Ocean Indian Drive. Da Perth a Sydney, passando per Kangaroo Island e il Red Centre

 

 

OCEAN INDIAN DRIVE

1 giorno  Perth a Geraldton (417 km)
Un percorso di cinque ore lungo la Brand Highway, a metà strada trovate il Parco nazionale di Badgingarra, non lontano dalla strada principale. Percorrete il Badgingarra Nature Trail  , circondati da zampe di canguro gialle e nere, dai fiori di banksia, dai petali stellati del Caltryx e dal più grande fiore d’eucalipto a mondo, l’Eucalyptus macrocarpa. Proseguite verso nord fino alle cittadine costiere gemellate di Dongara – Denison, dove potrete degustare vini locali e assaggiare freschi frutti di mare, oppure nuotare nella riparata spiaggia dalle sabbie candide. Seguite il percorso storico-culturale lungo il fiume Irwin che collega le due cittadine, sostando per ammirare il Russ Cottage, risalente agli anni Sessanta del 1800, e l’antico commissariato di polizia, ora museo. Osservate le curve quasi impossibili degli eucalipti e le rovine di case, chiese e scuole nella storica cittadina di Greenough Hamlet. Arrivati a Geraldton, a Champion Bay, avrete tempo per una nuotata e una deliziosa cenetta a base di aragosta locale.

2 giorno Geraldton a Carnarvon (477 km)
Visitate l’HMAS Sydney Memorial, monumento commemorativo affacciato sull’oceano dove persero la vita 645 marinai,iniziate quindi il viaggio di cinque ore verso nord, attraversando il fiume Murchison, costeggiando il Parco nazionale di Kalbarri a est e la Riserva naturale di Toolonga a ovest. Proseguite oltre la riserva per delfini di Monkey Mia fino a Carnarvon, dove crescono rigogliose le piantagioni di banane, mango e papaya sulle fertili rive del fiume Gascoyne. Fate un tour di una piantagione o acquistate prodotti appena colti nei Carnarvon Growers Market. Passeggiate all’ombra delle palme lungo la baia di Fascine e fate un picnic in spiaggia con un bel cestello di gamberi del posto. Visitate lo storico molo detto One Mile Jetty, parte del patrimonio storico della cittadina. Nuotate nelle vicine piscine naturali di Rocky Pool e Chinaman’s Pool o percorrete i 70 km in direzione nord che vi separano dai soffioni di Carnarvon, dove l’acqua dell’oceano sprizza fino a 20 metri d’altezza.

3 giorno Carnarvon – Coral Bay (240 km)
Dal 3 al 06 giorno  Coral Bay
Estendendosi per 260 chilometri al largo della fascia costiera centro-settentrionale dell’Australia Occidentale (Western Australia), Ningaloo è una delle barriere coralline più lunghe del mondo. Il punto della barriera corallina più vicino alla spiaggia è a 100 metri, il che vi permetterà di ammirare la ricca e colorata vita marina a pochi passi dalla spiaggia. Ammirate le rare specie di tartarughe che nidificano qui, durante percorsi ecologici guidati e interattivi a gennaio e febbraio. Andate in kayak da  A pochi metri dalla spiaggia di Coral Bay potrete vedere i pesci pagliaccio che si nascondono dietro i tentacoli degli anemoni, i pesci leone, le murene predatrici e centinaia di altre specie di pesci tropicali. Con maschera e pinne : Praticate lo snorkeling attraverso lagune e giardini corallini protetti da Coral Bay e incontrate le leggiadre razze manta, i delfini e i coloratissimi pesci. Se ve la sentite, provate a fare immersioni in acque più profonde, fate un’escursione su una barca dal fondo traparente!

6 giorno Coral Bay – Shark Bay Monkey Mia (579 km)
Dal 6 al 9 giorno  Monkey Mia
Visitate il centro dei delfini di Denham, dove potrete incontrare questi simpatici mammiferi. La zona è famosa per i tursiopi, delfini che dopo anni di contatti con i pescatori locali che davano loro da mangiare, hanno preso l’abitudine di nuotare fino a riva per interagire con gli esseri umani. Potrete dare da mangiare ai delfini o nuotare con loro nelle trasparenti acque color acquamarina della baia. Oltre ai delfini, Shark Bay offre rifugio a balene, mante, tartarughe, squali, una vasta rosa di pesci e un decimo della popolazione mondiale di dugonghi. Venite a tu per tu con alcuni di questi animali marini con un kayak o attraverso il fondo in vetro di un’imbarcazione. Fate snorkeling, imparate a fare immersioni subacquee o passeggiate a dorso di cammello lungo Dolphin Beach. Osservate l’applicazione stagionale delle etichette sugli squali, o l’alimentazione quotidiana dei pellicani durante una gita in barca. Pescate merlani, merluzzi, snapper, maccarelli e tonni e scoprite il bush tucker, i cibi selvatici prodotti da Madre Natura, con una guida locale Malgana. La sera ascoltate le parole di un ricercatore locale specializzato negli animali o imbarcatevi in una gita in barca a vela al tramonto. Partecipate poi a un tour in fuoristrada nel Parco nazionale di Francois Peron, dove il rosso delle dune di sabbia crea un sorprendente contrasto con l’abbagliante candore delle spiagge e il blu scintillante dell’oceano. Avvistate mante, tartarughe e squali a Skipjack Point, pescate a Bottle Bay e andate in canoa o kayak nella Big Lagoon. Rilassatevi nelle acque calde della piscina artesiana o percorrete lo storico sentiero “Station Life” nella Peron Homestead. Immergetevi nella vastità e infinita bellezza della zona con un volo panoramico o attraversate in quad le dune di sabbia e le distese di arbusti. Spingetevi più a sud fino alla zona di riproduzione dei dugonghi di Eagle Buff, che prende il nome dalle aquile di mare che fanno il nido sull’isolotto di roccia appena al largo della costa.

9 giorno Shark Bay – Cervantes (653 km)
Potreste raggiungere in circa quattro ore e mezza Kalbarri, dove l’Oceano Indiano si congiunge al sinuoso fiume Murchison, rilassatevi e ammirate i pellicani ricevere la loro razione quotidiana sul lungomare. Guardate i delfini giocare nella baia e le balene migrare coi balenotteri nei mesi invernali. Potreste pranzare  in un grazioso caffè o baracchino in spiaggia. Altre 4 ore dopo pranzo per arrivare a Cervantes. Se avete voglia potreste fare ancora una tappa a Leeman, cittadina dedita alla pesca degli astici.

10 giorno Pinnacles Nambung National Park – Perth (192 km)
Troverete puro deserto nel Nambung National Park, dove le colonne di roccia erose dal tempo dei Pinnacles svettano da dune di sabbia dorata. Una volta arrivati potrete esplorare le antiche colonne di pietra calcarea dei Pinnacles percorrendo uno scenografico sentiero a piedi o serpeggiando lungo il percorso per fuoristrada. I pilastri di roccia sono sparsi nel deserto a migliaia e creano un paesaggio misterioso e quasi extraterrestre. Alcune colonne raggiungono i tre metri e mezzo d’altezza, alcune terminano con una punta frastagliata, mentre altre presentano cupole tondeggianti simili a lapidi. Formati da conchiglie, i Pinnacles risalgono a milioni di anni fa, quando la sabbia si trovava sotto il mare. Ammirate emù, galah e altri animali selvatici muoversi tra le colonne di pietra e osservate il paesaggio accendersi in spettacolari colori al tramonto dal punto di osservazione panoramica. Visitate il centro informazioni per scoprire come i Pinnacles si sono evoluti e conoscere la biodiversità della regione.

KANGAROO ISLAND

11-14 giorno a   Kangaroo Island (155 km x 55 km)
Kangaroo Island è una riserva ecologica dove potrete ammirare la fauna endemica nel suo habitat naturale.Canguri, koala, wallaby, pinguini, echidna e uccelli sono tutti di casa su quest’isola.
L’isola offre inoltre panorami mozzafiato. Aspre scogliere, baie riparate strette tra ripidi promontori, il vasto bush endemico e le dolci colline delle coltivazioni sono solo alcuni dei magnifici paesaggi offerti.

ADELAIDE
14-16 giorno Adelaide
Incastonata tra colline e oceano, Adelaide sta diventando rapidamente la capitale australiana del “lifestyle”. Già celebrata per la sua cultura enogastronomica, questa elegante città sta vivendo una rapida metamorfosi, grazie ad una florida comunità di piccoli bar, festival di portata internazionale e favolose avventure all’insegna dell’ecologia.
BAROSSA VALLEY
La Barossa Valley nell’Australia Meridionale è una delle regioni produttrici di vino più antiche dell’Australia e migliori del mondo. Occupata nel 1842 da immigrati europei, conserva ancora il suo fascino antico. La Barossa Valley conta circa 150 aziende vinicole e cantine. La Barossa Valley è anche famosa per i suoi prodotti di stagione, i produttori gastronomici artigianali e i ristoranti pluripremiati. Visita in auto gli itinerari enogastronomici o esplora la campagna in bicicletta. Puoi inoltre visitare la regione in moto, auto d’epoca, mongolfiera o elicottero. Quindi riposati in un centro benessere o gioca a golf su uno dei campi regolamentari della zona. La Barossa Valley dell’Australia Meridionale è una delle regioni vinicole migliori del mondo. Occupata nel 1842 da immigrati europei, conserva ancora il suo fascino antico. La regione comprende 150 aziende vinicole e più di 70 cantine. Metà delle cantine sono aperte al pubblico, ma la maggior parte delle rimanenti sarà lieta di aprirti le porte su appuntamento. Molte, inoltre, offrono visite guidate dei loro terreni e degli impianti di vinificazione.

