V138 – Alla scoperta degli animali del bosco in inverno

V138

Alla scoperta degli animali del bosco d'inverno

Giorni

2

Periodo

dicembre - marzo

Località

Valle Pesio

Attività

iconfinder_deer_animal_nature_wildlife_wild_forest_antler_5296651
Safari Alpino

Programma

1 giorno Gli animali nel bosco all’imbrunire
Arrivo in Valle Pesio con i propri mezzi.
Sistemazione presso la struttura prescelta.
Tempo per relax o per una prima conoscenza del territorio, saremo lieti di consigliarvi visite ed itinerari personalizzati.
Nel pomeriggio incontro con la nostro ornitologo e guida naturalistica Luca Giraudo.
L’imbrunire è, per il bosco, un momento veramente magico, un attimo in cui tutto è silenzio. Gli uccelli diurni, poco prima attivi e vociferi, si quietano. I mammiferi, solitamente elusivi e timorosi, escono dai loro rifugi, allocchi, gufi e civette iniziano ad attivarsi e, talvolta, tradiscono la loro presenza con il canto. Insieme, in silenzio, potremo cogliere questo momento e vivere emozioni veramente intime e ancestrali, di cui ci ricorderemo a lungo.

• Escursione: serale – notturna di 2 ore in ambiente collinare
• Difficoltà: bassa – L’itinerario, scelto in base alle condizioni meteorologiche del momento, non presenta difficoltà tecniche, ma richiede una minima abitudine a camminare in ambiente naturale.
• Dislivello positivo: massimo 100 m
• Tempo: 1 ora di cammino A/R + 1 ora di appostamento e/o attesa

 

2 giorno Escursione invernale alla scoperta degli animali invisibili
Colazione presso a base di prodotti a km zero del territorio.
Dopo la colazione incontro con Luca per un’escursione di mezza giornata.
(pranzo al sacco con prodotti tipici incluso)
Alcune impronte sono rimaste nella neve, appaiate e distanziate: a un osservatore attento dicono che l’animale, un capriolo, stava saltando. Fuggiva? Inseguiva un altro capriolo? Seguendole scopriremo certamente qualcosa.
Nel bosco, con la neve o sul fango, fra le foglie e sugli alberi, sono molti i segni che gli animali lasciano al loro passaggio. Alcune inevitabilmente, spostandosi o cercando il cibo. Altre intenzionalmente, per marcare il territorio e farsi riconoscere dai conspecifici.
Prima di mettersi in viaggio si consiglia di assaggiare la tipica “merenda sinoria piemontese” zia del più moderno “apericena”. Tutto rigorosamente a base di prodotti tipici del territorio.
Fine servizi.


• Escursione: di mezza giornata (4 ore) mattino o pomeriggio
• Difficoltà: bassa – L’itinerario, scelto in base alle condizioni meteorologiche del momento, non presenta difficoltà tecniche, ma richiede una minima abitudine a camminare in ambiente naturale.
• Dislivello positivo: massimo 200 m
• Tempo: 2-3 ore di cammino A/R
• ATTREZZATURA NECESSARIA
• Per le escursioni in natura è necessario un abbigliamento adeguato, “a cipolla”, guanti invernali, scarponcini alti alla caviglia, zaino, thermos per una bevanda calda, pila frontale.
• Sono consigliati ovviamente la macchina fotografica e il binocolo.
• Per le escursioni sulla neve occorrono le racchette da neve e i bastoncini, materiale che è possibile noleggiare sul posto. Importanti anche gli occhiali da sole e la crema solare.

• ATTREZZATURA FORNITA
• La guida escursionistica sarà attrezzata con cannocchiale per l’osservazione a distanza, torcia elettrica, supporti digitali multimediali, materiale escursionistico di sicurezza.

• ATTREZZATURA A NOLEGGIO
• E’ possibile noleggiare le racchette da neve comunicandolo all’atto della conferma, indicando il proprio peso indicativo. Il noleggio ha un costo di 7 € a persona.
• E’ possibile noleggiare il binocolo per osservare più agevolmente gli animali nel loro ambiente naturale. Il noleggio ha un costo di 5 € a persona.
• Per le escursioni notturne è possibile noleggiare la lampada frontale. Il noleggio ha un costo di 3 € a persona.

 

 

Sistemazione e Prezzi

Edit

Albergo Regina delle Alpi

L’hotel si trova a Pietraporzio, Valle Stura. Pietraporzio sorge addossata ad uno sbarramento artificiale sul fiume Stura protetto da un grande masso. Caratteristica è la parte più antica del paese dove si possono trovare i resti di archi e pietre angolari in tufo risalenti all’epoca medievale.

A pochi chilometri merita una visita l’Ecomuseo della Pastorizia in frazione Pontebernardo con i suoi laboratori destinati alla lavorazione dei derivati della famosa pecora sambucana.

L’albergo dispone di 24 posti letto e un ristorante con 80 posti a tavola.
La conduzione familiare garantisce un ottimo servizio di ristorazione e degustazione dei più importanti piatti tipici della cucina locale, le specialità della casa sono:  “i cruset con la bagna cauda” la salsa di porri e l’agnello con le erbette provenzali.
Di nuova realizzazione la gelateria artigianale di produzione propria.

L’hotel inoltre mette a disposizione degli ospiti un piccolo e accogliente centro benessere con piscina coperta riscaldata, palestra, sauna, idromassaggio (aperto tutti i giorni dalle 16:30 alle 19:30).

Presso la struttura è possibile trovare MTB mountain bike gratuite (fino ad esaurimento) – noleggio di e-bike e di ciaspole da neve a pagamento.

Prezzo per 2 persone

999 ,00

Prezzo per 6 persone

1.690 ,00

Prezzo per 4 persone

1.350 ,00

Edit

La Tana della Marmotta

La Trattoria Hotel Tana della Marmotta, gestita dalla famiglia Degioanni, si trova a Strepeis, Valle Stura.

Il gestore Remo, inoltre, è guida alpina e collabora con noi  da anni. La magnifica posizione della Trattoria permette agli amanti della montagna di coniugare diversi tipi di vacanza, ideale anche per le famiglie, gli amanti di passeggiate, laghi, escursioni con racchette da neve e appassionati dello sci alpinismo troveranno un ambiente ideale per la realizzazione dei loro sogni. Inoltre il Centro Fondo Strepeis si articolano su diversi livelli di difficoltà per soddisfare le esigenze di principianti ed esperti: chilometri di anelli vi condurranno attraverso la natura intatta, imponente e affascinante delle nostre Alpi.

Le Terme sulfuree di Bagni di Vinadio sono degne di nota, acque tra le più calde d’Italia proveniente da bacini situati tra i 2400 e 2600 metri d’altezza. Presso la Tana della Marmotta troverete anche un negozio di articoli sportivo , gestito dallo stesso Remo, e un centro di noleggio attrezzatura da sci da fondo, bob e racchette da neve.

Per concludere, la cucina offre piatti casalinghi e tipici del territorio a menù fisso (il menù varia a seconda delle stagioni). I prodotti sono sempre freschi, provenienti da produttori locali della valle.

Prezzo per 2 persone

950 ,00

Prezzo per 6 persone

1.520 ,00

Prezzo per 4 persone

1.230 ,00

Edit
  • Prenotazione

    Se sei interessato alle nostre proposte contattaci compilando il seguente modulo o chiamandoci al 348.314.98.37. Puoi usare anche WhatsApp.

  • Contattaci usando WhatsApp

    oppure
    inquadra il QR-CODE a lato con il tuo smartphone
    • Indica quanti siete. In caso di numero disparo indicalo nelle informazioni aggiuntive
    • Indica una data di partenza anche indicativa se vuoi.
  • Spuntando la casella dichiari di accettare la nostra policy sul trattamento dei dati personali.
  •  

V137 – Weekend di Avvicinamento al Nordic Walking

V1327

Weekend di avvicinamento al Nordic Walking

Giorni

3

Periodo

dicembre - aprile

Località

Valle Pesio

Attività

iconfinder_camping_nature_tools_holidays_forest-16_5982103
Nordic Walking

Programma

1 giorno Uscita di avvicinamento
Arrivo a Peveragno in Valle Pesio  con i propri mezzi.

Sistemazione presso il B&B Al Punto Giusto ed incontro con il nostro istruttore nazionale di Nordic Walking SINW Luca Giraudo per l’uscita di avvicinamento.
Luca conosce questi luoghi da quando adolescente li percorreva alla scoperta di sentieri e di strade forestali allora sconosciute, la sua passione è quella di condividere con voi l’esperienza del cammino portandovi a conoscere la realtà locale, i monumenti storici e ambienti naturali ancora incontaminati.
L’uscita di oggi è organizzata per impartire i primi rudimenti del Nordic Walking su un itinerario pianeggiante, l’istruttore vi condurrà ad apprendere la tecnica di base che ti permetterà di approfittare appieno delle escursioni nel cuore dei nostri boschi.
Luca, che è anche guida naturalistica ed escursionistica, vi racconterà la storia dei luoghi che attraverserete e vi farà scorgere un pettirosso o un cinciallegra gorgheggianti tra le fronde.
Rientro in struttura e tempo per il relax.
Potrete approfittare della Sauna Finlandese immersa nel verde ( su prenotazione)
Cena libera o inclusa su prenotazione.
Pernottamento.

 

2 giorno Escursione di mezza giornata (3 ore)
Colazione in struttura a base di prodotti locali.
Incontro con Luca e partenza per l’itinerario scelto in base alle capacità dei partecipanti. Il territorio della Bisalta è ricco di itinerari pianeggianti e collinari.
Anche oggi Luca sarà lieto di raccontarvi un po’ di storia del luogo e di farvi scorgere la fauna locale in mezzo ad alberi, sottobosco e prati.
Pasti liberi o inclusi su prenotazione.
Nel pomeriggio è prevista la visita ai monumenti storico-artistico di cui le pendici della Bislta sono costellate: Santuario di Madonna dei Boschi, la Certosa di Pesio, Villaggio preistorico della Rocarina.
cena e pranzo liberi o inclusi su prenotazione.

DISLIVELLO POSITIVO : 100 m

Pernottamento

3 giorno Escursione intera giornata (6 ore)
Colazione in struttura a base di prodotti locali.
Incontro con Luca e partenza per l’itinerario conclusivo, più lungo, ma sempre studiato sulle esigenze e sulle capacità dei partecipanti. (pranzo al sacco di prodotti locali incluso).
Prima della partenza per rientrare a casa, si consiglia di assaggiare la tipica “merenda sinoira piemontese” vecchia zia del più moderno “apericena”.
Fine servizi

 

DISLIVELLO POSITIVO: massimo 100 m

Sistemazione e Prezzi

Edit

Albergo Regina delle Alpi

L’hotel si trova a Pietraporzio, Valle Stura. Pietraporzio sorge addossata ad uno sbarramento artificiale sul fiume Stura protetto da un grande masso. Caratteristica è la parte più antica del paese dove si possono trovare i resti di archi e pietre angolari in tufo risalenti all’epoca medievale.

A pochi chilometri merita una visita l’Ecomuseo della Pastorizia in frazione Pontebernardo con i suoi laboratori destinati alla lavorazione dei derivati della famosa pecora sambucana.

L’albergo dispone di 24 posti letto e un ristorante con 80 posti a tavola.
La conduzione familiare garantisce un ottimo servizio di ristorazione e degustazione dei più importanti piatti tipici della cucina locale, le specialità della casa sono:  “i cruset con la bagna cauda” la salsa di porri e l’agnello con le erbette provenzali.
Di nuova realizzazione la gelateria artigianale di produzione propria.

L’hotel inoltre mette a disposizione degli ospiti un piccolo e accogliente centro benessere con piscina coperta riscaldata, palestra, sauna, idromassaggio (aperto tutti i giorni dalle 16:30 alle 19:30).

Presso la struttura è possibile trovare MTB mountain bike gratuite (fino ad esaurimento) – noleggio di e-bike e di ciaspole da neve a pagamento.

Prezzo per 2 persone

999 ,00

Prezzo per 6 persone

1.690 ,00

Prezzo per 4 persone

1.350 ,00

Edit

La Tana della Marmotta

La Trattoria Hotel Tana della Marmotta, gestita dalla famiglia Degioanni, si trova a Strepeis, Valle Stura.

Il gestore Remo, inoltre, è guida alpina e collabora con noi  da anni. La magnifica posizione della Trattoria permette agli amanti della montagna di coniugare diversi tipi di vacanza, ideale anche per le famiglie, gli amanti di passeggiate, laghi, escursioni con racchette da neve e appassionati dello sci alpinismo troveranno un ambiente ideale per la realizzazione dei loro sogni. Inoltre il Centro Fondo Strepeis si articolano su diversi livelli di difficoltà per soddisfare le esigenze di principianti ed esperti: chilometri di anelli vi condurranno attraverso la natura intatta, imponente e affascinante delle nostre Alpi.

Le Terme sulfuree di Bagni di Vinadio sono degne di nota, acque tra le più calde d’Italia proveniente da bacini situati tra i 2400 e 2600 metri d’altezza. Presso la Tana della Marmotta troverete anche un negozio di articoli sportivo , gestito dallo stesso Remo, e un centro di noleggio attrezzatura da sci da fondo, bob e racchette da neve.

Per concludere, la cucina offre piatti casalinghi e tipici del territorio a menù fisso (il menù varia a seconda delle stagioni). I prodotti sono sempre freschi, provenienti da produttori locali della valle.

Prezzo per 2 persone

950 ,00

Prezzo per 6 persone

1.520 ,00

Prezzo per 4 persone

1.230 ,00

Edit
  • Prenotazione

    Se sei interessato alle nostre proposte contattaci compilando il seguente modulo o chiamandoci al 348.314.98.37. Puoi usare anche WhatsApp.

  • Contattaci usando WhatsApp

    oppure
    inquadra il QR-CODE a lato con il tuo smartphone
    • Indica quanti siete. In caso di numero disparo indicalo nelle informazioni aggiuntive
    • Indica una data di partenza anche indicativa se vuoi.
  • Spuntando la casella dichiari di accettare la nostra policy sul trattamento dei dati personali.
  •  

V136- Agnello – Monginevro

V136

Agnello - Monginevro 250 km

Giorni

2

Periodo

aprile - novembre

Località

Attività

icon-scooter
Moto

Programma

1 giorno  arrivo in Valle Stura
Arrivo in Valle Stura e sistemazione in una struttura dotata di garage per moto
In base all’ora di arrivo prima conoscenza della Valle, saremo lieti di consigliare un itinerario
di visita sulla strada verso la vostra sistemazione finale.
Arrivo presso la struttura prescelta, tempo per il relax e cena a base di prodotti tipici.
(bevande escluse)
Pernottamento

2 giorno Agnello – Monginevro (250 km)

Dopo colazione incontro con il nostro esperto Angelo e inizierete a seguire “la moto gialla”.
Punto di partenza ideale di questo itinerario è la Città di Saluzzo, dalla quale si risale la Val Varaita (V. note aggiuntive) sino al Colle dell’Agnello, si discende dunque sino a Molines en Queyras per poi rimontare fino allo spettacolare colle dell’Izoard e di qui verso la città più alta di Francia: Briançon, oggi classificata come patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, città d’arte e di storia costruita nel XVIII secolo e fortificata nel XVIII secolo da Vauban, è difesa un numero notevole di fortificazioni. Imperdibile. Lasciato l’abitato si inizia la salita verso il Colle del Monginevro, quindi le località di Claviere, Sestriere e Cesana, che in inverno come in estate offre numerosi svaghi, per giungere a Fenestrelle, dove è situata una imponente forte costituito da tre complessi fortificati uniti da un tunnel, al cui interno corre la scala coperta più lunga d’Europa, con ben 4.000 gradini. La superficie di 1.350.000 mq di compendio e una lunghezza di 3 Km distribuita su 650 m di dislivello ne fanno una opera architettonica formidabile. Discendendo la Val Chisone giungeremo quindi a Pinerolo: città storica e sede del Museo della Cavalleria, proseguendo per Cavour e Saluzzo, i cui nomi evocano un passato di nobiltà e ricchezza, infine ritorno a Borgo San Dalmazzo. NOTE

NOTE AGGIUNTIVE:

Val Varaita
Con i suoi prati e boschi la valle Varaita detta “Smeraldina” è la più verde della provincia di Cuneo. Qui, adagiato lungo le pendici del Monviso, tra i 1500 e i 2500 metri è presente il bosco di pino cembro più esteso delle Alpi: l’Alevè. La valle si sviluppa lungo una settantina di chilomentri, dai primi paesi di fondovalle fino ai 2748 metri del Colle dell’Agnello, al confine con la regione francese del Queyras. Sampeyre, Bellino, Casteldelfino, Pontechianale e Chianale conservano nuclei autentici di architettura tradizionale e le piccole baite del pascolo estivo. La Valle Varaita stupisce per la varietà del suo paesaggio naturale e culturale: dai santuari montani alle meridiane, chiese, piccole cappelle e castelli (Costigliole Saluzzo, Verzuolo e Casteldelfino). Rigogliosa e ricca di spunti turistici, questa terra che ha saputo conservare il suo patrimonio culturale è ideale per una vacanza, sportiva o rilassante…

Sistemazione e Prezzi

Edit

Albergo Regina delle Alpi

L’hotel si trova a Pietraporzio, Valle Stura. Pietraporzio sorge addossata ad uno sbarramento artificiale sul fiume Stura protetto da un grande masso. Caratteristica è la parte più antica del paese dove si possono trovare i resti di archi e pietre angolari in tufo risalenti all’epoca medievale.

A pochi chilometri merita una visita l’Ecomuseo della Pastorizia in frazione Pontebernardo con i suoi laboratori destinati alla lavorazione dei derivati della famosa pecora sambucana.

L’albergo dispone di 24 posti letto e un ristorante con 80 posti a tavola.
La conduzione familiare garantisce un ottimo servizio di ristorazione e degustazione dei più importanti piatti tipici della cucina locale, le specialità della casa sono:  “i cruset con la bagna cauda” la salsa di porri e l’agnello con le erbette provenzali.
Di nuova realizzazione la gelateria artigianale di produzione propria.

L’hotel inoltre mette a disposizione degli ospiti un piccolo e accogliente centro benessere con piscina coperta riscaldata, palestra, sauna, idromassaggio (aperto tutti i giorni dalle 16:30 alle 19:30).

Presso la struttura è possibile trovare MTB mountain bike gratuite (fino ad esaurimento) – noleggio di e-bike e di ciaspole da neve a pagamento.

Prezzo per 2 persone

999 ,00

Prezzo per 6 persone

1.690 ,00

Prezzo per 4 persone

1.350 ,00

Edit

La Tana della Marmotta

La Trattoria Hotel Tana della Marmotta, gestita dalla famiglia Degioanni, si trova a Strepeis, Valle Stura.

Il gestore Remo, inoltre, è guida alpina e collabora con noi  da anni. La magnifica posizione della Trattoria permette agli amanti della montagna di coniugare diversi tipi di vacanza, ideale anche per le famiglie, gli amanti di passeggiate, laghi, escursioni con racchette da neve e appassionati dello sci alpinismo troveranno un ambiente ideale per la realizzazione dei loro sogni. Inoltre il Centro Fondo Strepeis si articolano su diversi livelli di difficoltà per soddisfare le esigenze di principianti ed esperti: chilometri di anelli vi condurranno attraverso la natura intatta, imponente e affascinante delle nostre Alpi.

Le Terme sulfuree di Bagni di Vinadio sono degne di nota, acque tra le più calde d’Italia proveniente da bacini situati tra i 2400 e 2600 metri d’altezza. Presso la Tana della Marmotta troverete anche un negozio di articoli sportivo , gestito dallo stesso Remo, e un centro di noleggio attrezzatura da sci da fondo, bob e racchette da neve.

Per concludere, la cucina offre piatti casalinghi e tipici del territorio a menù fisso (il menù varia a seconda delle stagioni). I prodotti sono sempre freschi, provenienti da produttori locali della valle.

Prezzo per 2 persone

950 ,00

Prezzo per 6 persone

1.520 ,00

Prezzo per 4 persone

1.230 ,00

Edit
  • Prenotazione

    Se sei interessato alle nostre proposte contattaci compilando il seguente modulo o chiamandoci al 348.314.98.37. Puoi usare anche WhatsApp.

  • Contattaci usando WhatsApp

    oppure
    inquadra il QR-CODE a lato con il tuo smartphone
    • Indica quanti siete. In caso di numero disparo indicalo nelle informazioni aggiuntive
    • Indica una data di partenza anche indicativa se vuoi.
  • Spuntando la casella dichiari di accettare la nostra policy sul trattamento dei dati personali.
  •  

V135- Colle Maddalena – Monginevro

V135

Colle della Maddalena - Monginevro 310 km

Giorni

2

Periodo

aprile - novembre

Località

Attività

icon-scooter
Moto

Programma

1 giorno  arrivo in Valle Stura
Arrivo in Valle Stura e sistemazione in una struttura dotata di garage per moto
In base all’ora di arrivo prima conoscenza della Valle, saremo lieti di consigliare un itinerario
di visita sulla strada verso la vostra sistemazione finale.
Arrivo presso la struttura prescelta, tempo per il relax e cena a base di prodotti tipici.
(bevande escluse)
Pernottamento

2 giorno Colle della Maddalena – Vars – Agnello (250 km)

Dopo colazione, incontro con il nostro esperto Angelo e partenza a seguito della sua “moto gialla”.
Questo itinerario inizia da Borgo San Dalmazzo e attraversando gli abitati di Demonte, Vinadio (famoso è il suo Forte Albertino, da non perdere), Sambuco, Pietraporzio e Bersezio, si svolge inizialmente in Valle Stura (V. note aggiuntive) ed entra in Francia percorrendo la Valle dell’Ubaye dove si potrà visitare il caratteristico paese di Saint-Paul-sur-Ubaye, in cui lungo la settimana si può gustare la deliziosa birra prodotta in loco.
Si risale dunque al Colle di Vars per discendere nell’omonimo abitato, rinomata stazione sciistica durante i mesi invernali e si discende sino all’abitato di Guillestre, da qui proseguiremo verso la città più alta di Francia: Briançon, oggi classificata come patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.
Città d’arte e di storia costruita nel XVIII secolo e fortificata nel XVIII secolo da Vauban, è difesa un numero notevole di fortificazioni. Non si può non farle visita.
Lasciato l’abitato si inizia la salita verso il Colle del Monginevro, quindi le località di Claviere, Sestriere e Cesana, che in inverno come in estate offre numerosi svaghi, per giungere a Fenestrelle, dove è situata una imponente forte costituito da tre complessi fortificati uniti da un tunnel, al cui interno corre la scala coperta più lunga d’Europa, con ben 4.000 gradini.
La superficie di 1.350.000 mq di compendio e una lunghezza di 3 Km distribuita su 650 m di dislivello ne fanno una opera architettonica formidabile.
Discendendo la Val Chisone giungeremo quindi a Pinerolo: città storica e sede del Museo della Cavalleria, proseguendo per Cavour e Saluzzo, i cui nomi evocano un passato di nobiltà e ricchezza, infine ritorno a Borgo San Dalmazzo.

NOTE AGGIUNTIVE:
Valle Stura:

Da Borgo San Dalmazzo sale verso Argentera, da cui la strada raggiunge ed entra in territorio francese presso il colle della MADDALENA (Col de Larche) Da sempre importante punto di transito tra il Piemonte e la Francia per gli scambi commerciali, per il cammino spirituale dei pellegrini nonchè per il passaggio di eserciti belligeranti, Come nella adiacente Valle Gesso anche qui sono presenti degli impianti termali sulfurei (Terme di Vinadio) che unitamente al Forte Albertino costituiscono un forte richiamo per il turismo, unitamente alle svariate possibilità di praticare sport quali: pesca, canoa, kayak e rafting. Attrezzata anche per gli sport invernali, offre la possibilità di dedicarsi sia allo sci nordico (Festiona) che alla discesa (Argentera) Vi sono strade di collegamento verso le adiacenti Valle Gesso e Valle Grana

Sistemazione e Prezzi

Edit

Albergo Regina delle Alpi

L’hotel si trova a Pietraporzio, Valle Stura. Pietraporzio sorge addossata ad uno sbarramento artificiale sul fiume Stura protetto da un grande masso. Caratteristica è la parte più antica del paese dove si possono trovare i resti di archi e pietre angolari in tufo risalenti all’epoca medievale.

A pochi chilometri merita una visita l’Ecomuseo della Pastorizia in frazione Pontebernardo con i suoi laboratori destinati alla lavorazione dei derivati della famosa pecora sambucana.

L’albergo dispone di 24 posti letto e un ristorante con 80 posti a tavola.
La conduzione familiare garantisce un ottimo servizio di ristorazione e degustazione dei più importanti piatti tipici della cucina locale, le specialità della casa sono:  “i cruset con la bagna cauda” la salsa di porri e l’agnello con le erbette provenzali.
Di nuova realizzazione la gelateria artigianale di produzione propria.

L’hotel inoltre mette a disposizione degli ospiti un piccolo e accogliente centro benessere con piscina coperta riscaldata, palestra, sauna, idromassaggio (aperto tutti i giorni dalle 16:30 alle 19:30).

Presso la struttura è possibile trovare MTB mountain bike gratuite (fino ad esaurimento) – noleggio di e-bike e di ciaspole da neve a pagamento.

Prezzo per 2 persone

999 ,00

Prezzo per 6 persone

1.690 ,00

Prezzo per 4 persone

1.350 ,00

Edit

La Tana della Marmotta

La Trattoria Hotel Tana della Marmotta, gestita dalla famiglia Degioanni, si trova a Strepeis, Valle Stura.

Il gestore Remo, inoltre, è guida alpina e collabora con noi  da anni. La magnifica posizione della Trattoria permette agli amanti della montagna di coniugare diversi tipi di vacanza, ideale anche per le famiglie, gli amanti di passeggiate, laghi, escursioni con racchette da neve e appassionati dello sci alpinismo troveranno un ambiente ideale per la realizzazione dei loro sogni. Inoltre il Centro Fondo Strepeis si articolano su diversi livelli di difficoltà per soddisfare le esigenze di principianti ed esperti: chilometri di anelli vi condurranno attraverso la natura intatta, imponente e affascinante delle nostre Alpi.

Le Terme sulfuree di Bagni di Vinadio sono degne di nota, acque tra le più calde d’Italia proveniente da bacini situati tra i 2400 e 2600 metri d’altezza. Presso la Tana della Marmotta troverete anche un negozio di articoli sportivo , gestito dallo stesso Remo, e un centro di noleggio attrezzatura da sci da fondo, bob e racchette da neve.

Per concludere, la cucina offre piatti casalinghi e tipici del territorio a menù fisso (il menù varia a seconda delle stagioni). I prodotti sono sempre freschi, provenienti da produttori locali della valle.

Prezzo per 2 persone

950 ,00

Prezzo per 6 persone

1.520 ,00

Prezzo per 4 persone

1.230 ,00

Edit
  • Prenotazione

    Se sei interessato alle nostre proposte contattaci compilando il seguente modulo o chiamandoci al 348.314.98.37. Puoi usare anche WhatsApp.

  • Contattaci usando WhatsApp

    oppure
    inquadra il QR-CODE a lato con il tuo smartphone
    • Indica quanti siete. In caso di numero disparo indicalo nelle informazioni aggiuntive
    • Indica una data di partenza anche indicativa se vuoi.
  • Spuntando la casella dichiari di accettare la nostra policy sul trattamento dei dati personali.
  •  

V134- Colle Maddalena – Vars- Agnello

V134

Maddalena - Vars - Agnello - 250 km

Giorni

2

Periodo

aprile - novembre

Località

Attività

icon-scooter
Moto

Programma

1 giorno  arrivo in Valle Stura
Arrivo in Valle Stura e sistemazione in una struttura dotata di garage per moto
In base all’ora di arrivo prima conoscenza della Valle, saremo lieti di consigliare un itinerario
di visita sulla strada verso la vostra sistemazione finale.
Arrivo presso la struttura prescelta, tempo per il relax e cena a base di prodotti tipici.
(bevande escluse)
Pernottamento

2 giorno Colle della Maddalena – Vars – Agnello (250 km)

Dopo la colazione in struttura incontro, per chi vorrà, con il nostro esperto Angelo e inizierete a seguire la sua “moto gialla”.
Un itinerario che partendo da Borgo San Dalmazzo e attraversando gli abitati di Demonte, Vinadio (famoso è il suo Forte Albertino, da non perdere), Sambuco, Pietraporzio e Bersezio, si svolge inizialmente in Valle Stura (V. note aggiuntive) ed entra in Francia percorrendo la Valle dell’Ubaye dove si potrà visitare il caratteristico paese di Saint-Paul-sur-Ubaye, in cui lungo la settimana si può gustare la deliziosa birra prodotta in loco.
Si risale dunque al Colle di Vars per discendere nell’omonimo abitato, rinomata stazione sciistica durante i mesi invernali e si discende sino all’abitato di Guillestre, da cui inizieremo ad addentrarci nel Parco Regionale del Queyras, area geografica il cui difficile accesso ha contribuito durante i secoli passati a mantenerne la natura inalterata.
Quindi rimonteremo sino allo spettacolare Colle dell’Agnello per poi discendere la Valle Varaita (V. note aggiuntive) sino a Busca, e rientrare a Borgo San Dalmazzo.

NOTE AGGIUNTIVE

Valle Stura:
che da Borgo San Dalmazzo sale verso Argentera, da cui la strada raggiunge ed entra in territorio francese presso il colle della MADDALENA (Col de Larche) Da sempre importante punto di transito tra il Piemonte e la Francia per gli scambi commerciali, per il cammino spirituale dei pellegrini nonché per il passaggio di eserciti belligeranti.
Come nella adiacente Valle Gesso anche qui sono presenti degli impianti termali sulfurei (Terme di Vinadio) che unitamente al Forte Albertino costituiscono un forte richiamo per il turismo, unitamente alle svariate possibilità di praticare sport quali: pesca, canoa, kayak e rafting. Attrezzata anche per gli sport invernali, offre la possibilità di dedicarsi sia allo sci nordico (Festiona) che alla discesa (Argentera) Vi sono strade di collegamento verso le adiacenti Valle Gesso e Valle Grana

Valle Varaita  Con i suoi prati e boschi la valle Varaita detta “Smeraldina” è la più verde della provincia di Cuneo. Qui, adagiato lungo le pendici del Monviso, tra i 1500 e i 2500 metri è presente il bosco di pino cembro più esteso delle Alpi: l’Alevè. La valle si sviluppa lungo una settantina di chilomentri, dai primi paesi di fondovalle fino ai 2748 metri del Colle dell’Agnello, al confine con la regione francese del Queyras. Sampeyre, Bellino, Casteldelfino, Pontechianale e Chianale conservano nuclei autentici di architettura tradizionale e le piccole baite del pascolo estivo. La Valle Varaita stupisce per la varietà del suo paesaggio naturale e culturale: dai santuari montani alle meridiane, chiese, piccole cappelle e castelli (Costigliole Saluzzo, Verzuolo e Casteldelfino). Rigogliosa e ricca di spunti turistici, questa terra che ha saputo conservare il suo patrimonio culturale è ideale per una vacanza, sportiva o rilassante… esenti degli impianti termali

Sistemazione e Prezzi

Edit

Albergo Regina delle Alpi

L’hotel si trova a Pietraporzio, Valle Stura. Pietraporzio sorge addossata ad uno sbarramento artificiale sul fiume Stura protetto da un grande masso. Caratteristica è la parte più antica del paese dove si possono trovare i resti di archi e pietre angolari in tufo risalenti all’epoca medievale.

A pochi chilometri merita una visita l’Ecomuseo della Pastorizia in frazione Pontebernardo con i suoi laboratori destinati alla lavorazione dei derivati della famosa pecora sambucana.

L’albergo dispone di 24 posti letto e un ristorante con 80 posti a tavola.
La conduzione familiare garantisce un ottimo servizio di ristorazione e degustazione dei più importanti piatti tipici della cucina locale, le specialità della casa sono:  “i cruset con la bagna cauda” la salsa di porri e l’agnello con le erbette provenzali.
Di nuova realizzazione la gelateria artigianale di produzione propria.

L’hotel inoltre mette a disposizione degli ospiti un piccolo e accogliente centro benessere con piscina coperta riscaldata, palestra, sauna, idromassaggio (aperto tutti i giorni dalle 16:30 alle 19:30).

Presso la struttura è possibile trovare MTB mountain bike gratuite (fino ad esaurimento) – noleggio di e-bike e di ciaspole da neve a pagamento.

Prezzo per 2 persone

999 ,00

Prezzo per 6 persone

1.690 ,00

Prezzo per 4 persone

1.350 ,00

Edit

La Tana della Marmotta

La Trattoria Hotel Tana della Marmotta, gestita dalla famiglia Degioanni, si trova a Strepeis, Valle Stura.

Il gestore Remo, inoltre, è guida alpina e collabora con noi  da anni. La magnifica posizione della Trattoria permette agli amanti della montagna di coniugare diversi tipi di vacanza, ideale anche per le famiglie, gli amanti di passeggiate, laghi, escursioni con racchette da neve e appassionati dello sci alpinismo troveranno un ambiente ideale per la realizzazione dei loro sogni. Inoltre il Centro Fondo Strepeis si articolano su diversi livelli di difficoltà per soddisfare le esigenze di principianti ed esperti: chilometri di anelli vi condurranno attraverso la natura intatta, imponente e affascinante delle nostre Alpi.

Le Terme sulfuree di Bagni di Vinadio sono degne di nota, acque tra le più calde d’Italia proveniente da bacini situati tra i 2400 e 2600 metri d’altezza. Presso la Tana della Marmotta troverete anche un negozio di articoli sportivo , gestito dallo stesso Remo, e un centro di noleggio attrezzatura da sci da fondo, bob e racchette da neve.

Per concludere, la cucina offre piatti casalinghi e tipici del territorio a menù fisso (il menù varia a seconda delle stagioni). I prodotti sono sempre freschi, provenienti da produttori locali della valle.

Prezzo per 2 persone

950 ,00

Prezzo per 6 persone

1.520 ,00

Prezzo per 4 persone

1.230 ,00

Edit
  • Prenotazione

    Se sei interessato alle nostre proposte contattaci compilando il seguente modulo o chiamandoci al 348.314.98.37. Puoi usare anche WhatsApp.

  • Contattaci usando WhatsApp

    oppure
    inquadra il QR-CODE a lato con il tuo smartphone
    • Indica quanti siete. In caso di numero disparo indicalo nelle informazioni aggiuntive
    • Indica una data di partenza anche indicativa se vuoi.
  • Spuntando la casella dichiari di accettare la nostra policy sul trattamento dei dati personali.
  •  

V133- Colle della Maddallena Vars Bonnette – Lombarda

V133

Colle della Maddalena - Vars - Bonnette - Colle della Lombarda 312 km

Giorni

2

Periodo

aprile - novembre

Località

Attività

icon-scooter
Moto

Programma

1 giorno  arrivo in Valle Stura
Arrivo in Valle Stura e sistemazione in una struttura dotata di garage per moto
In base all’ora di arrivo prima conoscenza della Valle, saremo lieti di consigliare un itinerario
di visita sulla strada verso la vostra sistemazione finale.
Arrivo presso la struttura prescelta, tempo per il relax e cena a base di prodotti tipici.
(bevande escluse)
Pernottamento

2 giorno Colle della Maddalena – Bonnette – Vars e Lombarda (312 km)
Dopo colazione , per chi vorrà, incontro con il nostro Angelo e pronti a seguire la sua “moto gialla”.
Un itinerario particolare che si sviluppa nella prima parte della Valle Stura sino a VInadio, per poi deviare verso sinistra e raggiungere la Francia attraverso il Colle della Lombarda e la stazione sciistica di Isola 2000, si punta a Nord-Ovest per raggiungere il Col de Raspaillon / Col des Granges e quindi si inisia la risalita al Col de la Bonette dal cui punto più elevato un ulteriore itinerario ad anello ( i francesi affermano essere la strada carrozzabile più alta d’Europa) ci farà raggiungere i 2.802 metri di quota!
La discesa sul versante opposto ci farà raggiungere la Capitale della valle dell’Ubaye, Barcelonnette, dovegli amanti delle architetture insolite non mancheranno di apprezzare le sorprendenti ville messicane costruite tra il 1880 e il 1930 dagli abitanti di Barcelonnette che avevano fatto fortuna in Messico.
Una di queste dimore, la villa La Sapinière, è aperta al pubblico.
Proseguendo oltre dopo poche decine di chilometri ci aggoglierà la superba visione del Lago di Serre-Ponçon, secondo lago artificiale per grandezza in Europa, e che costutuisce un richiamo irresistibile per i turisti che vogliano compiere il periplo del lago e dopo aver preso visione dell’impressionante diga (la più grande d’Europa) costruita sulla Durance, raggiungere la cittasina di Savines le Lac, che affacciandosi sul meraviglioso lago costituisce il luogo ideale per una pausa di ristoro.
Qui si conclude la prima metà di questo itinerario.
Dopo la pausa si potrà puntare sul vicino comune di Crots per una veloce visita all’Abbazia di Notre-Dame de Boscodon, costruita nel XII secolo da monaci e oggi occupata da una comunità religiosacon i suoi edifici in pietra e Il tetto coperto da scandole (sorta di tegole di legno) di larice.
Altra piccola perla di questo viaggio: il villaggio di Embrun, antica metropoli ecclesiastica (come sottolinea l’impareggiabile cattedrale di Notre-Dame-du-Real, risalente al XII e XIII secolo) e vecchia fortezza militare, che dall’alto della sua rocca domina la vallata della Durance.
Un breve e scorrevole tratto di Route Nationale ci condurrà sino a Guillestre, dalla quale potremo iniziare a risalire il Col de Vars, un vero paradiso per chi ama pennellare curve in moto, e quindi dopo la sciesa al villaggio di Saint-Paul-sur-Ubaye (il cui microbirrificio che produce una ottima birra) potremo deviare a sinistra per raggiungere il colle della Maddalena e da qui, discendendo, rientrare nella struttura che ci ospiterà.
Avrà così termine questo itinerario ricchissimo di meraviglie per gli occhi, sia paesaggistiche che architettoniche.
Fine servizi

Sistemazione e Prezzi

Edit

Albergo Regina delle Alpi

L’hotel si trova a Pietraporzio, Valle Stura. Pietraporzio sorge addossata ad uno sbarramento artificiale sul fiume Stura protetto da un grande masso. Caratteristica è la parte più antica del paese dove si possono trovare i resti di archi e pietre angolari in tufo risalenti all’epoca medievale.

A pochi chilometri merita una visita l’Ecomuseo della Pastorizia in frazione Pontebernardo con i suoi laboratori destinati alla lavorazione dei derivati della famosa pecora sambucana.

L’albergo dispone di 24 posti letto e un ristorante con 80 posti a tavola.
La conduzione familiare garantisce un ottimo servizio di ristorazione e degustazione dei più importanti piatti tipici della cucina locale, le specialità della casa sono:  “i cruset con la bagna cauda” la salsa di porri e l’agnello con le erbette provenzali.
Di nuova realizzazione la gelateria artigianale di produzione propria.

L’hotel inoltre mette a disposizione degli ospiti un piccolo e accogliente centro benessere con piscina coperta riscaldata, palestra, sauna, idromassaggio (aperto tutti i giorni dalle 16:30 alle 19:30).

Presso la struttura è possibile trovare MTB mountain bike gratuite (fino ad esaurimento) – noleggio di e-bike e di ciaspole da neve a pagamento.

Prezzo per 2 persone

999 ,00

Prezzo per 6 persone

1.690 ,00

Prezzo per 4 persone

1.350 ,00

Edit

La Tana della Marmotta

La Trattoria Hotel Tana della Marmotta, gestita dalla famiglia Degioanni, si trova a Strepeis, Valle Stura.

Il gestore Remo, inoltre, è guida alpina e collabora con noi  da anni. La magnifica posizione della Trattoria permette agli amanti della montagna di coniugare diversi tipi di vacanza, ideale anche per le famiglie, gli amanti di passeggiate, laghi, escursioni con racchette da neve e appassionati dello sci alpinismo troveranno un ambiente ideale per la realizzazione dei loro sogni. Inoltre il Centro Fondo Strepeis si articolano su diversi livelli di difficoltà per soddisfare le esigenze di principianti ed esperti: chilometri di anelli vi condurranno attraverso la natura intatta, imponente e affascinante delle nostre Alpi.

Le Terme sulfuree di Bagni di Vinadio sono degne di nota, acque tra le più calde d’Italia proveniente da bacini situati tra i 2400 e 2600 metri d’altezza. Presso la Tana della Marmotta troverete anche un negozio di articoli sportivo , gestito dallo stesso Remo, e un centro di noleggio attrezzatura da sci da fondo, bob e racchette da neve.

Per concludere, la cucina offre piatti casalinghi e tipici del territorio a menù fisso (il menù varia a seconda delle stagioni). I prodotti sono sempre freschi, provenienti da produttori locali della valle.

Prezzo per 2 persone

950 ,00

Prezzo per 6 persone

1.520 ,00

Prezzo per 4 persone

1.230 ,00

Edit
  • Prenotazione

    Se sei interessato alle nostre proposte contattaci compilando il seguente modulo o chiamandoci al 348.314.98.37. Puoi usare anche WhatsApp.

  • Contattaci usando WhatsApp

    oppure
    inquadra il QR-CODE a lato con il tuo smartphone
    • Indica quanti siete. In caso di numero disparo indicalo nelle informazioni aggiuntive
    • Indica una data di partenza anche indicativa se vuoi.
  • Spuntando la casella dichiari di accettare la nostra policy sul trattamento dei dati personali.
  •  

V132 – Valle Stura – Il bramito del cervo 2gg

V132

Weekend il Bramito del Cervo

Giorni

3

Periodo

settembre -ottobre

Località

Attività

icon-trekking
Escursione

Programma

 


1 giorno  arrivo in Valle Maira
Arrivo in Valle Maira con i propri mezzi.
In base all’ora di arrivo prima conoscenza della Valle, saremo lieti di consigliare un itinerario
di visita sulla strada verso la vostra sistemazione finale.
Arrivo presso la struttura prescelta, tempo per il relax e cena a base di prodotti tipici.
(bevande escluse)
Pernottamento
Pernottamento.

 

2 giorno Il Bramito dei Cervi (località Marmora)
Colazione in struttura.
L’escursione che porterà ad osservare i Cervi inizierà solo nel pomeriggio alle 16:00.
Prima di quell’ora saremo lieti di consigliarvi itinerari di visita in base ai vostri interessi oppure
di organizzarvi un ulteriore attività outdoor su misura.
Alle 16:00 partenza per questa particolare avventura, in autunno questi animali vivono il periodo dell’amore e dell’accoppiamento, i maschi per corteggiare la femmina emettono un suono particolare che si chiama appunto “bramito” con il quale sfidano gli altri maschi del gruppo.
Non possiamo fornire troppi dettagli sul percorso perché altrimenti troppe persone lo frequenteranno e la possibilità di vedere i Cervi diminuirà drasticamente.
Il percorso porterà ad attraversare borgate della Valle Maira per poi inoltrarsi nel bosco dove muniti di binocoli potremo ascoltare questi animali e con un po’ di fortuna anche vederli.
La nostra guida esperta ci racconterà tutto sul cervo e sulla sua vita.
Rientro in Paese per l’ora di cena, la discesa sarà aiutata dalle luci frontali.

 


3 giorno ESCURSIONE ALLE FORTIFICAZIONI ALPINO BECCO ROSSO
Dopo la colazione incontro con la guida escursionistica professionista a Bersezio per il breve breefing. (pranzo al sacco in cluso per chi pernotta in hotel)
Se necessario spostamento con i propri mezzi
(per gruppi 6/8 persone trasporto organizzato su richiesta)
In quale occasione un’escursione di montagna si fonde con un tuffo nella storia?
Quando si sale alle incredibili fortificazioni del Becco Rosso!
Un massiccio calcareo imponente dall’esterno, ma “lavorata” al suo interno, scavata, ricca di sale, cunicoli e feritoie.
Rientro in struttura. Possibilità di assaggiare la tipica “Merenda Sinoira Piemontese” nonna dell’aperitivo e zia del più moderno apericena. (prezzo dai 10 ai 20 € per persona)
Fine servizi

Quota min. 1.550 mt – 2250 mt
Dislivello 700 metri
Km 8
Difficoltà. Facile
La quota comprende assicurazione RC e tutela legale della guida

inclusa.

Sistemazione e Prezzi

Edit

Albergo Regina delle Alpi

L’hotel si trova a Pietraporzio, Valle Stura. Pietraporzio sorge addossata ad uno sbarramento artificiale sul fiume Stura protetto da un grande masso. Caratteristica è la parte più antica del paese dove si possono trovare i resti di archi e pietre angolari in tufo risalenti all’epoca medievale.

A pochi chilometri merita una visita l’Ecomuseo della Pastorizia in frazione Pontebernardo con i suoi laboratori destinati alla lavorazione dei derivati della famosa pecora sambucana.

L’albergo dispone di 24 posti letto e un ristorante con 80 posti a tavola.
La conduzione familiare garantisce un ottimo servizio di ristorazione e degustazione dei più importanti piatti tipici della cucina locale, le specialità della casa sono:  “i cruset con la bagna cauda” la salsa di porri e l’agnello con le erbette provenzali.
Di nuova realizzazione la gelateria artigianale di produzione propria.

L’hotel inoltre mette a disposizione degli ospiti un piccolo e accogliente centro benessere con piscina coperta riscaldata, palestra, sauna, idromassaggio (aperto tutti i giorni dalle 16:30 alle 19:30).

Presso la struttura è possibile trovare MTB mountain bike gratuite (fino ad esaurimento) – noleggio di e-bike e di ciaspole da neve a pagamento.

Prezzo per 2 persone

999 ,00

Prezzo per 6 persone

1.690 ,00

Prezzo per 4 persone

1.350 ,00

Edit

La Tana della Marmotta

La Trattoria Hotel Tana della Marmotta, gestita dalla famiglia Degioanni, si trova a Strepeis, Valle Stura.

Il gestore Remo, inoltre, è guida alpina e collabora con noi  da anni. La magnifica posizione della Trattoria permette agli amanti della montagna di coniugare diversi tipi di vacanza, ideale anche per le famiglie, gli amanti di passeggiate, laghi, escursioni con racchette da neve e appassionati dello sci alpinismo troveranno un ambiente ideale per la realizzazione dei loro sogni. Inoltre il Centro Fondo Strepeis si articolano su diversi livelli di difficoltà per soddisfare le esigenze di principianti ed esperti: chilometri di anelli vi condurranno attraverso la natura intatta, imponente e affascinante delle nostre Alpi.

Le Terme sulfuree di Bagni di Vinadio sono degne di nota, acque tra le più calde d’Italia proveniente da bacini situati tra i 2400 e 2600 metri d’altezza. Presso la Tana della Marmotta troverete anche un negozio di articoli sportivo , gestito dallo stesso Remo, e un centro di noleggio attrezzatura da sci da fondo, bob e racchette da neve.

Per concludere, la cucina offre piatti casalinghi e tipici del territorio a menù fisso (il menù varia a seconda delle stagioni). I prodotti sono sempre freschi, provenienti da produttori locali della valle.

Prezzo per 2 persone

950 ,00

Prezzo per 6 persone

1.520 ,00

Prezzo per 4 persone

1.230 ,00

Edit
  • Prenotazione

    Se sei interessato alle nostre proposte contattaci compilando il seguente modulo o chiamandoci al 348.314.98.37. Puoi usare anche WhatsApp.

  • Contattaci usando WhatsApp

    oppure
    inquadra il QR-CODE a lato con il tuo smartphone
    • Indica quanti siete. In caso di numero disparo indicalo nelle informazioni aggiuntive
    • Indica una data di partenza anche indicativa se vuoi.
  • Spuntando la casella dichiari di accettare la nostra policy sul trattamento dei dati personali.
  •  

V127 – Valle Maira – Bici da Strada Dronero e Valmala

V127

Dintorni di Dronero e Valmala

https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Dronero-Ponte_del_Diavolo-20180808_111810.jpg

Giorni

3

Periodo

Aprile - Ottobre

Località

Attività

icon-cycling
Cycling

Programma

1 giorno Arrivo in Valle Maira 
Arrivo in autonomia in Valle Maira
Sistemazione presso la struttura prescelta.
Tempo per il relax o una prima visita della valle.
Cena a base di prodotti locali (bevande escluse)
Pernottamento

2 giorno Dintorni di Dronero e Ponte Tibetano 
Dopo colazione incontro con la guida cicloturistica professionista e partenza per il tour accompagnato. (Pranzo al sacco del ciclista preparato dalla struttura incluso)
L’itinerario presenta un moderato dislivello generale, con una paio di salite un po’ più impegnative nella prima parte e si snoda quasi sempre su viabilità secondaria. La prima parte del percorso si svolge nella bassa Valle Maira. Si inizia dalla piazza centrale di Dronero, si attraversa il fiume Maira sull’antico Ponte del Diavolo e sull’altro lato si risale su una stradina poco frequentata fino al piccolo paese di Cartignano. Dopo una sosta nei pressi del castello, si ritorna indietro fino alla borgata Tetti dove si riattraversa il Maira, si lascia poco dopo la strada principale per raggiungere il paese di Roccabruna e ridiscendere nuovamente a Dronero, sempre su strade di traffico molto limitato. La seconda parte del percorso si svolge nella pianura. Si lascia Dronero sulla provinciale per Busca e si svolta più avanti in direzione di Villar San Costanzo fino a raggiungere la Riserva Naturale dei Ciciu del Villar. Dopo l’eventuale visita alla riserva e alla chiesa parrocchiale con la cripta e la cappella di San Giorgio si seguono stradine nella campagna verso Busca, il cui centro storico merita una sosta. Si inizia la via del ritorno tenendosi alla base delle colline e spostandosi più avanti di nuovo nella pianura, toccando le frazioni di Castelletto di Busca e di Pratavecchia prima di rientrare a Dronero.
Il percorso ridotto (evidenziato nella mappa in giallo) prevede di lasciare quello principale all’altezza della frazione Morra del Villar e di dirigersi verso il torrente Maira seguendo l’indicazione per il suggestivo ponte tibetano sospeso. Lo si raggiunge dopo un breve sterrato e sulla sponda opposta, anziché entrare nella borgata Monastero, si svolta a destra verso Dronero incontrando più avanti un altro breve tratto di sterrato.
Rientro in struttura e tempo per il relax.
Cena e pernottamento

Polizza RC danno terzi inclusa.
Livello difficoltà: 1-2 (scala da 1 a 5)
Percorso completo: Km 56 dislivello 439 m quota max 739 m
Percorso ridotto: Km 33 dislivello 328 m quota max 739 m

3 giorno DRONERO – VALMALA (tra valle Maira e valle Varaita)
Colazione in struttura, incontro con la guida cicloturistica.
(pranzo al sacco del ciclista incluso)
Da Dronero si attraversa una prima volta il Maira sul ponte alto e si seguono le strade della campagna verso Pratavecchia e Castelletto di Busca, dove si riattraversa il torrente su un piccolo ponte nei pressi di un vecchio mulino. Si prosegue verso la collina affrontando la non difficile salita della Colletta di Rossana e in fondo alla discesa si svolta a sinistra in direzione di Lemma, a quota 1.000 metri, che si raggiunge con 5 km di salita impegnativa soprattutto nella prima parte. A questo punto si può decidere di ritornare indietro seguendo lo stesso percorso oppure di proseguire verso Pian Pietro affrontando altri 3 km di salita molto impegnativa (pendenze superiori al 10%). A Pian Pietro si offre un’ulteriore opzione. Si può proseguire sulla sinistra in direzione del Colle della Ciabra aggiungendo altri 5 km di salita, sempre impegnativa anche se un po’ meno del tratto precedente, per arrivare a 1.700 metri di quota in elevata posizione panoramica tra le valle Maira e Varaita. Oppure si tiene la strada sulla destra che in falsopiano raggiunge il Santuario di Valmala dove ci si può fermare e rifocillare. Si affronta quindi una ripida discesa per raggiungere la strada sul fondo della valle Varaita e si prosegue verso Brossasco, Venasca e Rossana. Si affronta di nuovo la Colletta di Rossana per ritornare in valle Maira e percorrere gli ultimi km su stradine alla base delle colline. Dopo un’ultima sosta a Villar San Costanzo, con possibile visita alla Riserva Naturale dei Ciciu del Villar e alla chiesa parrocchiale con la cripta e la cappella di San Giorgio, prima di rientrare a Dronero.
Prima di partire si consiglia di assaggiare la tipica “merenda sinoira piemontese” vecchia zia del più moderno “apericena”, rigorosamente a base di prodotti locali.
Fine Servizi

livello difficoltà: 3 – 4 – 5 (scala da 1 a 5)
Percorso normale: Km 65 dislivello 1.257 m quota max 1.388 m
Percorso allungato Km 75 dislivello 1.617 m quota max 1.719 m
Percorso ridotto: Km 46 dislivello 770 m quota max 1.001 m

 

Difficoltà

0 Km
Lunghezza
Grado totale di difficoltà
Basso 35%
877 m
Dislivello Positivo

Sistemazione e Prezzi

Edit

Albergo Relais La Font

Presto disponibile…

Edit

Albergo della Pace

Presto disponibile…

Edit

Albergo Aquila Nera

L’Aquila nera affonda le sue radici nell’800, locanda per viandanti, osteria della famiglia Marchiò negli anni 50: i cercatori d’oro di Monterosso che con il lavoro in osteria si finanziavano i loro “scavi a mano” nella varie miniere alla ricerca del prezioso minerale.

Dal 1967 l’Aquila Nera si è trasformata in una struttura ricettiva pronta ad accogliere, in un ambiente rustico e curato,  viaggiatori da tutto il mondo.
La struttura dispone di appartamenti e 8 camere d’albergo recentemente ristrutturate e dotate di ogni comfort.

La struttura, immersa nel verde, offre un Giardino sensoriale in cui potrete immergervi nel tepore avvolgente di una Tinozza finlandese, annusare aromatiche essenze e testare il percorso sensoriale e provare la sauna.

Il Parco Galibù, invece, è dedicato ai più piccoli dotato di teleferica, parete di arrampicata, percorso agilità, chalet Galibù e percorso d’acqua. Il Parco Galibù è teatro di tantissime iniziative per bambini dai 0 ai 99 anni.

Possibilità di noleggio e-bike.

Edit
  • Prenotazione

    Se sei interessato alle nostre proposte contattaci compilando il seguente modulo o chiamandoci al 348.314.98.37. Puoi usare anche WhatsApp.

  • Contattaci usando WhatsApp

    oppure
    inquadra il QR-CODE a lato con il tuo smartphone
    • Indica quanti siete. In caso di numero disparo indicalo nelle informazioni aggiuntive
    • Indica una data di partenza anche indicativa se vuoi.
  • Spuntando la casella dichiari di accettare la nostra policy sul trattamento dei dati personali.
  •  

V120 – Valle Maira – Bici da Strada Dronero e Montemale

V120

Dronero, il ponte tibetano sospeso e Monte Male

https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Dronero-Ponte_del_Diavolo-20180808_111810.jpg

Giorni

3

Periodo

Aprile - Ottobre

Località

Attività

icon-cycling
Cycling

Programma

1 giorno Arrivo in Valle Maira 
Arrivo in autonomia in Valle Maira
Sistemazione presso la struttura prescelta.
Tempo per il relax o una prima visita della valle.
Cena a base di prodotti locali (bevande escluse)
Pernottamento

2 giorno Dintorni di Dronero e Ponte Tibetano 
Dopo colazione incontro con la guida cicloturistica professionista e partenza per il tour accompagnato. (Pranzo al sacco del ciclista preparato dalla struttura incluso)
L’itinerario presenta un moderato dislivello generale, con una paio di salite un po’ più impegnative nella prima parte e si snoda quasi sempre su viabilità secondaria. La prima parte del percorso si svolge nella bassa Valle Maira. Si inizia dalla piazza centrale di Dronero, si attraversa il fiume Maira sull’antico Ponte del Diavolo e sull’altro lato si risale su una stradina poco frequentata fino al piccolo paese di Cartignano. Dopo una sosta nei pressi del castello, si ritorna indietro fino alla borgata Tetti dove si riattraversa il Maira, si lascia poco dopo la strada principale per raggiungere il paese di Roccabruna e ridiscendere nuovamente a Dronero, sempre su strade di traffico molto limitato. La seconda parte del percorso si svolge nella pianura. Si lascia Dronero sulla provinciale per Busca e si svolta più avanti in direzione di Villar San Costanzo fino a raggiungere la Riserva Naturale dei Ciciu del Villar. Dopo l’eventuale visita alla riserva e alla chiesa parrocchiale con la cripta e la cappella di San Giorgio si seguono stradine nella campagna verso Busca, il cui centro storico merita una sosta. Si inizia la via del ritorno tenendosi alla base delle colline e spostandosi più avanti di nuovo nella pianura, toccando le frazioni di Castelletto di Busca e di Pratavecchia prima di rientrare a Dronero.
Il percorso ridotto (evidenziato nella mappa in giallo) prevede di lasciare quello principale all’altezza della frazione Morra del Villar e di dirigersi verso il torrente Maira seguendo l’indicazione per il suggestivo ponte tibetano sospeso. Lo si raggiunge dopo un breve sterrato e sulla sponda opposta, anziché entrare nella borgata Monastero, si svolta a destra verso Dronero incontrando più avanti un altro breve tratto di sterrato.
Rientro in struttura e tempo per il relax.
Cena e pernottamento

Polizza RC danno terzi inclusa.
Livello difficoltà: 1-2 (scala da 1 a 5)
Percorso completo: Km 56 dislivello 439 m quota max 739 m
Percorso ridotto: Km 33 dislivello 328 m quota max 739 m

3 giorno Montemale (tra Valle Maira e Valle Grana )

 

Dopo la colazione in struttura incontro con la guida cicloturistica professionista
(Pranzo al sacco del ciclista inlcuso)
Si esce da Dronero attraversando il Maira e svoltando subito a destra sulla Sp 223 di Montemale che si raggiunge affrontando una impegnativa salita di 3.5 km. A questo punto si può optare per scendere direttamente in valle Grana oppure attraversare la piccola borgata posta a 931 metri di altitudine ed affrontare altri 2 km di salita ancora più impegnativa, con tratti superiori al 10%, per raggiungere la frazione La Piatta a 1.149 metri di quota. Si ritorna poi in discesa verso Montemale e con un’ulteriore veloce discesa si raggiunge l’abitato di Valgrana. Una fresca stradina che corre tra i boschi ai piedi della montagna porta a Bernezzo e qui si svolta sulla provinciale per raggiungere Caraglio, il cui centro storico merita una sosta. Si rientra nella valle Grana e poco dopo Caraglio si lascia sulla destra la strada principale della valle svoltando verso Bottonasco, si supera un piccolo colle e si raggiunge la pianura. Il reticolo di piacevoli stradine di campagna conduce a Castelletto di Busca dove si può attraversare il Maira su un ponticello situato presso un vecchio mulino. Sempre su viabilità secondaria si ritorna a pedalare alla base delle colline raggiungendo la frazione Morra del Villar e il paese di Villar San Costanzo, con possibile visita alla Riserva Naturale dei Ciciu del Villar e alla chiesa parrocchiale con la cripta e la cappella di San Giorgio, prima di rientrare a Dronero.
Rientro in struttura. Prima di partire per rientrare si consiglia di assaggiare la tipica “Merenda Sinoira Piemontese” vecchia zia del più moderno “apericena”.
Fine servizi.

Polizza RC contro danni ai terzi inclusa.
livello difficoltà: 3 (scala da 1 a 5)
Percorso completo: Km 50 dislivello 749 m quota max 1.149 m
Percorso ridotto: Km 40 dislivello 529 m quota max 1.149 m

Difficoltà

0 Km
Lunghezza
Grado totale di difficoltà
Basso 35%
877 m
Dislivello Positivo

Sistemazione e Prezzi

Edit

Albergo Relais La Font

Presto disponibile…

Edit

Albergo della Pace

Presto disponibile…

Edit

Albergo Aquila Nera

L’Aquila nera affonda le sue radici nell’800, locanda per viandanti, osteria della famiglia Marchiò negli anni 50: i cercatori d’oro di Monterosso che con il lavoro in osteria si finanziavano i loro “scavi a mano” nella varie miniere alla ricerca del prezioso minerale.

Dal 1967 l’Aquila Nera si è trasformata in una struttura ricettiva pronta ad accogliere, in un ambiente rustico e curato,  viaggiatori da tutto il mondo.
La struttura dispone di appartamenti e 8 camere d’albergo recentemente ristrutturate e dotate di ogni comfort.

La struttura, immersa nel verde, offre un Giardino sensoriale in cui potrete immergervi nel tepore avvolgente di una Tinozza finlandese, annusare aromatiche essenze e testare il percorso sensoriale e provare la sauna.

Il Parco Galibù, invece, è dedicato ai più piccoli dotato di teleferica, parete di arrampicata, percorso agilità, chalet Galibù e percorso d’acqua. Il Parco Galibù è teatro di tantissime iniziative per bambini dai 0 ai 99 anni.

Possibilità di noleggio e-bike.

Edit
  • Prenotazione

    Se sei interessato alle nostre proposte contattaci compilando il seguente modulo o chiamandoci al 348.314.98.37. Puoi usare anche WhatsApp.

  • Contattaci usando WhatsApp

    oppure
    inquadra il QR-CODE a lato con il tuo smartphone
    • Indica quanti siete. In caso di numero disparo indicalo nelle informazioni aggiuntive
    • Indica una data di partenza anche indicativa se vuoi.
  • Spuntando la casella dichiari di accettare la nostra policy sul trattamento dei dati personali.
  •  

V119- Valle Maira – Trekking Lo Spirito del bosco Naslù e Sentiero Remo Einaudi

V119

Sentiero dello Spirito del Bosco Naslù e Sentiero Remo Einaudi

Giorni

3

Periodo

Aprile - Ottobre

Località

Attività

icon-family
Vacanze in famiglia

Programma

1 giorno Arrivo in Valle Maira 
Arrivo in autonomia in Valle Maira
Sistemazione presso la struttura prescelta.
Tempo per il relax o una prima visita della valle.
Cena a base di prodotti locali (bevande escluse)
Se si soggiorna in appartamento cena in locanda su richiesta
Pernottamento

2 giorno Sentiero dello spirito del bosco (440 m dislivello)
Dopo la colazione incontro con la guida escursionistica professionista (Pranzo al sacco dell’escursionista incluso)
Breve spostamento in auto se necessario e partenza per Il sentiero dello Spirito del bosco.
Questo sentiero nasce sotto l’occhio attento dei due guardiani: Naslu e Gundu, scolpiti nel legno ad inizio cammino. Questo itinerario cela piccoli pensieri e bellissime sculture su legno che si scovano facendo un passo dietro l’altro. All’inizio si articola in un magico bosco di maestosi faggi mentre, nella zona più alta, prendono spazio abeti bianchi e rossi, per poi aprirsi in ampie vedute sulla Valle Maira. Alla fine dell’itinerario si potrà visitare l’interessante Museo degli Acciugai che racconta il mestiere tipico della Valle Maira dei venditori di acciughe ed il Polittico di Hans Klemer, pittore fiammingo in attività alla fine del 1400 che ha regalato alla Valle Maira dei veri gioielli.
Rientro in struttura e tempo per il relax.
Cena e pernottamento.

Dislivello: 440 m positivo et negativo
Punto di Partenza: Celle Macra borg. Chiesa (1261 m)
Punto più alto: Piano della Colla 1.650 m Km: 6,5 (a titolo indicativo)
Tipo di escursione: andata e ritorno
Difficoltà: escursionistico (sentiero facile, adatto alle famiglie)
Polizza RC e tutela legale della guida inclusa

3 giorno Sentiero Remo Einaudi (260 m dislivello)
Dopo la colazione incontro con la guida escursionistica professionista (Pranzo al sacco dell’escursionista incluso)
Breve spostamento in auto se necessario e pronti per immergersi in un bosco fatato, con tante piccole creature che lo animano… questo è possibile grazie al Sentiero Remo Einaudi che ci fa perdere nel bosco tra sculture di folletti, animali, gnomi e tante altre figure misteriose. Questo anello ci farà entrare nella natura di San Michele, ma con un tocco in più perché ad ogni passo ci saranno.
Rientro in struttura. Prima della partenza è consigliato assaggiare la classica “Merenda Sinoira Piemontese” zia del più moderno “apericena” (prezzo 10/20 €)

Polizza RC e tutela legale guida inclusa
Dislivello: 260 m positivo e negativo
Punto di Partenza: Prazzo borg. Chiesa San Michele di Prazzo (1252 m)
Punto più alto: Prazzo borg. Castiglione (1470 m) Km: 7 (a titolo indicativo)
Tipo di escursione: giro ad anello
Difficoltà: escursionistico (sentiero facile, adatto alle famiglie) o nuovi amici ad accompagnarci.

Sistemazione e Prezzi

Edit

Albergo Relais La Font

Presto disponibile…

Edit

Albergo della Pace

Presto disponibile…

Edit

Albergo Aquila Nera

L’Aquila nera affonda le sue radici nell’800, locanda per viandanti, osteria della famiglia Marchiò negli anni 50: i cercatori d’oro di Monterosso che con il lavoro in osteria si finanziavano i loro “scavi a mano” nella varie miniere alla ricerca del prezioso minerale.

Dal 1967 l’Aquila Nera si è trasformata in una struttura ricettiva pronta ad accogliere, in un ambiente rustico e curato,  viaggiatori da tutto il mondo.
La struttura dispone di appartamenti e 8 camere d’albergo recentemente ristrutturate e dotate di ogni comfort.

La struttura, immersa nel verde, offre un Giardino sensoriale in cui potrete immergervi nel tepore avvolgente di una Tinozza finlandese, annusare aromatiche essenze e testare il percorso sensoriale e provare la sauna.

Il Parco Galibù, invece, è dedicato ai più piccoli dotato di teleferica, parete di arrampicata, percorso agilità, chalet Galibù e percorso d’acqua. Il Parco Galibù è teatro di tantissime iniziative per bambini dai 0 ai 99 anni.

Possibilità di noleggio e-bike.

Edit
  • Prenotazione

    Se sei interessato alle nostre proposte contattaci compilando il seguente modulo o chiamandoci al 348.314.98.37. Puoi usare anche WhatsApp.

  • Contattaci usando WhatsApp

    oppure
    inquadra il QR-CODE a lato con il tuo smartphone
    • Indica quanti siete. In caso di numero disparo indicalo nelle informazioni aggiuntive
    • Indica una data di partenza anche indicativa se vuoi.
  • Spuntando la casella dichiari di accettare la nostra policy sul trattamento dei dati personali.
  •