Perù classico e Bolivia

 

 

 

Giorno 1 Arrivo a Lima
Arrivo all’aeroporto Jorge Chavez  e trasferimento organizzato in hotel.Contatto con un agente di Roberto per il benvenuto e cellulare con contatti caricati per l’intero viaggio.

Giorno 2   Lima
Colazione in Hotel e giornata dedicata alla visita della città.
 Lima Coloniale: Vista della Plaza San Martin, la Piazza principale e Cattedrale. Continueremo con la visita del convento e la chiesa di San Francesco: uno dei più grandi complessi monumentali di stampo coloniale. Qui visiteremo le catacombe. Lima Antica. Il tour continua con la vista della Huaca Pucllana, sito archeoleogico del IV secolo d.C. e luogo sacro degli Inca.  Muso Larco Herrera  costruito sopra i resti di una piramide pre-colombiana del VII secolo, il museo espone la migliore e più ampia collezione di oro e argento pre-colombiani, assieme alla rinomata collezione di ceramiche erotiche.

3 giorno Lima – Paracas
Colazione in hotel, mattinata libera, nel primo pomeriggio trasferimento autonomo per la stazione dei Bus Turistici. Partenza in Bus VIP per Paracas.

4 giorno Paracas – Isole Ballestas – Nazca
Dopo colazione partenza per l’escursione alle isole Ballestas
VISITA CONDIVISA CON GUIDE PARLANTI INGLESE E SPAGNOLO.
Si tratta di un vero e proprio Paradiso Terrestre per la fauna marina ed uccelli. Non a caso sono considerate le Galapagos Peruviane. Osserverete leoni di mare, booby (uccelli tropicali), pellicani, pinguini e altri volatili marini. Avvicinandoci alle isole, scorgeremo un geoglifo preistorico scolpito nella sabbia, il misterioso Candelabro (usato nell’antichità per guidare i navigatori). Visita dunque alla Riserva Naturale di Paracas.
Tardo pomeriggio spostamento a Nazca in bus Vip. (snack a bordo incluso)

5 giorno Nazca – Arequipa
Colazione in hotel. Dopo colazione si avrà la possibilità di sorvolare le famose linee di Nazca (Opzionale). Visita di gruppo con locali al Mirador Metallico delle Linee di Nazca.Trasferimento autonomo al terminal del bus e viaggio in Bus Vip verso Arequipa  (pranzo a bordo e sandwich prima dell’arrivo).
Accoglienza ad Arequipa e trasferimento in Hotel.

6 giorno Arequipa La Blanca
Colazione in hotel e visita libera della bellissima città di Arequipa.
Arequipa è l’ideale per acclimatarsi alle alte altitudini – sarete infatti a 2.400 metri sopra il livello del mare. Rimanere a quest’altitudine, prima di dirigersi verso le Ande è il modo migliore per poter affrontare le Ande senza complicazioni. Consigli: passeggiata nel centro storico di Arequipa (Patrimonio Unesco), visita al Monastero di Santa Catalina, praticamente una cittadella, il monastero fu fondato nel 1580.
In epoca coloniale fu usato per ricevere suore provenienti dalle più ricche famiglie spagnole.

7 giorno Arequipa – Puno
Dopo colazione, mattinata a disposizione per una piccola visita di Arequipa, nel pomeriggio autobus Vip per Puno

8 giorno Lago Titicaca – Isole Uros – Taquile
Dopo colazione, trasferimento in modo autonomo al Porto di Puno dove inizierete l’escursione in barca sul lago Titicaca  (VISITA CONDIVISA CON ALTRI VIAGGIATORI)

Con una superficie di 8.400 metri quadrati ad un’altezza di 3.810 metri, il Lago Titicaca è il più alto lago navigabile del mondo. Le sue profonde acque sono cristalline, il cielo è di un blu intenso e gli splendenti raggi d’alta quota inondano l’altopiano: è un’atmosfera magica!
Primo stop sono le Isole Uros. Questa cinquantina di isole galleggianti sono costruite usando strati di totora (canne) che crescono sul lago. Oggi i discendenti delle tribù Uros, che scapparono prima dell’arrivo dei Collas e degli Inca, si sono mescolati con gli Aymara e parlano la loro lingua. Dall’ultimo censimento è stato possibile contare 2.000 discendenti degli Uros, ma solo poche centinaia vivono ancora nelle isole. Si prosegue dunque per le isole Taquile dove pranzerete in un ristorante tipico dell’isola (pranzo incluso). Abitata da migliaia di anni, qui gli isolani (che parlano Quechua) vivono praticamente al di fuori del mondo moderno. La guida vi racconterà qualche aneddoto circa l’uso di diversi cappelli e il loro significato sociale. I taquileños sono famosi per i loro filati pregiati. Interessante il fatto che il lavoro a maglia è un’attività esclusivamente maschile, che comincia dall’età di otto anni. Le donne (e solo ed esclusivamente loro) si occupano dei filati e della tessitura. Nel 2005 “Taquile e la sua arte tessile” sono stati nominati “Capolavori del Patrimonio Orale ed Immateriale dell’Umanità” dall’UNESCO. Dopo pranzo e una passeggiata rilassante sulle colline dell’altopiano, salpiamo alla volta di Puno. Rientro a Puno nel tardo pomeriggio, 17:00/17:30 circa

9 giorno  Puno – La Paz
Dopo colazione si incomincia il viaggio verso la Bolivia in Bus.

Pernottamento presso Naira Hostel

10 giorno La Paz
Giornata libera per visitare La Paz, in serata Bus notturno per Uyuni.

11 giorno Salar de Uyuni
Arrivo ad Uyuni di prima mattina ed inizio della visita del più grande specchio del mondo e della più grande distesa di sale del pianeta: Salar de Uyuni. Il Salar de Uyuni grande, approssimativamente, come l’Abruzzo contiene 10 miliardi di tonnellate di sale e costituisce un terzo delle riserve di litio del pianeta.
Durante questa esperienza straordinaria nella distesa di sale in un’auto 4 x 4 potrete scattare interessantissime fotografie. Appena fuori dalla città, prima dell’ingresso nell’immenso Saar, si inizia il viaggio con la visita del Cimitero dei Treni: le linee ferroviarie britanniche arrivano nel XIX secolo e Uyuni era uno snodo ferroviario fondamentale per l’intera Bolivia, al confine con il Cile e vicino alle miniere boliviane di Potosì. Il progresso ha sostituito le vecchie locomotive con mezzi più veloci e potenti e la stazione venne completamente dismessa negli anni ’40. Oggi vedrete treni, carrozze, locomotive a vapore in stato di completo abbandono. Qui siamo su un altopiano a 4200 metri sul livello del mare, in un paesaggio di per sé già alieno che rende ancora più suggestivo lo spuntare di questi resti ferroviari e rottami.Naturalmente una gita a Uyuni non sarà completa senza la raffineria di Colchani. Qui si estrae il sale, che sarà poi raffinato ed imballato per essere venduto: importantissimo per l’economia locale. Isla Incahuasi (o Inca Wasi) sarà l’ultima tappa dell’escursione odierna. Questa formazione corallina si trova sopra un antico vulcano che fu sommerso da un enorme lago circa 40.000 anni fa. Colazione, pranzo e cena saranno forniti durante la gita e il pernottamento avverrà a Uyuni.

12 giorno Riserva Nazionale Edoardo Avaroa – Alberto di Pietra e Laguna Colorata
Prima colazione con vista sul vulcano Ollague e il deserto di ChiguanaNon si può andare in Bolivia senza visitare la Riserva Nazionale Eduardo Avaroa: Immaginate di essere catapultati all’interno di un quadro surrealista. Ebbene quello a cui vi troverete di fronte nella Reserva Nacional de Fauna Andina Eduardo Avaroa supererà ogni immaginazione. I vostri occhi subiranno un continuo bombardamento di colori impossibile da dimenticare. Siamo nell’angolo sud-occidentale della Bolivia, al confine con Cile e Argentina, in una delle regioni più selvagge al mondo. Qui i deserti, grazie alla spinta degli impetuosi venti che soffiano da queste parti, formano contorte formazioni rocciose erose nei secoli. In alcune zone la terra ribolle letteralmente rivelando preziose ricchezze minerarie. Vulcani attivi fanno da sfondo a lagune dai colori più impensabili. Venire qui è probabilmente il momento più atteso da tutti i viaggiatori insieme al vicino Salar de Uyuni. La Riserva è stata fondata nel 1973 con l’obiettivo di conservare l’ecosistema della regione che riunisce una ricca biodiversità, i già citati spettacolari paesaggi oltre a un importante patrimonio archeologico e culturale.Oggi vedrete moltissime piccole lagune ed i fenicotteri rosa nel loro habitat naturale, potrete ammirare la L’Arbol de Piedra, una struttura di pietra a forma di albero e non ultima, La Laguna Colorada, un pittoresco specchio d’acqua dalla colorazione rossa per via delle alghe e del plancton che prosperano nelle sue acque ricche di minerali. Pernottamento Refugi Famigliare

13 giorno Campo Geotermico – Lagune Blanca e Verde – La Paz
Sveglia all’alba per vedere il sorgere del sole e i geyser, uno spettacolo naturale strabiliante. Potrete bagnarvi nelle acque termali di Polques che hanno una temperatura di oltre 30 gradi. Si dice che queste acque abbiano qualità medicinali per alleviare i sintomi dei reumatismi e dell’artrosi. Attraverserete poi “l’arido di Salvador Dali” per raggiungere la laguna bianca e la laguna verde. La laguna Verde è un piccolo specchio color smeraldo sovrastato dal vulcano Lincancabur, verde per via dei suoi sedimenti, è circondato da una crosta bianca che si direbbe sale, ma si tratta piuttosto di ghiaccio. La laguna adiacente, invece, è nota come Laguna Bianca. Trasferimento notturno in bus verso La Paz

 14 giorno La Paz
Giornata libera a La Paz

15 giorno La Paz – Cusco
Dopo la colazione trasferimento in bus verso Cusco.