RED CENTRE – OUTBACK AUSTRALIANO
MAI VIAGGIARE SPROVVISTI D’ACQUA

16 giorno Alice Springs
Circondata da un deserto di sabbia rossa che si estende per centinaia di chilometri in tutte le direzioni, Alice Springs è una delle città più famose dell’Outback Australiano.
“The Red Centre” (come usano chiamare gli australiani questa porzione di territorio del Nord) si trova proprio qui, nella sconfinata distesa che va dal McDonnell Ranges e Alice Springs fino ad Uluru e i monti Olgas. Alice Springs occupa dunque una posizione centrale nella Stuart Highway.
Il centro di Alice Springs oggi ha il vantaggio di offrire un po’ di modernità, cosa che non riscontrerete in altre cittadine del deserto australiano.
Ad Alice Springs troverete di tutto: arte, negozi, ristoranti, vita notturna.
Per avere un bel colpo d’occhio sulla cittadina salite su Anzac Hill (un’altura a fianco del Todd River) : un bellissimo panorama sul centro città e sulla distante catena dei McDonnell Ranges.
Potrete visitare poi il luogo dove Alice è stata fondata: la Stazione del Telegrafo (fondata nel 1872)  Potrete partecipare ad una lezione virtuale con i bambini che vivono in zone remote dell’Australia presso la School of Air (La trovate all’80 di Head Street) . Interessante anche una visita al Albert Namatjira Gallery, lo Strehlow Centre e la Mbantua Aboriginal Art Gallery.

17 giorno Kings Canyon
La Red Centre Way che si estende da Alice Springs a Kings Canyon, è uno dei modi migliori per esplorare le meraviglie naturali di questo vasto e antico paesaggio rosso. In estate, occhiali da sole e protezione solare sono fondamentali quando ci si trova all’aria aperta.
Kings Canyon fa parte del Watarrka National Park nel Territorio del Nord australiano. Situato all’estremità occidentale della George Gill Range, Kings Canyon si trova all’incirca a metà tra strada Alice Springs e Uluru.
Le ripide pareti di Kings Canyon si sono formate in milioni di anni di erosione di piccole spaccature nella roccia. Il Watarrka National Park prende il nome dal termine aborigeno che indica il bush tipico della zona (la cosiddetta acacia ligulata) ed è abitato dalla popolazione dei Luritja da oltre 20.000 anni.
Gli impegnativi 6 chilometri del Kings Canyon Rim Walk richiedono circa 3-4 ore. Il percorso offre vedute spettacolari delle gole sottostanti e dei paesaggi circostanti. Partecipa a una passeggiata guidata con un esperto aborigeno e scopri il significato della zona per i proprietari tradizionali.Oppure se si riesce vale la pena scendere nel Canyon e ammirare il  Giardino dell’Eden, una piscina naturale permanente circondata da una vegetazione rigogliosa. Esplora le insolite formazioni di roccia erose dal tempo di Lost City, la città perduta.

17-19 giorno Ayers Rock
Esistono infiniti modi di scoprire la maestosità di Uluru e la bellezza di questo paesaggio desertico così speciale. Uluru, Patrimonio dell’Umanità, è uno dei simboli più rappresentativi dell’Australia. Situato nel cuore dell’Uluru Kata Tjuta National Park nel Red Centre australiano, Uluru è un paesaggio antico, ricco di cultura e spiritualità indigene. Esistono infiniti modi di scoprire la maestosità di Uluru e la bellezza di questo paesaggio desertico così speciale. Partecipa a una passeggiata accompagnato da una guida aborigena e scopri le antiche tradizioni e le storie del Dreamtime. Ammira il paesaggio dall’alto in elicottero o in mongolfiera. Percorri il deserto color ocra a bordo di una moto Harley Davidson o a dorso di cammello.

19-22 giorno Sydney
Capitale del New South Wales, sulla costa sud orientale del paese, Sydney è sicuramente la città simbolo più famosa dell’Australia con i suoi altissimi grattacieli, l’affascinante baia e le famose spiagge dorate. L’enorme mole di turisti che affolla questa metropoli durante tutto l’anno rende le sue strade pullulanti di vita e movimento in ogni ora del giorno e della notte, inoltre le migliaia di viaggiatori zaino in spalla che la scelgono come meta iniziale, grazie alla sua fama, la rende un perfetto punto di incontro e di scambio di esperienze con persone provenienti da ogni nazionalità. La più antica di questo grande paese, fu infatti la prima ad essere fondata ( nel 1788) tra le colonie di prigionieri da cui sarebbero sorte le odierne città, si sviluppa con un reticolo di strade perpendicolari tra loro rendendone l’esplorazione estremamente semplice.

NB: Alcuni nostri clienti hanno abbinato il loro viaggio in Australia ad un 
soggiorno alle isole Cook o in Polinesia.

I nostri viaggi sono sempre studiati su misura per individuali o piccoli gruppi. Possiamo personalizzare tutti i servizi.
Richiedici un preventivo.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *