italiano e partenza per la visita della Cittadella Proibita, il museo Reale e il mercato di Dong BaIn seguito imbarco su un sampano tradizionale per un’escursione sul Fiume dei Profumi verso la Pagoda Thien Mu (Pagoda della Signora Celeste).
Corso di cucina in un ristorante locale con degustazione di quanto si è preparato. Dopo pranzo, una piacevole escursione in bicicletta nel villaggio vi porterà alla scoperta delle attività degli abitanti locali, un po’ di riposo, la possibilità di immergere i piedi in pozze di acqua calda e piante medicinali (Si tratta di una pratica terapeutica tradizionale).
Fine pomeriggio trasferimento in macchina in città. Pernottamento in hotel.

 7 giorno  Hue /Da Nang /Hoi An (colazione inclusa)
Dopo la prima colazione, partenza in direzione di Da Nang (CON SOLO L’AUTISTA, SENZA GUIDA) passando per il famoso ” colle delle nuvole “, che offre dalla sua cima  uno stupendo panorama sul litorale. Arrivo ad Hoi An. Sistemazione in hotel . Nel pomeriggio, tempo per visitare in libertà la città di Hoi An iscritta al Patrimonio dell’Unesco.

8 giorno  Hoi An/Da Nang/ Sai Gon (colazione inclusa)
Dopo prima colazione, trasferimento all’aeroporto in macchina per il volo a Sai Gon.  Arrivo a Sai Gon trasferimento e sistemazione in hotel e tempo libero senza guida per la città.

9 giorno Sai Gon/ Ben Tre/ Can Tho (colazione e pranzo inclusi)
Dopo prima colazione, partenza sull’autovettura verso il delta Mekong, considerato la “risaia del Vietnam”. Arrivo al molo di Hùng Vương (città di Bến Tre) . Imbarco per un’escursione sul fiume Bến Tre uno dei principali affluenti del fiume Mekong. Durante il percorso avremo l’occasione di ammirare le vivaci attività locali, la pesca lungo il fiume, la funzionalità dei canali d’irrigazione… Sosta in una fornace di Signor Tu Lo per osservare la lavorazione dei mattoni in stile tradizionale in stampi e cottura. Visita, lungo il canale, di uno dei numerosi laboratori di lavorazione della noce di cocco. Continuazione attraverso delle insenature naturali del delta per arrivare ad un villaggio. Sosta presso una famiglia per degustare un tè e della frutta fresca colta in luogo. Con una moto taxi (Xe Loi) o in bicicletta partiamo attraverso la natura locale: boschetti, campi di verdi risaie e culture di verdure , un vero approccio della vita agricola locale. Sosta per il pranzo in ristorante locale, nel pomeriggio, trasferimento a Can Tho. Pernottamento in hotel.

10 giorno : Can Tho /Sai Gon – Italia (Colazione inclusa)
Presto al mattino, in battello, visita del mercato galleggiante Cai Rang, la scena è magnifica: centinaia di sampani carichi di riso, frutta, prodotti artigianali si riuniscono per scambiare o vendere la loro merce. Scoperta la vita degli abitanti che ci permetterà un approccio alle nimate attività locali. Visita di un lussureggiante frutteto dove avremo l’occasione di degustare frutta fresca colta sul posto. Visita l’antica casa di Binh Thuy ed il tempio Khmer. Lasciamo Can Tho e ritorno all’aeroporto di Sai Gon per il volo di rientro.

I nostri viaggi sono sempre studiati su misura per individuali o piccoli gruppi. Possiamo personalizzare tutti i servizi.
Richiedici un preventivo.

 

Viaggio classico in Iran

1 giorno Italia – Teheran
Partenza dall’Italia con volo internazionale.
Accoglienza in aeroporto d e trasferimento in hotel in centro città.
(generalmente si arriva la sera tardi o nella notte)

2 giorno Teheran
Dopo la colazione incontro con la vostra guida e inizio del tour a piedi della città vecchia di Teheran, capitale dell’Iran dal 1797.
La visita di oggi include la visita al Palazzo Golestan (recentemente inserito nel Patrimonio dell’Umanità Unesco) , un complesso di edifici eretti nel XVII secolo e splendidamente decorati.
Si visiterà dunque il Gran Bazar e si continua con la visita al Museo Archeologico ricco di reperti e opere risalenti ai grandi periodi della storia persiana dagli Achemenidi ai Parti e Sassanidi.
Pernottamento in hotel.

3 giorno Teheran
Dopo la colazione incontro con la vostra guida e inizio di un’altra città dedicata a questa città. La mattina visita al Museo Nazionale dei Tappeti di Teheran, museo che offre una collezioni di tappeti siriani dal 1.600 ai giorni nostri provenienti da tutte le manifatture dell’Iran.Le visite proseguono con il complesso di Saab Abad. Questo complesso sorge nella zona di “Zaraferaniyeh” che è considerata una delle zone di classe e più costosa di Teheran. Questo complesso apparteneva allo Shah (re in lingua persiana) venne costruito dalla dinastia Qajar, per la sua splendida posizione i re Qajar ci passavano le estati e si godevano la brezza fresca. Dopo la deposizione della dinastia Qajar, i Pahlavis presero possesso del complesso. È composto da 18 diversi palazzi, per la maggior parte costruiti da Mohammad Reza shah, dato che fu quello che ci visse per più tempo. Pernottamento in hotel.

4 giorno Teheran -Shiraz
Dopo colazione trasferimento in aeroporto e volo interno per Shiraz.
Shiraz è senza dubbio una delle più belle città dell’Iran, quinta città del Paese per dimensione, ex capitale, sorge ai piedi dei monti Zagros.Con la vostra guida visiterete la Cittadella di Karim Khan che si trova nel cuore di Shiraz e fa parte di un complesso abitativo della dinastia Zand, la sua struttura ricorda quelle delle fortezze medievali e per certi periodi la cittadella fu adibita a prigione. Oggi funge da museo.
Visiterete il Bazar Vakil, il bazar più importante di Shiraz. Si ritiene sia stato edificato nell’undicesimo secolo. Oggi comprende splendidi cortili, bagni e botteghe dove acquistare eccellenti souvenir, dai tappeti per cui l’Iran è famoso agli oggetti dell’artigianato locale.
Potrete assaggiare il Fallodeh Shirazi, un tipico dolce freddo locale.
Pernottamento in hotel. 

5 giorno Shiraz
Ancora una giornata dedicata a questa bellissima città. Oggi, sempre accompagnati dalla vostra guida, visiterete la Moschea di Nasir ol Molk, una delle moschee più belle di Shiraz e senz’altro una delle più fotografate di tutto l’Iran. Motivo di tanto interesse sono le vetrate colorate della sala di preghiera orientale. La moschea fu eretta durante l’era Qajar sul finire dell’Ottocento, grazie ai finanziamenti della Fondazione Nasir ol Molk, da cui prende il nome.
La visita continua con il Giardino di Eram, in persiano Bagh Eram, , ovvero “giardino del paradiso” e fu progettato nel XX secolo, nel periodo Qajar. Al suo interno custodisce un palazzo, utilizzato dai nobili e dai governatori della provincia di Fars e poi dai membri della corte reale. Oggi è di proprietà dell’università di Shiraz ed è aperto alle visite del pubblico.
Infine visita della Toma di Hafez, affiancata dal memoriale Hafezieh, si trova nella periferia di Shiraz e commemora il poeta persiano Hafez. I due padiglioni sono situati nei Giardini Musalla. Gli edifici dei giardini furono progettati negli anni Trenta dall’architetto francese André Godard.
Dunque si partirà in auto verso Kahkaran per visitare una popolazione nomade (1 ora d’auto) pranzo in famiglia e rientro in serata a Shiraz.

6 giorno Shiraz – Persepolis e Zein-o-din Caravanerai
Dopo colazione partenza alla volta di Yazd, si viaggerà per una cinquantina di chilometri.
Visita ad una delle attrazioni più famose ed interessanti dell’Iran: Perspepolis.
Si tratta del sito archeologico che ospita le rovine di una delle cinque capitali dell’Impero achemenide. Il suo nome deriva dal greco antico e significa “città della Persia”. Conserva rovine di tombe e monumenti importantissimi, realizzati in marmo grigio scuro, tra i quali spiccano alcune colonne rimaste intatte. Gli studiosi ritengono che si tratti della stessa Persepoli prima conquistata e poi distrutta da Alessandro Magno. Nelle vicinanze si trovano anche alcune tombe reali scavate nella roccia insieme al bassorilievo sassanide di Naqshe Rostan. Stando ad un’iscrizione, una conserva le spoglie di Dario I di Persia, che probabilmente scelse la collocazione di Persepoli e ne commissionò parte delle costruzioni.
La giornata continua viaggiando verso Abarkuh per la visita al secondo albero più vecchio del mondo: Sarv-e Abarkuh ( “sarv” in persiano significa “cipresso”) e si trova nella città di Abarkuh nell’Iran centrale. Questo singolare monumento è un cipresso di 25 metri, le ricerche hanno indicato che la pianta ha un’età compresa tra i 4000 e i 4500 anni. In altre parole questo albero potrebbe avere la stessa età delle piramidi egiziane. Infine guiderete verso il Caravanserraglio Zein -o-din dove trascorrerete una notte nel vecchio Caravanserraglio in mezzo al deserto. (il caravanserraglio si trova ad un’ora da Yazd).
Notte in Caravanserraglio.

7 giorno  Yazd “La città ocra e blu”
Dopo colazione partenza per Yazd, la città tra i due deserti: la città vecchia di Yazd è dominata dal colore ocra delle case: cubi di fango essiccato misto a paglia incastrati in un labirinto di vicoli e strade che all’improvviso sbucano in piazze alberate. La vita sembra scorrere ancora lenta, i bambini giocano a palla per strada, negozietti ancora poco invasi da turisti, hotel e caffè tradizionali. A contrasto con l’ocra minareti decorati con maioliche blu e turchesi.
La città è celebre per i tessuti preziosi e per gli squisiti dolci, il famoso baklava iraniano (diverso da quelli turchi) , Ghotab, biscotti a forma di ciambella, Loze Nargil, diamanti di cocco e e Pashmak, zucchero filato.
Visiterete il piccolo Museo dell’Acqua. Il rapporto degli iraniani con l’acqua è molto speciale: da oltre 2000 anni sono utilizzati i qanat, canali d’acqua sotterranei per irrigare campi e per approvvigionarsi.
Per finire una visita poco turistica, visita ad una Zurkahaneh , letteralmente “casa della forza” ed è la “palestra” in cui si pratica l’attività sportiva tradizionale iraniana, un mix di allenamento fisico e purificazione spirituale. Con qualche aggiustamento, questa tradizione nata (pare) nell’Iran preislamico sopravvive ancora oggi –rigorosamente solo per uomini.  La tradizione narra che con la caduta dell’imperio persiano per mano dell’Islam, i guerrieri e gli atleti persiani non potessero più praticare sport all’aria aperta. Decisero quindi di continuare gli allenamenti in case private, per poi spostarsi in strutture simili a quelle odierne –da ritrovi clandestini a palestre.
Pernottamento in hotel.

8 giorno Sandbad Camp – Yazd
Dopo colazione farete un tour a piedi, dunque più approfondito,  nella città vecchia di Yazd e visiterete la Moschea Jameh, la moschea del venerdì, Patrimonio Unesco.
La moschea è la rappresentazione più esauriente della capacità di evoluzione architettonica islamica nel corso di un millennio. Non solo è la moschea più maestosa dell’Iran, ma è una delle più antiche e significative dal punto di vista dell’elaborazione artistica.
Dopo il pranzo partenza per il Sandbab Camp per godere del silenzio tra le dune di sabbia e passeggiata a dorso di cammello. Rientro a Yazd per la notte.

9 giorno  Yazd – Isfahan
Dopo colazione partenza in auto verso Isfahan.
Lungo il tragitto si farà uno stop a Kharanaq a nord est della città per visitare Chak Chack. Gli ultimi chilometri prima di arrivare a quest isolato Ateshkadeh a circa 70 km da Yazd sono altamente scenografici. Il sito si trova nel cuore del deserto, sul costone roccioso di un’altura, e rappresenta la meta più importante in Iran per i seguaci del zoroastrianesimo. Per arrivare al Tempio del Fuoco di Pir-e Sabz ci siamo inerpicati faticosamente a piedi tra i kheili, edifici nei quali i zoroastriani trascorrono alcuni giorni durante i pellegrinaggi. Chak Chak prenderebbe il nome dal suono di un rivolo che scorre all’interno del tempio principale, attorno al quale si è sviluppata una leggenda: la principessa sasanide Nikbanuh si rifugiò proprio qui dopo l’invasione araba del 637 d. C. dopo aver dato ordine ai suoi servitori di cercare dell’acqua che miracolosamente cominciò a cadere dalla collina.
Seconda tappa lungo il percorso:  città storica di Maybod è parte della Tentative List per essere inclusa nella Lista del Patrimonio Mondiale UNESCO. Oltre alla fortezza Narin Qaleh e alla Grande Moschea, Meybod ospita il mausoleo di Khadijeh Khâtoun, il caravanserraglio Shah-‘Abbâsi, una colombaia di epoca Qajara, dei badgir, uno yakhchal di epoca safavide, un museo della ceramica e un museo del tappeto, il castello Mehrjerd.
Arrivo a Isfahan e sistemazione in Hotel.

9 giorno Isfahan
Isfahan, definita “la metà del mondo”, è una meta turistica, ma irrinunciabile.
La giornata, con la vostra guida, inizia con la visita al palazzo Chechel Sotoun, immerso in un giardino, deriva il suo nome  “Quaranta Colonne” dalle venti colonne del “talar” (terrazza panoramica porticata ) che si raddoppiano riflesse nella grande piscina di fronte. Questo Padiglione Persiano costruito da Shah Abbas II era utilizzato per il suo divertimento e ricevimenti, inoltre in questo palazzo si ricevevano dignitari e ambasciatori dell’epoca.
La visita prosegue nel cuore della città “Piazza Naqsh-e Jahàn, chiamata anche Meidan. Questa piazza è un luogo di rilevante importanza storica e culturale, sulla quale si affacciano straordinari esempi della grande architettura safavide. In questa piazza lo Shah (il re) ha concentrato tre aspetti principali del suo potere:
La moschea dello sceicco Lotfollah (il potere del clero) , posta sul lato orientale della grande piazza. Il Palazzo di Ali Qapu che significa “porta di Alì” ossia “il genero di Maometto” (il potere dello Shah stesso), questo palazzo segna l’ingresso al quartiere residenziale dei sovrani Safavidi che si sviluppa oltre la piazza. Infine il Qeysarie Bazar (il potere dei mercanti) bazar che ospitava grandi artisti e artigiani. Nel bazar si potrà passeggiare apprezzando oggetti artigianali davvero unici fino ad arrivare alla Moschea Jameh, la moschea del venerdì, che è Museo dell’architettura dell’Iran ed è probabilmente l’espressione architettonica più importante della dominazione selgiuchide in Persia e delle successive aggiunte nei secoli successivi.
Pernottamento in hotel.

10 giorno Isfahan
Dopo colazione, sempre con la vostra guida, visita al quartiere Jolfa, il quartiere armeno. Visita alla cattedrale di Vank. Dopo la guerra tra Impero Ottomano e Persia Safavide (1603-1605) molti armeni iniziarono ad emigrare in Iran alla ricerca di condizioni di vita migliori.
Fu così che molti armeni vennero trasferiti in un quartiere chiamano “Nuova Julfa” dove iniziarono a costruire chiese e cattedrali per poter coltivare le loro pratiche religiose. L’architettura della Cattedrale di Vank è una commistione tra l’arte safavide del 17° secolo e quella delle alte arcate delle chiese cristiane. Si visiterà anche il suo interessante museo della musica.
La collaboratrice consiglia di prendersi del tempo per gustarsi un buon caffè intrattenuti dalla musica persiana del museo. In serata cena in famiglia (una famiglia iraniana che offre la sua disponibilità all’agenzia incoming in loco).
Pernottamento in hotel 

11 giorno  Isfahan – kashan
Dopo colazione partenza in auto per Kashan, tappa nel villaggio di montagna Abyaneh (il villaggio rosso)  vicino Natanz, nella provincia di Esfahan. Al censimento del 2006 la popolazione era di 160 famiglie, il villaggio è uno dei più antichi in Iran e attrae numerosi turisti iraniani e stranieri per tutto l’anno, soprattutto durante le feste e le cerimonie tradizionali. È sito ai piedi del Monte Karkas alto 3899 m., su di una vallata le cui caratteristiche geografiche lo ha mantenuto pressoché isolato fino ad oggi. L’estensione dell’abitato è orientato a est in modo da beneficiare del maggior numero di ore di sole e ridurre gli effetti dei venti invernali.
Arrivo dunque a Kashan e check-in in hotel. Dopo pranzo potrete visitare il centro di questa città che si trova esattamente a metà strada trha Isfahan e Teheran. Questa è una città meno turistica rispetto alle altre cose e offre attrazioni davvero meritevoli. Kashan ha avuto un ruolo di rilevo ai tempi della dinastia qagiara e, a testimonianza di questo periodo, sono rimaste tantissime case tradizionali che erano le residenze dei ricchi mercanti dell’epoca. Si trovano tutte intorno ad Alavi Street, alcune di queste sono state restaurate e sono visitabili. Le più belle sono Khan-e Tabatei, Khan-e Borujerdi (entrambe di mercanti di tappeti) e la più grande Khan-e Ameriha, del governatore della città nonché uno degli uomini più facoltosi del paese. Quest’ultima, all’epoca della sua costruzione nel XVIII secolo, era la casa più grande di tutta la Persia.
Pernottamento in hotel.

12 giorno Teheran – Italia
Dopo colazione visita all’antico bazaar di Kashan, uno dei più suggestivi dell’Iran: perdendosi nei vicoli si scoprono antichi caravaserragli, madrase (scuole coraniche), moschee e hammam di incredibile bellezza. Consiglio di fermarvi a bere un buon tè in uno dei tanti chioschi che troverete all’interno. Visita ancora al Bagh-e-fin, a pochi chilometri dal centro, parco da poco inserito nella lista dei Patrimoni dell’Umanità Unesco. Questo giardino è stato realizzato dallo Scià Abbas I ed incarna perfettamente l’archetipo del giardino persiano: diversi canali alimentano vasche e cascate irrigano il giardino in cui spiccano antichi alberi di cedro (alberi che hanno più di 500 anni!).
Dopo pranzo partenza per Teheran, trasferimento in aeroporto in tempo utile per la coincidenza con il volo internazionale.

I nostri viaggi sono sempre studiati su misura per individuali o piccoli gruppi. Possiamo personalizzare tutti i servizi.
Richiedici un preventivo.

 

 

 

 

Vietnam classico con visita di Sapa e soggiorno mare

 

 

1 giorno Italia – Vietnam
Partenza dall’Italia con volo di linea, pernottamento a bordo.

2 giorno Hanoi
Arrivo all’aeroporto di Hanoi ed incontro con l’autista per il trasferimento.Trasferimento in centro città e sistemazione presso il vostro hotel. La camera e’ disponibile dopo delle 14.00. Giornata per riposto eì scoperta della città in modo individuale.

3 giorno Hanoi – Sapa (in shuttle bus)
Colazione in hotel. Trasferimento in shuttle bus (che vi accompagna da vs hotel) per Sapa. Arrivo a Sapa verso l’ora di pranzo. Sapa è stato il luogo di villeggiatura dei francesi durante il periodo coloniale. Sapa non è solamente un luogo ideale per rilassarsi grazie al suo clima moderato ed ai bellissimi paesaggi di montagna, ma è un importante luogo di armoniosa coabitazione delle etnie montane che si stabilirono principalmente ai piedi del Monte Fan Xi Pan (il più alto dell’Indocina: 3143m).
Potrete visitare i villaggi di Lao Chai, Ta Van e Y Linh Ho. Sistemazione e pernottamento in hotel a Sapa. 

4 giorno Sapa – Hanoi (in shuttle bus)
Colazione in hotel. Tempo libero. Nel pomeriggio, ritrovo all’ hotel Pumkin Sapa (Via Dong Loi, n14) per il shuttle bus del pomeriggio per Hanoi. Arrivo ad Hanoi. Trasferimento al vs hotel (a vs carico). Sistemazione e pernottamento in hotel.

5 giorno Hanoi – Baia di Ha Long
Dopo la prima colazione, partenza in Shuttle bus per la Baia di Halong (Vinh Ha Long) dove avremo l’occasione di ammirare lo splendido panorama della campagna circostante. Arrivo a Vinh Ha Long in tarda mattinata all’imbarco sulla giunca per la crociera nella baia. (ho scelto la giunca Signature che mi è stata consigliata da grandi amanti del Vietnam) .Ci sarà la guida della giunca a bordo che parla in inglese/francese. Durante la navigazione, ammirare la bellezza delle isolette  misteriose per le tante leggende locali. Deliziosi pranzo a base di pesce e frutti di mare. Pomeriggio, cambiare alla piccola barca per visitare una grotta famosa oppure un villaggio di pescatori.
Cena abbondante a bordo della giunca. Pernottamento a bordo della giunca in cabina privata categoria
(L’itinerario della mini crociera varierà a seconda della tipologia di giunca utilizzata,e dalle condizioni del mare. La guida a bordo sarà in inglese/francese)

6 giorno Baia di Ha  Long – Hanoi
Dopo la prima colazione si sbarca dalla giunca, e con dei sampan si parte per la visita delle famose grotte. A fine mattinata rientro ad Hanoi. Brunch sulla giunca. Arrivo e pernottamento ad Hanoi.
7 giorno – Hanoi – Hoa Lu – Tam Coc  e Volo per Hue
Dopo la prima colazione, partenza a Ninh Binh, uno dei siti più noti del Vietnam per le sue vestigia ed i suoi sorprendenti picchi calcarei. Una volta arrivato, trasferimento poi a Tam Coc che viene soprannominata anche la “Baia di Halong terrestre”. Il paesaggio è infatti simile a quello di Halong ma con risaie al posto del mare. Dopo pranzo, una gita su barca a remi per scoprire le grotte di Tam Coc – “le tre lagune” poi pedaliamo la bici fino alla pagoda di Bich Dong.
Fine della giornata, trasferimento diretto all’aeroporto di Hanoi per il volo verso Hue. Arrivo ad Hue. L’autista vi accompagna al vs hotel. Sistemazione e pernottamento in hotel 

8 giorno Hue – Villaggio di Thuy Bieu – Hoi An città antica
Al mattino accoglienza al vostro hotel e partenza per la visita della Cittadella Proibita e la Tomba dell’Imperatore di Minh Mang.  Il nostro esclusivo Hue Eco Tour ha inzio dal porticciolo di Toa Kham. Nelle e successive tappe in barca tipica (giunca) andrete alla scoperta della Pagoda della signora Celeste, simbolo e protettrice della città di Hue. Durante la piccola navigazione potrete ammirare il Tempio della Letteratura di Hue e molti luoghi storici della città testimoni del’ultima dinastia regale del Vietnam, come il Tempio dell arti marziali e i curati e poetici giardini di Pomelo.All’arrivo presso il porticciolo locale, in bicicletta oppure passeggiando, andremo alla scoperta del villaggio autentico e nascosto di Thuy Bieu, conosciuto per la sua quiete e il verde che circonda queste antiche dimore dove il tempo è immutato rispetto al passato e il progresso consumista ben distante.
Visiteremo i templi dedicati agli antenati delle famiglie locali ed alla scoperta del culto per gli stessi con le dimore locali piacevolmente decorate con frammenti di ceramiche differenti. Quindi andremo alla scoperta di un piccolo laboratorio di incenso, di caramelle di arachidi, di vestiti di carta e conosceremo i ritmi e le abitudini della vita quotidiana e dei prodotti artigianali, sperimentando anche una piccola prova di pittura presso uno studio artistico del posto. Terminata questa immersione nella realtà autentica di questi luoghi avremo un rilassante pediluvio e massaggio ai piedi con i locali oli alle erbe come citronella, cannella, pomplemo e menta piperita. Quest’ultima attività sarà anche di supporto per i meno fortunati, in quanto i massaggiatori del posto sono persone con piccole o grandi disabilità, e il contatto professionale e terapeutico con i viaggiatori che vengono alla scoperta di questi posti è un autentico aiuto di cuore per loro. Trasferimento alla città antica di Hoi An peril pernottamento.

9 giorno Hoi An – My Son – Hoi An
In mattinata escursione alla “Terra Santa di My Son”, un insieme di templi e di santuari in rovina edificati a circa 30 Km da Hoi An. Questo luogo, che fu la capitale del regno Cham dal V al XIII secolo, vi darà un’idea della storia gloriosa della cultura maleo-polinesiana dei Cham .Pomeriggio libero per la scoperta personale. Pernottamento in hotel.

10-14  giorno Hoi An mare
Dopo la colazione,  trasferimento al resort sul mare

14 giorno Hoi An – Da Nang – Volo per Sai Gon
Colazione in hotel. Tempo libero fino al trasferimento all’aeroporto di Da Nang con solo autista, per il volo verso Sai Gon. Arrivo a Sai Gon, l’autista vi portano all’hotel. Pernottamento in hotel.

15 giorno  Sai Gon – Ben Tre /Delta del Mekong  – Sai Gon
Dopo la prima colazione, partenza per Ben Tre, la capitale della noce di cocco in Vietnam. Arrivo al molo di HungVuong. Un breve trasferimento in barca locale ci porta sui piccoli canali fluviali. Durante il percorso avremo l’occasione di ammirare le vivaci attività locali, la pesca lungo il fiume, la funzionalità dei canali d’irrigazione ed altri interessanti aspetti della vita locale. Quindi durante un giro in bicicletta per scoprire la campagna autentica meno battuta dal turismo di massa, potremo ammirare tanti frutti esotici e strani che non si trovano in Italia. Il percorso si snoda tra le graziose abitazioni locali, ed i loro accoglienti abitanti. Pranzo in un ristorante locale con i piatti tipici.

Nel fine pomeriggio, trasferimento in auto per il ritorno a Saigon. Pernottamento in hotel a Saigon.

16 giorno Sai Gon – Italia
Colazione in hotel. Tempo libero fino al trasferimento all’aeroporto per il Vostro volo internazionale. 

I nostri viaggi sono sempre studiati su misura per individuali o piccoli gruppi. Possiamo personalizzare tutti i servizi.
Richiedici un preventivo.

Viaggio sulla principale isola di Honshu e mare ad Okinawa

 

 

1 giorno Italia – Giappone
Partenza dall’Italia con volo di linea. Pasti e pernottamento a bordo.

2 giorno  Tokyo
Arrivo all’aeroporto di Haneda o Narita e trasferimento collettivo in albergo con assistenza parlante italiano.  Pasti liberi.

3 giorno  Tokyo
Prima colazione in albergo . Giornata libera. Pasti liberi. Consigliamo: la Torre di Tokyo, dalla quale si ha una bellissima panoramica della città, Piazza del Palazzo Imperiale con i suoi giardini e i pittoreschi fossati,  il complesso templare Shintoista Asakusa Kannon  attraverso la Nakamise Dori affollata da tipiche bancarelle e colorati negozietti d’escursione e la visita al Sensoji, il tempio Buddhista più antico di Tokyo, dedicato ad Asakusa Kannon. Pernottamento

4 giorno  Tokyo  – Nikko – Tokyo
Attivazione JRP
Prima colazione in albergo . Giornata libera. Pasti liberi.  Utilizzando il JRP in vostro possesso, consigliamo la visita libera di Nikko. Il Sito è dichiarato Patrimonio dell’ umanità dall’ Unesco e vanta architetture che spaziano dal periodo  Edo, Meiji e Taisjho.  Visiteremo Il Santuario Toshogu, decorato con colori brillanti è caratterizzato da elementi sia buddhisti che shintoisti e da intarsi elaborati con lamine d’oro. Rientro a Tokyo

5 giorno Tokyo – Takayama
Prima colazione in albergo. partenza in treno passaggio incluso nel pass per Takayama. Consigliamo la visita allo Yatai Kaikan, (Centro d’Esposizione dei Carri Allegorici); al Takayama Jinya  storico palazzo del Governo e alla stradina Kami sannomachi.  Pranzo libero.

Pernottamento:     Ryokan “onsen” i bagni termali giapponesi a disposizione dei clienti

6 giorno Takayama – Shirakawago – Kanazawa   
Prima colazione giapponese in ryokan. Consigliamo: passeggiata per il tipico mercato del mattino “Asa-Ichi“, ricco di prodotti locali e di articoli artigianali. Partenza in bus per la visita libera di Shirakawago ( bus di linea/ incluso nella quota) un piccolissimo villaggio tra le montagne, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, che conserva molte case tradizionali con i tetti di paglia a spiovente costruiti secondo lo stile Gahsshozukuri che ricordano le mani in preghiera. Al termine della visita partenza in bus per Kanazawa  Consigliamo di visitare: il Kenraku-en, uno dei tre giardini più belli del Giappone; il quartiere dei samurai “Nagamachi” e l’Higashi Chayagai. Pasti liberi. 

7 giorno Kanazawa – Hiroshima – Miyajima 
Prima colazione in albergo.  Consigliamo di visitare: il Kenraku-en, uno dei tre giardini più belli del Giappone; il quartiere dei samurai “Nagamachi” e l’Higashi Chayagai Giornata libera per attività individuali. Pasti liberi. Partenza in  treno per Hiroshima.  Arrivati ad Hiroshima proseguimento in treno e traghetto per raggiungere  Miyajima (passaggi inclusi nel pass) Visita libera. pranzo libero. Consigliamo il Santuario di Itsukushima   dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Unesco.

Cena e pernottamento tipico giapponese in Ryokan IWASO o similare / bagni termali “onsen” a disposizione dei clienti

8 giorno  Miyajima – Tokyo
Prima colazione in albergo. Intera giornata dedicata alla visita libera di Kyoto. Pasti liberi .Consigliamo: il  Tempio Kinkakuji o Padiglione d’ Oro ricoperto con foglie d’oro, il Castello Nijo antica residenza degli shogun Tokugawa il  Santuario Heian, il Tempio Sanjusangendo il Tempio Kiyomizudera. il quartiere di Gion e il Gion corner dove poter assistere a delle rappresentazioni tradizionali Giapponesi per esempio di Danza (dalle 18:30).

9 giorno Kyoto 
Prima colazione in albergo. Intera giornata dedicata alla visita libera. Pasti liberi. Consigliamo la visita libera di Arashiyama e la foresta di bambù Dista circa 30 min di treno JR dal centro di Kyoto.    la visita di Nara e del Santuario Fushimi inari dove ammirare i Torii rossi. Pernottamento

10 giorno Kyoto    
Prima colazione in albergo. Giornata libera. Pasti liberi   Consigliamo la visita libera di Arashiyama e la foresta di bambù distante il Tempio Tenryuji e il ponte Togetsukyo. Dista circa 30 min di treno JR dal centro di Kyoto. Consigliamo anche il quartiere di Higashiyama per visitare: il sentiero del Filosofo, il Tempio Ginkakuji ed il tempio eikan do. Il tutto contornato da un scenario naturale meraviglioso. Pernottamento

11 giorno Kyoto – Aeroporto Itami – Okinawa
Prima colazione in albergo. Pasti liberi.  Trasferimento collettivo in aeroporto in tempo utile per le operazioni di imbarco. Arrivo a Okinawa e trasferimento con bus collettivo in albergo.Prima colazione in albergo. Pasti liberi. Giornate a disposizione per  visitare la bellissima isola utilizzando il bus pass in vostro possesso Consigliamo: il parco a tema Ryukyu Mura, l’acquario e Cape Manzamo uno dei luoghi più spettacolari dell ‘isola, Cape Maeda con la Grotta Blu.

11-15 giorno Okinawa

15 giorno Okinawa – Tokyo
Prima colazione in albergo. Pasti liberi.  Trasferimento collettivo in aeroporto in tempo utile per le operazioni di imbarco. Arrivo a Narita e tempo libero. Consigliamo di visitare il Tempio di Narita san dista 15 min a piedi dalla stazione JR o Keisei  di Narita

16 giorno Giappone – Italia
Prima colazione in albergo. Trasferimento tramite libero in aeroporto in tempo utile per le operazioni di imbarco.  Pasti e pernottamento a bordo.

I nostri viaggi sono sempre studiati su misura per individuali o piccoli gruppi. Possiamo personalizzare tutti i servizi.
Richiedici un preventivo.

 

 

 

Viaggio classico sull’isola di Honshu

 

 

1 giorno Italia – Giappone
Partenza dall’ Italia con volo di linea. Pasti e pernottamento a bordo.  

 2 giorno Kyoto
Arrivo all’aeroporto di Kansai (Osaka)  e  trasferimento collettivo in albergo a Kyoto senza assistenza .  Pasti liberi. visita libera. Consigliamo il quartiere di Gion e il Gion corner dove poter assistere a delle rappresentazioni tradizionali Giapponesi per esempio di Danza (dalle 18:30). oppure visita alla foresta di Bambù di Arashiyama dista circa 30 min di treno dal centro di Kyoto. 

3 giorno    Kyoto
Prima colazione in albergo.  Giornata libera per attività individuali. Pasti liberi. pernottamentoConsigliamo: il  Tempio Kinkakuji o Padiglione d’ Oro ricoperto con foglie d’oro, il Castello Nijo antica residenza degli shogun Tokugawa il  Santuario Heian, il Tempio Sanjusangendo il Tempio Kiyomizudera. Pernottamento in hotel.

4 giorno Kyoto – Nara  (Nara Fushimi Inari)
Prima colazione in albergo. Intera giornata dedicata alla visita libera di Kyoto & Nara . Consigliamo a Nara: il Castello Nijo antica residenza degli shogun Tokugawa, il Tempio Kiyomizudera, a Nara visita: il Tempio Todaiji , il Santuario Kasuga, il parco di Nara. sulla strada del rientro visita al Santuario Fushimi Inari. Rientro a Kyoto.

5 giorno Kyoto – Himeji – Kurashiki – Okayama
Attivazione JR
Prima colazione in albergo. Intera giornata dedicata alla visita libera. pasti liberi. Utilizzando il pass è possibile raggiungere Okayama & Kurashiki (distano 90 min. circa di treno) . Durante il viaggio è possibile fermarsi ad Himeji per la visita libera al castello (circa dopo un’ora di viaggio). Il Castello Himeji è una fortezza militare, una delle più antiche del periodo Sengoku. Questo castello dal 1993 è Patrimonio Unesco. Ad Okayama potrete visitare  uno dei tre giardini tradizionali più belli del Giappone il Koraku en. Kurashiki invece è un‘antica città di mercanti di riso. ci sono ancora i vecchi magazzini che sono stati trasformati in musei.

6 giorno Okayama – Hiroshima – Miyajima
Prima colazione in albergo: partenza libera utilizzando il JRP per raggiungere Hiroshima & Miyajima.  Per arrivare in questa località passerete per d Hiroshima e vedrete voi se visitarla. Arrivati a Miyajima (passaggi inclusi nel pass) Visita libera. pranzo libero. Consigliamo il Santuario di Itsukushima   dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Unesco.

Cena e pernottamento tipico giapponese in Ryokan  con bagni termali “onsen” a disposizione dei clienti

 7 giorno Miyajima – Kanazawa
Prima colazione giapponese in albergo. Intera giornata libera. Pasti liberi.  Partenza in treno utilizzando il JRP per Kanazawa. Circa 4 hr di viaggio (1 cambio treno) Consigliamo di visitare: il Kenraku-en, uno dei tre giardini più belli del Giappone; il quartiere dei samurai “Nagamachi” e l’Higashi Chayagai. Pasti liberi.

8 giorno Kanazawa – Shirakawago – Takayama 
Prima colazione in albergo. partenza in bus per la visita libera di Shirakawago ( bus di linea/ incluso nella quota) un piccolissimo villaggio tra le montagne, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, che conserva molte case tradizionali con i tetti di paglia a spiovente costruiti secondo lo stile Gahsshozukuri che ricordano le mani in preghiera. Al termine della visita  proseguimento con il bus di linea per Takayama Pasti liberi

 9 giorno Takayama – Tokyo
Prima colazione in albergo. Partenza in treno per Takayama , passaggio incluso nel pass. Visita libera Pasti liberi. Consigliamo la visita allo Yatai Kaikan, (Centro d’Esposizione dei Carri Allegorici); al Takayama Jinya  storico palazzo del Governo e alla stradina Kami sannomachi.
Proseguimento per Tokyo, arrivo in tarda serata.

10 giorno Tokyo  – Nikko – Tokyo
Prima colazione in albergo. Oggi si consiglia l’escursione a Nikko così da utilizzare come ultimo giorno il JRP. Utilizzando il JRP in vostro possesso, consigliamo la visita libera di Nikko. Il Sito è dichiarato Patrimonio dell’ umanità dall’ Unesco e vanta architetture che spaziano dal periodo  Edo, Meiji e Taisjho.  Visiterete Il Santuario Toshogu, decorato con colori brillanti è caratterizzato da elementi sia buddhisti che shintoisti e da intarsi elaborati con lamine d’oro. Rientro a tokyo  e visita della città.

 11 giorno Tokyo
Giornata libera. La mattina può iniziare al mercato di”Asa-Ichi” ricco di prodotti locali e artigianali. (c’è solo al mattino). Per continuare consigliamo: la Torre di Tokyo, dalla quale si ha una bellissima panoramica della città, Piazza del Palazzo Imperiale con i suoi giardini e i pittoreschi fossati,  il complesso templare Shintoista Asakusa Kannon  attraverso la Nakamise Dori affollata da tipiche bancarelle e colorati negozietti d’escursione e la visita al Sensoji, il tempio Buddhista più antico di Tokyo, dedicato ad Asakusa Kannon. Pernottamento  

12 giorno Tokyo
Prima colazione in albergo. Intera giornata libera. Consigliamo di raggiungere la località di Kamakura (circa 2hr di treno) . Kamakura è una cittadina dal carattere mediovale che si affaccia sul mare. E’ nota per il budhda di bronzo (il più grandedopo quello di Nara) il Santuario Tsurugaoka Hachimangu. Pasti liberi. Pernottamento

13 giorno Giappone – Italia
Dopo colazione trasferimento in aeroporto per il volo di rientro

I nostri viaggi sono sempre studiati su misura per individuali o piccoli gruppi. Possiamo personalizzare tutti i servizi.
Richiedici un preventivo.

 

 

 

 

 

 

 

Sci in Hokkaido e isola di Honshu

 

1 giorno Italia – Giappone
Partenza dall’Italia con volo di linea. Pasti e pernottamento a bordo.

Dal 2 al 8 giorno  Isola di Hokkaido  / Niseko oppure Furano   (località sciistiche)         
Arrivo all’aeroporto di Sapporo o Hasahikawa trasferimento libero  in albergo.
Pasti liberi. Trasferimento libero alla fermata del bus  che vi porterà a Furano/Niseko  resort in circa un’ora. Sciare a Furano è spettacolare e si gode della vista del Monte Furano e delle vette dei monti di Hokkaido da praticamente tutte le piste. Qui si pratica uno dei migliori sci su neve fresca con circa 8 metri di neve a stagione e oltre 950 metri verticali di dislivello in quello che uno dei più grandi ski resort del Giappone. Sciare a   Niseko è la meta perfetta per la vostra esperienza di snow Powder  in Giappone e in generale, una delle migliori esperienze di vacanze sugli sci. E’ la più grande area sciistica dell’isola di Hokkaido con ben 4 resort di prima categoria collegati tra loro: Hirafu, Hanazono, Annapuri and Higashiyama. Pasti liberi   

8 giorno        Niseko/Furano – Kyoto
Prima colazione in albergo. Trasferimento libero alla fermata del bus. Partenza in bus per raggiungere l’aeroporto di Sapporo. Coincidenza con il volo di linea per Kyoto. Trasferimento collettivo in albergo Pasti liberi

9 giorno Kyoto 
Pasti liberi Intera giornata dedicata alla visita libera Consigliamo: il  Tempio Kinkakuji o Padiglione d’ Oro ricoperto con foglie d’oro, il Castello Nijo antica residenza degli shogun Tokugawa il  Santuario Heian, il Tempio Sanjusangendo il Tempio Kiyomizudera.  Utilizzando il pass consigliamo la visita di Nara oppure Himeji Pernottamento in hotel.

10 giorno Kyoto – Kanazawa
Pasti liberi Partenza in treno Utilizzando il pass per Kanazawa circa 2 hr di viaggio Consigliamo di visitare: il Kenraku-en, uno dei tre giardini più belli del Giappone; il quartiere dei samurai “Nagamachi” e l’Higashi Chayagai.  

11 giorno Kanazawa – Shirakawago – Takayama 
Pasti liberi. Partenza con il bus di linea per visitare Shirakawago un piccolissimo villaggio tra le montagne, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, che conserva molte case tradizionali con i tetti di paglia a spiovente costruiti secondo lo stile Gahsshozukuri che ricordano le mani in preghiera. Al termine della visita  proseguimento con il bus di linea per Takayama. Visita libera.  Consigliamo: la visita allo Yatai Kaikan, (Centro d’Esposizione dei Carri Allegorici); al Takayama Jinya  storico palazzo del Governo e al Museo del Folklore Kusakabe. 

12 giorno Takayama – Tokyo   
Consigliamo: passeggiata per il tipico mercato del mattino “Asa-Ichi”, ricco di prodotti locali e di articoli artigianali. Al termine della visita partenza in treno incluso nel pass. Giornata libera per attività individuali Consigliamo: La Torre di Tokyo, dalla quale si ha una bellissima panoramica della città, Piazza del Palazzo Imperiale con i suoi giardini e i pittoreschi fossati,  il complesso templare Shintoista Asakusa Kannon  attraverso la Nakamise Dori affollata da tipiche bancarelle e colorati negozietti d’escursione e la visita al Sensoji, il tempio Buddhista più antico di Tokyo, dedicato ad Asakusa Kannon. Pasti liberi.

13 giorno Tokyo 
Pasti liberi Intera giornata libera. Pernottamento.
Utilizzando il pass in vostro possesso consigliamo la visita libera di Nikko o Kamakura . Il Sito di Nikko  è dichiarato Patrimonio della umanità dall’ Unesco e vanta architetture che spaziano dal periodo  Edo, Meiji e Taisjho.  Visiteremo Il Santuario Toshogu, decorato con colori brillanti è caratterizzato da elementi sia buddhisti che shintoisti e da intarsi elaborati con lamine d’oro. Rientro a tokyo   

14 giorno Tokyo – Monte Fuji – Tokyo       
Cena libera Intera giornata visita di gruppo con guida parlante inglese (sono disponibili auricolari in italiano) pranzo incluso. Partenza da Shinjuku con bus Visita alla 5^stazione del monte Fuji, mini crociera sul lago Ashi, salita in funivia sul monte Komagatake. Rientro a Tokyo con il treno shinkansen .Pernottamento  

 15 giorno  Tokyo
Pasti liberi Intera giornata libera. Pernottamento. 

 16 giorno Giappone – Italia
Prima colazione in albergo.Trasferimento collettivo in aeroporto in tempo utile per le operazioni di imbarco.  Volo di linea per l ‘Italia.                                                                  

I nostri viaggi sono sempre studiati su misura per individuali o piccoli gruppi. Possiamo personalizzare tutti i servizi.
Richiedici un preventivo.