Oggi si torna in Perù attraverso la Via Desaguadero.

16 giorno Cusco
Giornata libera a Cusco

17 giorno Visita guidata Valle Sacra
Inizierete l’escursione (privata) nella valle Urubamba, “la Valle Sacra degli Inca”, la mattina presto. La prima sosta saranno le Rovine di Pisaq che giacciono sulla cima di una collina all’imboccatura della valle. Queste rovine sono separate lungo il crinale in quattro gruppi: Pisaqa, Intihuatana, Q’llaqasa e Kinchiracay. Visiterete poi il pittoresco mercato di Pisaq dove avrete l’opportunità di osservare vari artigiani al lavoro e praticare l’arte del baratto, ancora oggi fulcro nella vita di tutti i giorni del Perù. Visita in seguito delle splendide Saline di Maras. Si prosegue poi per Urubamba, la città, dove un delizioso pranzo buffet vi attende (incluso). Dopodiché continuerete lungo la strada panoramica verso la fortezza e la cittadella di Ollantaytambo – il migliore esempio ancora esistente di pianificazione urbana degli Inca. Ollantaytambo é una città la cui atmosfera vi porterà indietro nel tempo, i terrazzamenti agricoli che la circondano sono suggestivi, così come il panorama della valle che da qui si gode. Queste furono le ultime zone in cui gli Inca edificarono prima dell’avvento degli spagnoli. Nel tardo pomeriggio treno per Aguas Calientes : la guida vi lascerà in stazione e l’altra guida parlante italiano vi accoglierà ad Aguas Calientes.

18 giorno Salita al Machu Picchu – Cusco
Questo è il giorno in cui visiterete Machu Picchu.
Molto è stato scritto su questo luogo unico ma viverlo di persona è memorabile. Alle 6 del mattino sarete all’entrata per vedere il sorgere del sole dalla cima di Inti Punku. Si tratta di un’esperienza fenomenale che rimane scolpita nelle memorie di tutti i viaggiatori che visitano Machu Picchu. Immerso tra le nuvole, l’ambiente è surreale e mentre il cielo si schiarisce, la nostra guida condividerà con voi i segreti e l’architettura della Città Perduta degli Inca. Coloro che desiderano scalare il Huayna Picchu (opzionale) non saranno delusi in quanto i loro sforzi saranno ripagati da una spettacolare vista su Machu Picchu. Nel pomeriggio dopo questa esperienza unica tornerete ad Aguas Calientes dove potrete godervi un meritato bagno rilassante nelle calde acque termali (opzionale).Sarà poi l’ora di riprendere il treno per Ollantaytambo e trasferimento privato a Cusco.

19 giorno Montagna dei 7 colori in giornata
Colazione, partenza nel cuore della notte alle 03:00 -3: 30 partenza dal vostro albergo.Ci dirigiremo a Qollasuyo, parte meridionale dell’antica Quechua (Cusco), che era parte importante del Tawantinsuyo (4 antiche regioni degli Incas). Viaggeremo per 1 ora e 30 minuti nel trasporto, prima attraverseremo la località di CUSIPATA dove avremo circa 30 minuti per poter fare colazione, dopo faremo 1 ora in più con il trasporto per raggiungere il settore FULAWASIPATA dove inizieremo la camminata, qui comincia la catena montuosa innevata di Ausangate, un’ascesa di circa 1 ora e 45 minuti fino al punto più alto della Montagna Arcobaleno (5000 metri di altitudine). Durante questo viaggio avremo l’opportunità di vedere diversi tipi di Camelidi sudamericani nella zona di Cerro Colorado. Dopo la Montagna si può anche visitare la Valle Rosa che si trova a 30 minuti a piedi. Finalmente continueremo con la nostra camminata di ritorno di 1 ora di discesa verso il punto di partenza FULAWASIPATA dove il vostro autista vi aspetterà per tornare a CUSIPATA dove possiamo goderci 1 ora di pranzo. Verso le  15:00 Ritorno a Cusco

20 giorno Cusco
Giornata libera a Cusco ( oppure si organizzano visite guidate anche per
le saline di Maras)

22 giorno Cusco – Lima
Oggi si vola a Lima.

23 giorno Lima – Italia
Colazione e trasferimento in tempo  utile in aeroporto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *