I grandi Parchi, Marangu, il monte Kilimanjaro e l’isola di Zanzibar

 

 

 

1 giorno Italia – Arusha
Arrivo all’aeroporto di Kilimanjaro e trasferimento privato ad Arusha
e visita guidata della città (potrete assaggiare il “finger food” nei mercati locali). Cena e pernottamento in hotel 

2 giorno Inizio del Safari
Tarangire National Park – Lake Manyara National Park

Partenza dopo colazione direzione Lake Manyara, circa 2 ore di macchina. Il parco è famoso per i suoi paesaggi verdi, la variegata avifauna, il tree-climbing dei leoni, gli ippopotami e i babbuini. Il lago Manyara è un lago d’acqua alcalina situato nella parte settentrionale della Tanzania, 100 a sud-ovest-ovest di Arusha, ai piedi dell’Escarpment occidentale della Great Rift Valley. È lungo circa 50 km e largo 16 km, con una superficie complessiva di circa 230 km². Il lago e una parte del territorio circostante formano l’area naturale protetta del Lake Manyara National Park.Il nome “Manyara” deriva dalla parola maasai emanyara, che indica una specie di euforbia, la Euphorbia tirucalli, che viene usata nella zona come siepe per delimitare i recinti del bestiame.Il lago si trova nei pressi del villaggio di Mto wa Mbu (in lingua swahili = “fiume delle zanzare”), in cui si trova un mercato locale e che raccoglie numerose etnie: Mgubwe, Iraqw,Gorowa, Irangi, Tatoga e Masai. È forse l’unico luogo dell’Africa in cui si possono sentire parlare lingue di tutte e quattro le principali famiglie linguistiche africane:bantu, khoisan, cuscitiche e nilotiche. Cena e pernottamento in Lodge/Campo tendato

3 giorno Tarangire National Park
ll Parco Nazionale del Tarangire (in inglese Tarangire National Park) è un’area naturale protetta della Tanzania settentrionale. Si trova un centinaio di chilometri ad ovest di Arusha, sulla strada che conduce a Dodoma, a sudest del lago Manyara. Prende il nome dal fiume Tarangire, che lo attraversa. Rispetto a parchi come quello del Serengeti, il paesaggio è più verdeggiante; attorno al fiume si trovano estese paludi e pianure alluvionali, ma anche boschi. Soprattutto durante la stagione secca, il parco ospitabufali, giraffe, elefanti, felini quali ghepardi e leoni. Una delle specie arboree più caratteristiche è l’acacia ad ombrello (Acacia tortilis).
È il parco tanzaniano con la maggior concentrazione di baobab.

Cena e pernottamento in Lodge/ Campo tendato.

4 giorno Serengeti Park – Serengeti Plains Discoveries
Presto la mattina e dopo colazione partenza per il Serengeti, la pianura senza fine in lingua Swhaili Attraversando la Ngorongoro Conservation Area visiteremo molti ecosistemi e assisteremo alle scene di caccia dei predatori, ma anche all’ incedere calmo dei grandi animali e delle varietà di uccelli tra le più incredibili.La pianura di Serengeti è una regione di circa trentamila chilometri quadrati, costituita da prateria, savana e boschi situata in Africa orientale. La parte settentrionale appartiene al Kenya, quella meridionale (l’80% circa della superficie totale) alla Tanzania. La zona costituisce l’habitat naturale per una grande varietà di animali; si stima che sia abitata da circa un milione e mezzo di erbivori e migliaia di predatori. Gli animali più comuni sono gli gnu, le antilopi, le gazzelle, le zebre e i bufali. La pianura è celebre per gli impressionanti movimenti migratori che si verificano ogni anno. Intorno a ottobre, circa un milione e mezzo di erbivori si spostano a sud, attraversando il fiume Mara, per ritornare a nord (attraversando ancora il Mara più a ovest) Cena e pernottamento in campo tendato.

5 giorno Giornata intera al Serengeti National Park
La pianura di Serengeti è una regione di circa trentamila chilometri quadrati, costituita da prateria, savana e boschi situata in Africa orientale. La parte settentrionale appartiene alKenya, quella meridionale (l’80% circa della superficie totale) alla Tanzania. La zona costituisce l’habitat naturale per una grande varietà di animali; si stima che sia abitata da circa un milione e mezzo di erbivori e migliaia dipredatori. Gli animali più comuni sono gli gnu, le antilopi, le gazzelle, le zebre e i bufali. La pianura è celebre per gli impressionanti movimenti migratori che si verificano ogni anno. Intorno a ottobre, circa un milione e mezzo di erbivori si spostano a sud, attraversando il fiume Mara, per ritornare a nord (attraversando ancora il Mara più a ovest) intorno ad aprile. Questo fenomeno viene talvolta chiamato “la migrazione circolare”. Cena e pernottamento in Campo Tendato/Lodge

6 giorno  Seregneti – Ngorongoro Conservation Area -Arusha
Il cratere Ngongoro si trova a 2200 metri sul livello del mare, misura oltre 16 chilometri di diametro e occupa in totale un’area di circa 265 chilometri quadrati. Si tratta della più grande caldera intatta del mondo. Sulla corona del cratere corre un’unica strada, sul versante meridionale the Ngorongoro Crater. Ci sono quattro strade che collegano la corona con l’interno del cratere; il percorso richiede circa 30 minuti in fuoristrada. Il cratere appartiene all’area più estesa (circa 8300 chilometri quadrati) della riserva naturale di Ngorongoro (Ngorongoro Conservation Area, o NCA). La NCA viene amministrata dalla Ngorongoro Conservation Area Authority, che è un organismo indipendente dal sistema dei parchi nazionali della Tanzania e amministra l’area in modo diverso; per esempio, all’interno dell’NCA la popolazione dei Masai può vivere e spostarsi liberamente (cosa che non avviene in nessun altro parco della Tanzania).
Cena e pernottamento in Hotel ad Arusha.

7 giorno Arusha – Marangu e incontro con Raymond Mamuya
Trasferimento privato a Marangu in minibus privato. Marangu sorge a 1800 metri di altezza, è uno dei famosi punti di partenza per il trekking sul Kilmanjaro. Il Lodge si trova ad 1,5 km circa dal villaggio piccolino di 30 case circa. Incontro con Raymond Mamuya per la visita della scuola locale. Cena e pernottamento presso il Marangu Lodge

8 giorno Salita al Mandara Hut (2.850 metri)
Salita con la guida locale professionista. La salita è prettamente in un bosco e si arriva in un luogo davvero molto bello, ampio con alcuni piccoli rifugetti dai tetti spioventi. (pranzo al sacco incluso).Cena e  pernottamento al Marangu Lodge

9 giorno Volo Per Zanzibar
Trasferimento in aeroporto e volo interno per l’isola di Zanzibar.
Partenza dall’aeroporto di Kilimanjaro.

10-15 giorno Zanzibar
Volo di rientro da Zanzibar.

I nostri viaggi sono sempre studiati su misura per individuali o piccoli gruppi. Possiamo personalizzare tutti i servizi.
Richiedici un preventivo.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *